Salta al contenuto

Bes, Targetti: "Adottiamolo per valutare le azioni di governo delle Regioni"

7 ottobre 2013 | 17:40
Scritto da Mauro Banchini
 


FIRENZE - "Il Bes può ispirare le politiche pubbliche e soprattutto dare un grande aiuto nella fase di valutazione dei risultati di governo: può davvero favorire uno sviluppo in grado di conciliare benessere ed equità, economia e sostenibilità".

Così Stella Targetti, vicepresidente di Regione Toscana, intervenendo questa mattina in una iniziativa organizzata, a Firenze, dall'Università degli Studi sugli indici di un nuovo sistema messo in piedi per misurare in Italia il "Benessere Equo e Solidale" (Bes) interagendo con gli indici del più noto "Prodotto Interno Lordo" (Pil).

Tanto il PIL fotografa la realtà in base a valutazioni economiche quanto il BES affianca a esse molti indicatori non economici (qualche esempio: dalla fiducia nelle istituzioni all'affollamento nelle carceri, dai livelli scolastici e culturali alle attività di volontariato, dal tasso di rapine e di borseggi all'intensità dei parchi e del verde urbano, dalla qualità dell'aria urbana a quella dell'acqua nelle coste marine ...).

il convegno ("Misurare il BES in Italia: una sfida per la ricerca e per la policy") si è svolto nell'aula magna dell'Università e Stella Targetti è intervenuta - con il rettore Alberto Tesi, il presidente ISTAT Antonio Golini e il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, quest'ultimo in videoconferenza - nella sessione dedicata appunto all'utilizzo degli indicatori BES da parte di chi deve governare la cosa pubblica.

"Potrebbero essere utili per valutare l'impatto dei programmi regionali - ha aggiunto Targetti riferendosi ai 114 indicatori Bes - e anche, se adottati diffusamente dalle Regioni, per armonizzare le politiche nazionali. Penso in particolare alla programmazione dei fondi europei 2014-2020: il Bes può rappresentare l'opportunità per darsi obbiettivi chiari, monitorabili nel tempo e soprattutto confrontabili tra territorio e territorio".

Stella Targetti si è augurata che il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali e quello per la Coesione Territoriale, Enrico Giovannini e Carlo Trigilia, "prendano in considerazione la possibilità di adottare il Bes come strumento di valutazione e armonizzazione delle azioni di governo delle Regioni".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Istituzioni, Programmazione

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale