Salta al contenuto

Bobbio: "Alternanza scuola -lavoro diventi metodo sovrano di formazione"

20 novembre 2014 | 18:01
Scritto da Chiara Bini
 


FIRENZE - "L'alternanza scuola-lavoro è una realtà che è cresciuta nel tempo e riguarda la maggior parte delle scuole tecnico professionali. Adesso bisogna  lavorare perché questa diventi una vera e propria metodologia didattica a disposizione delle scuole, quale strumento per arricchire e rafforzare l'offerta formativa. Perché ciò avvenga, occorre l'interazione fra mondo della scuola e mondo dell'impresa e il ruolo di traino spetta alle istituzioni".

Lo ha detto l'assessore regionale all'istruzione e formazione Università Emmanuele Bobbio intervenendo alla 24° edizione di Job&Orienta, la mostra convegno su orientamento, scuola formazione e lavoro che si sta svolgendo a Verona e che quest'anno è dedicata al tema dell'imparare lavorando.

"Già molte scuole in Toscana attuano l'alternanza scuola lavoro - ha spiegato Bobbio che ha anche il ruolo di coordinatore dei suoi colleghi regionali in qualità di coordinatore della IX Commissione (Istruzione, lavoro, innovazione, ricerca) della Conferenza delle Regioni e Province Autonome:- e questa deve diventare è una vera e propria metodologia didattica qualificante. Per farlo, occorre  una sempre maggiore integrazione tra scuola e sistema produttivo. Questo è il compito della Regione, degli enti locali e delle parti sociali che devono fare da traino nei confronti della scuola e delle imprese, in sintesi, agire sulla governance per aumentare e qualificare l'occupazione dei nostri ragazzi".

Interazione significa quindi che i due sistemi, quello della scuola e quello dell'impresa, si parlino sempre di più, condividendo progetti da inserire sul territorio.


"Grande attenzione sarà dedicata poi ai nuovi percorsi di istruzione e formazione professionale - ha continuato Bobbio - valorizzando il curriculum verticale degli studenti, fino ai percorsi post diploma e degli ITS.

Per realizzare una forte integrazione tra il territorio e i percorsi individuali ci sono i politecnico professionali,  la rete di scuole e imprese che stanno nascendo oggi in Toscana e con le quali la Regione ha una stretta collaborazione. Per vincere questa sfida un ruolo fondamentale sarà svolto dai docenti e in genere da tutto il personale che opera nel mondo della scuola".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Educazione istruzione e ricerca, Cultura
Tag: verona

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare