Salta al contenuto

Aree crisi, firmati 18 protocolli insediamento per 5,3 mln e 76 nuovi posti di lavoro

28 febbraio 2019 | 10:42
Scritto da Federico Taverniti
 


FIRENZE – Diciotto protocolli d'insediamento per le aree di crisi di Massa Carrara e Livorno per oltre 5,3 milioni di euro e 76 nuovi posti di lavoro. A firmarli oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze il presidente della Regione Enrico Rossi ed i rappresentanti delle diciotto imprese che hanno risposto ai bandi con altrettanti progetti di investimento. Alla firma è intervenuto anche l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo. Si tratta di 15 protocolli relativi all'Area di crisi industriale di Massa Carrara e 3 per quella di Livorno.

Protocolli insediamento area di crisi non complessa Massa Carrara

4,6 mln di euro di risorse regionali che consentono di scorrere completamente la graduatoria ancora attiva approvata nel 2016. Le 15 imprese realizzeranno investimenti per 18,3 mln di euro e creeranno 66 posti di lavoro. Si tratta di una misura che ha dato attuazione all'Accordo di Programma firmato a novembre 2017 tra Mise, Regione Toscana e Invitalia a sostegno dell'area apuana destinando allo strumento agevolativo dei Protocolli di insediamento, oltre agli strumenti di ingegneria finanziaria e al bando a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese, un totale di 10 mln di euro. Questo il dettaglio.

1. I.G.L.O.M. ITALIA spa, Massa, investimento ammesso 4.305.564, contributo ammesso 951.414,22, nuovi occupati 27. Recupero dell'area dismessa ex Eaton e creazione di una nuova linea di produzione parallela all'attuale, attraverso la ristrutturazione del capannone esistente e l'acquisizione delle attrezzature volte ad avviare la nuova linea produttiva.

2. L. M. GRANITI - LAVORAZIONE MARMI E GRANITI srl, Massa, investimento 1.310.000, contributo 393.000, nuovi occupati 2. Acquisto di un impianto per la lavorazione del marmo (composto da una linea di lucidatura e da una linea di resinatura) e l'acquisto di un impianto fotovoltaico di potenza pari a 300Kw da installare sulla copertura del fabbricato aziendale.

3. COILSERVICE srl, Massa, investimento 1.959.629, contributo 587.889, nuovi occupati 5. Acquisto di un innovativo impianto di rilaminazione.

4. AMBIENTE spa (già AMBIENTE soc. coop.), Carrara, investimento 1.350.368, contributo 369.493, nuovi occupati 8. Ristrutturazione dei locali adibiti a laboratori, acquisto e installazione in tali locali di nuove strumentazioni di analisi per ampliare le capacità dei laboratori stessi e migliorare la qualità sia dei processi che dei dati forniti ai clienti.

5. COOPERATIVA MARBLE soc. coop., Carrara, investimento 279.000, contributo 83.700, nuovi occupati 1. Acquisto di un impianto a getto d'acqua a 5 assi e di un centro di lavoro a controllo numerico a 5 assi per la lavorazione di lastre e masselli con spessori anche elevati di marmo, granito, pietra naturale-composita e vetro.

6. ESCAVAZIONE MARMI CAMPANILI srl, Carrara, investimento 530.000, contributo 106.000, nuovi occupati 3. Acquisto di di una nuova pala meccanica di ultima generazione.

7. FIGAIA CAVE spa, Carrara, investimento 420.000, contributo 84.000, nuovi occupati 2. Acquisto di un escavatore di ultima generazione per la cava "Fantiscritti" nel Comune di Carrara.

8. FRANCHI UMBERTO MARMI srl, Carrara, investimento 1.885.000, contributo 377.000, nuovi occupati 2. Acquisto di un'area limitrofa all'attuale stabilimento e l'installazione di un impianto di lucidatura delle lastre di marmo, corredato da sistema di carico/scarico delle medesime.

9. GEMIGNANI E VANELLI MARMI srl, Carrara, investimento 1.652.000, contributo 495.600, nuovi occupati 1. Acquisto di due pale gommate Caterpillar 988K Block Handler (nuove di fabbrica), una pala gommata compatta Cat 906M (usata) e 3 segatrici a catena mod. 70.RA.P AO.

10. GUALTIERO CORSI srl, Carrara, investimento 522.200, contributo 104.440, nuovi occupati 2. Acquisto di tre nuovi macchinari (una unità di perforazione idraulica cingolata ATLAS COPCO Il FlexiROC D50, una macchina tagliatrice a filo diamantato MF 5000, una macchina tagliatrice a filo diamantato ATLAS COPCO SpeedCut 100 HP).

11. FOUR SEASONS ITALY srl, Montignoso (MS), investimento 288.203, contributo 57.641, nuovi occupati 3. Acquisto di un impianto di produzione  formato da 2 macchine rivettatrici e serbatoi, 2 macchine filtratrici, 3 macchine rivettatrici stepping style, 1 macchina filtratrice ad acqua che permetteràl'apertura di una nuova linea di produzione per ricambi di termico motore.

12. SUCCESSORI ADOLFO CORSI CARRARA srl, Carrara, investimento 1.920.000, contributo 576.000, nuovi occupati 2. Sostituzione di macchinari obsoleti con tre mezzi di nuova concezione (un escavatore 390F, una pala 988K, una pala 988K), realizzati con tecnologie all'avanguardia e capaci di maggiori prestazioni.

13. STUDI D'ARTE – CAVE MICHELANGELO srl, Carrara, investimento 302.800, contributo 90.840, nuovi occupati 2. Acquisto di un macchinario ScultoRob Extralarge, sistema robotico per la lavorazione artistica del marmo e della pietra naturale per realizzare statue, bassorilievi, colonne e capitelli con il supporto di sofisticati software di programmazione e controllo remoto del processo di lavorazione.

14. COOPERATIVA FRA CAVATORI DI GIOIA soc. coop., Carrara, investimento 928.000, contributo 185.600, nuovi occupati 5. Acquisto di 2 macchine a filo diamantato MF 5000, una macchina segatrice a catena mod. 70 RA Super H completa di equipaggiamento di taglio e di una pala gommata Caterpillar 988K.

15. GUIDO M. FABBRICOTTI FU B. SUCCESSORI srl, Carrara, investimento 690.000, contributo 207.000, nuovi occupati 1. Acquisto di una pala gommata modello ZW550-5B Block Handler.

Protocolli insediamento area di crisi complessa Livorno

Anche in questo caso si tratta di risorse regionali, 726 mila euro (che permetteranno alle imprese di fare investimenti per 2,9 mln di euro e dare lavoro a 10 nuovi occupati), relative all'Accordo di Programma per l'Area di crisi industriale complessa di Livorno sottoscritto l'8 maggio 2015 e al successivo Piano di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) per il ‘Rilancio competitivo dell'Area costiera livornese' sottoscritto il 20 ottobre 2016. Anche in questo caso la somma messa a disposizione è stata di 10 mln di euro che, con la firma odierna, sono stati concessi quasi totalmente, permettendo di finanziare 19 progetti, attivare 23,4 mln di euro di investimenti e generare 103 nuovi posti di lavoro. Ecco il dettaglio.

1. COMPOLAB srl, Livorno, investimento ammesso 506.243, contributo ammesso 228.434,50, nuovi occupati 3. Acquisizione di 3 configurazioni di robot: collaborativo (per assemblaggio piccoli componenti, preparazione imballati costituiti da prodotti di diverso formato, preparazione kit destinati alla alimentazione di linea e simili), taglia medio/piccola (per operazioni di handling e di assemblaggio tipiche sia di processi di PMI sia per le GI, in particolare per operazioni di assemblaggio di sottogruppi/gruppi/complessivi e/o per la formazione dei confezionamenti di prodotti finiti per la loro spedizione), taglia medio/grande (per saldature, lavorazioni di taglio, esecuzione di operazioni di assemblaggio di sottogruppi e gruppi inamovibili, ad es. piantaggi, cianfrinature, rifollature).

2. H.V.M. srl, Livorno, investimento 2.115.500, contributo 433.475, nuovi occupati 6. Realizzazione di una nuova area di produzione di Gas Naturale Liquefatto (GNL) adiacente all'attuale per la definizione di due nuovi prodotti legati al campo medicale e alla criogenia (concentratori di ossigeno stazionari o portatili e contenitori criogenici per lo stoccaggio di materiale biologico in allumino e acciaio).

3. TESLAB srl, Livorno, investimento 320.420, contributo 64.084, nuovi occupati 1. Creazione di un servizio completo di test/qualifica di componenti elettrici per il settore automotive, comprendente test di immunità ai disturbi condotti con caratteristiche del disturbo tipiche dell'ambiente automobilistico, in riferimento alle normative ISO 7637 ed ai capitolati dei costruttori di autovetture e test climatici e cicli termici ad elevata velocità di variazione della temperatura.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Economia

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare