Salta al contenuto

Borgo San Lorenzo, presentata intesa per riqualificazione linea Faentina - Scarica il podcast TRN

8 gennaio 2018 | 16:58
 


Toscana Radio News del 8 gennaio 2018 – Edizione del pomeriggio

Notiziario radiofonico realizzato in collaborazione con l'Agenzia ‘Toscana Notizie'

 

Edizione a cura di Giovanni Ciappelli. In redazione: Riccardo Pinzauti, Rossana Mamberto. E-mail: trntoscanaradionews@gmail.com. Edizione del pomeriggio del 08/01/2018 – anno n.8 n.2 chiusa alle 16.55.

 

Sommario

 

Dalla Giunta regionale

  • Borgo San Lorenzo, presentata intesa per riqualificazione linea Faentina
  • Castelnuovo Garfagnana, protocollo per sviluppo della Antica Valserchio
  • Formazione professionale, Regione lancia il bando Mario Olla

 

In Toscana

  • Firenze. Pitti Uomo: fatturato da quasi 9 miliardi di euro
  • Pisa. Il sindaco saluta il nuovo questore
  • Pistoia. Il Cespevi va all'asta
  • Firenze. Palazzo Vecchio da record: boom visite a Natale
  • Firenze. Opera Duomo aumenta 3 euro biglietto unico
  • Siena. Torna Wine&Siena: il vino protagonista nei palazzi storici

 

Cultura e spettacolo

  • Firenze. Fondazione Zeffirelli: riprendono domani le conferenze
  • Siena. Prorogata la mostra "Je voudrais savoir"

 

Notizie di servizio

  • Toscana. Assegnazione alloggi ERP: richiesta l'attestazione ISEE aggiornata
  • Pistoia. Contributi ad integrazione del canone di locazione anno 2017

 

Meteo e qualità dell'aria

  • Previsioni meteo per domani, martedì 9 gennaio, a cura del Lamma
  • Qualità dell'aria ieri in Toscana (rilevazioni Arpat)
  • Meteo e salute per domani, martedì 9 gennaio, a cura del Cibic-Unifi

 

Dalla Giunta regionale

 

Borgo San Lorenzo, presentata intesa per riqualificazione linea Faentina – E' stato presentato stamani a Villa Pecori Giraldi a Borgo San Lorenzo il protocollo d'intesa per la riqualificazione della linea ferroviaria Faentina; accordo firmato lo scorso 4 dicembre da Mit, Regione Toscana, RFI, ANAS, Unione Montana dei Comuni del Mugello e Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, per l'adeguamento e la riqualificazione delle infrastrutture sulle linee ferroviarie Faentina e Valdisieve. Un protocollo che prevede uno stanziamento di 47 milioni di euro - 31 milioni nell'ambito delle opere connesse ai lavori TAV in Mugello, 16 milioni stanziati da Rfi – per interventi tecnologici e infrastrutturali per ottimizzare e per incrementare le potenzialità della linea e la regolarità del servizio, l'eliminazione di passaggi a livello e la riqualificazione delle stazioni sia come accessibilità che come informazione e spazi aperti al pubblico. Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ed il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini. (IN ALLEGATO: CECCARELLI_FSFAENTINA.MP3; NENCINI_FSFAENTINA.MP3).

 

Castelnuovo Garfagnana, protocollo per sviluppo della Antica Valserchio - Ampliamento e sviluppo dell'attività attraverso la costruzione di un nuovo sito produttivo e di un hub logistico, creazione di una filiera specializzata e strutturata, potenziamento della collaborazione con il mondo accademico e della ricerca, riqualificazione delle risorse umane in un'ottica di Industria 4.0, costruzione di percorsi formativi con le scuole del territorio. Sono i punti centrali dell'intesa siglata stamani tra la Regione Toscana, l'azienda tessile garfagnina Antica Valserchio, il Comune di Castelnuovo Garfagnana (LU), il Comune di Montale (PT), l'Istituto Superiore di Istruzione Garfagnana e l'Ufficio Territoriale IX di Lucca e Massa Carrara. Alla firma, avvenuta stamattina a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sono intervenuti l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, i sindaci di Montale, Ferdinando Betti, e di Castelnuovo Garfagnana, Andrea Tagliasacchi, l'amministratore unico di Antica Valserchio, Pierluigi Bertolani, il dirigente scolastico di ISI Garfagnana, Massimo Fontanelli, ed il dirigente dell'Ufficio Territoriale IX di Lucca e Massa Carrara, Donatella Buonriposi. (IN ALLEGATO: CIUOFFO_ANTICAVALSERCHIO.MP3).

 

Formazione professionale, Regione lancia il bando Mario Olla – La Regione Toscana ha messo a disposizione 14 borse di formazione professionale, per giovani di origine toscana, con meno di 36 anni, residenti all'estero. Il bando "Borse di formazione professionale Mario Olla", realizzato dalla Regione nell'ambito del progetto Giovanisì è promosso da Cedit e prevede di realizzare attività formative della durata di 90 giorni, che si svolgeranno da marzo-aprile fino a giugno-luglio 2018. I giovani selezionati svolgeranno stage e tirocini in aziende presenti nel territorio toscano. È possibile presentare la propria candidatura entro il 31 gennaio 2018. Possono presentare la propria candidatura i giovani, fra i 18 e i 35 anni, che siano di origine toscana ma residenti all'estero e che siano in grado di dimostrare interesse ed attitudine nonché una conoscenza generale della materia oggetto della borsa di formazione professionale attraverso un curriculum vitae che dimostri gli studi e le attività professionali svolte. I giovani non devono svolgere un'attività lavorativa come dipendenti pubblici, avere una conoscenza base della lingua italiana (certificata tramite attestati dei corsi di lingua frequentati con indicazione del periodo di svolgimento, numero ore del corso e livello di lingua conseguito) e non aver partecipato alle precedenti edizioni della borsa Mario Olla.

 

 

In Toscana

 

Firenze. Pitti Uomo: fatturato da quasi 9 miliardi di euro - La moda maschile italiana dovrebbe archiviare il 2017 in crescita: secondo le stime elaborate da Sistema Moda Italia e diffuse oggi alla vigilia di Pitti Uomo 93 (9-12 gennaio a Firenze) il fatturato di settore dovrebbe raggiungere quasi 9,2 miliardi di euro (+2,1%), concorrendo così al 17% del turnover complessivamente generato dalla filiera tessile-moda nazionale. L'evoluzione positiva riguarderebbe sia la confezione che la maglieria. Per l'export si stima una nuova accelerazione, che porterebbe il ritmo di crescita a +3%, corrispondente ad un livello complessivo di quasi di 6 miliardi di euro. Nel caso dell'import si prospetta, invece, una dinamica di segno negativo (-1,1%) e un ammontare totale sotto quota 4 miliardi. Nei primi nove mesi del 2017 import ed export confermano i trend registrati lo scorso anno: le importazioni dall'estero segnano un calo pari al -0,2%, mentre le vendite estere un' accelerazione del +3,7%. Sotto il profilo geografico, la Ue mostra dinamiche positive per l'export (+3,8%); in ambito extra-comunitario, invece, gli Stati Uniti (terzo mercato in assoluto) registrano una flessione del -4,3%. Hong Kong e Cina crescono del +2,7% e del +17,1%; Russia e Corea del Sud aumentano a doppia cifra, l'una del +16,3%, l'altra del +17,1%. Nel mercato nazionale, invece, il comparto sperimenta un deterioramento (-2,8%) rispetto alla precedente stagione autunno/inverno (chiusasi invece al -1,6%). Per quanto riguarda il retail nell'A/I 2016-17 cresce a doppia cifra il canale digitale (+52,9%). Sulle attese per il 2018 secondo il Centro studi Confindustria il commercio internazionale di beni e servizi è stimato crescere del +3,8%.

 

Pisa. Il sindaco saluta il nuovo questore – Il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, ha incontrato stamani lunedì 8 gennaio il nuovo questore di Pisa Paolo Rossi, per un saluto istituzionale. Rossi, livornese, arriva dalla Questura di Prato, dove ha ricoperto l'incarico a partire dal 2016, per sostituire Alberto Francini. Nell'incontro, a cui ha partecipato anche il comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, il Sindaco Filippeschi ha esposto le principali criticità relative alla questione della sicurezza in città, garantendo un impegno alla piena collaborazione istituzionale, e ha espresso l'augurio di un buon lavoro a nome di tutta la città. Dopo il saluto al sindaco, il questore appena insediato, ha tenuto una breve conferenza stampa presso la Questura, per salutare i giornalisti. «La sicurezza è una bene di tutti – ha spiegato Rossi – e si ottiene soltanto con la collaborazione di tutte le istituzioni e di tutti i cittadini. Tutti i cittadini e le forze di controllo del territorio devono partecipare e collaborare insieme, come nell'ottica del progetto "Mille occhi sulla città", prestando attenzione sia alle criticità legate alla microcriminalità, all'abusivismo, allo spaccio e al consumo di stupefacenti, ma anche alle criticità collegate alle attività investigative di più ampia portata.» «Per me – ha aggiunto il Questore – essere stato assegnato ad una città importante come Pisa significa un vero riconoscimento per il lavoro che ho svolto alla Questura di Prato e sono molto contento di poter dare il mio contributo in questa città».

 

Pistoia. Il Cespevi va all'asta - Il Centro sperimentale per il vivaismo (Cespevi) di Pistoia andrà all'asta il 14 febbraio prossimo. E, per il momento, in un unico lotto, con prezzo base di 2,6 milioni di euro. Presentando un'offerta congrua, quindi, chi vorrà potrà portarsi a casa la proprietà su un'area di 245.625 metri quadri. Lo scrive oggi il quotidiano Il Tirreno. L'area è quasi tutta a parco: solo in una piccola parte sorgono due edifici a un piano, che accolgono gli uffici del Centro, una sala riunioni, alcuni magazzini, e due serre. È praticamente tutto qui quello che resto del Centro sperimentale per il vivaismo, nato nel luglio 1981 con l'ambizioso obiettivo di fungere da laboratorio di ricerca, di sperimentazione e di consulenza per un mondo, come quello del vivaismo, che stava acquisendo allora proiezione internazionale e consapevolezza, almeno nei suoi principali operatori, del proprio peso economico. Il lotto, come detto, è unico, ma la valutazione di stima effettuata dal geometra Massimiliano Paolini individua tre settori omogenei all'interno delle proprietà Cespevi: la grande area di 147.000 metri quadri, destinata sostanzialmente a parco urbano; un'area più ristretta, con gli edifici, che si estendono su 78.812 metri quadri; e infine un piccolo spazio con le serre esistenti (poco meno di ventimila metri quadri).

 

Firenze. Palazzo Vecchio da record: boom visite a Natale - Record per le visite a Palazzo Vecchio e gli altri musei comunali a Firenze nelle feste di Natale: le presenze, rispetto allo scorso anno, sono aumentate del 5%. A dare la notizia è stato il sindaco Dario Nardella: "Abbiamo avuto i dati dei visitatori ai principali musei comunali, come Palazzo Vecchio, nel periodo di queste feste - ha detto - dal 23 dicembre al 5 gennaio abbiamo toccato un record storico: 33.691 visitatori, 1.682 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Un incremento del 5% in linea con l'aumento visto a livello nazionale per i musei statali". Per il sindaco si tratta di "un dato che conforta molto, e che vogliamo migliorare ulteriormente nei prossimi appuntamenti delle festività, nelle quali Firenze può giocare una parte da leone".

 

Firenze. Opera Duomo aumenta 3 euro biglietto unico - Da marzo il biglietto unico per visitare i monumenti dell'Opera del Duomo di Firenze - Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto, Cripta di S.Reparata, Battistero e Museo dell'Opera di S.Maria del Fiore - aumenterà di 3 euro, passando da 15 a 18 euro. Prolungata però, si spiega, anche la validità: da 48 a 72 ore. Invariate "le politiche sui biglietti ridotti". "Vogliamo incoraggiare il turismo a media e lunga permanenza rispetto a quello mordi e fuggi", ha detto il presidente dell'Opera del Duomo, Luca Bagnoli. Nel 2016 sono stati 1,374 mila i visitatori dei monumenti dell'Opera. Proprio da oggi invece, come annunciato nei giorni scorsi, l'ingresso al Battistero di Firenze diventa gratuito per i fiorentini e tutti i residenti della provincia di Firenze. "Restituire ai fiorentini i loro luoghi di culto, con il Battistero gratuito come la Cattedrale (che lo è anche per i turisti) - spiega Bagnoli -, era uno degli obiettivi del nuovo cda dell'Opera. Ma c'è anche la necessità di spingere, in un momento di grande affluenza del turismo a Firenze, per quello di qualità: meno turisti mordi e fuggi, più visitatori che scelgano Firenze sapendo di avere più opportunità. Da qui l'idea che il biglietto per i nostri monumenti possa essere utilizzato nell'arco di tre giorni che consentiranno, a chi lo vorrà, di avere un tempo più lungo per visitare ciò che desidera". Il biglietto unico per i monumenti dell'Opera è in vigore dal 2013: da allora, spiega l'Opera, le visite ai singoli monumenti sono aumentate, soprattutto per quelli ritenuti 'minori'. La Cupola è passata dai 519 mila visitatori del 2010 ai 710 mila del 2016, il Campanile ha raddoppiato, da 333 mila a 730 mila, la Cripta di S.Reparata da 84mila visitatori è passata a quasi 500 mila, il Battistero da 300mila a oltre 800mila.

 

Siena. Torna Wine&Siena: il vino protagonista nei palazzi storici - Degustare il vino sotto la Maestà di Simone Martini, nelle storiche stanze della sede della Banca Monte dei Paschi di Siena e del Grand Hotel Continental, Starhotels. Oltre 150 produttori si ritroveranno il 27-28 gennaio 2018 a Siena con un evento diffuso in location prestigiose che valorizza le eccellenze enologiche nella più medievale delle città italiane. La qualità totale è elemento centrale nonché la proposta variegata: ogni produttore presenterà fino a quattro vini ai visitatori. I visitatori potranno degustare oltre 500 vini. Torna l'appuntamento di Wine&Siena per la sua terza edizione, una manifestazione dedicata alle eccellenze vitivinicole e culinarie, il primo grande evento dell'anno dedicato alla scoperta delle eccellenze enologiche che è firmato dagli ideatori del Merano WineFestival. Grandi protagonisti, i prodotti vincitori The WineHunter Award, il premio di qualità certificata assegnato dalla commissione d'assaggio The WineHunter. A Wine&Siena saranno presenti solo produttori selezionati. Anche quest'anno ci saranno masterclasses, showcooking, convegni con l'Università di Siena e momenti di approfondimento legato al Food. La biglietteria e le proposte collegate all'evento Wine&Siena sono già prenotabili sul sito ufficiale www.wineandsiena.it.

 

 

Cultura e spettacolo

 

Firenze. Fondazione Zeffirelli: riprendono domani le conferenze – Riprenderà domani, martedì 9 gennaio, 'Corrispondenze', il ciclo di conferenze del Centro internazionale per le arti dello spettacolo - Fondazione Zeffirelli di Firenze. Sarà il critico teatrale Masolino d'Amico ad affrontare il tema del rapporto tra Franco Zeffirelli e William Shakespeare, attraverso quattro conferenze dedicate ad altrettante opere del bardo di Stratford-upon-Avon. Ogni incontro si terrà nella Sala Musica del Complesso monumentale di San Firenze (Piazza San Firenze 5), con inizio alle 18. Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. Gli altri appuntamenti sono fissati per il 23 gennaio, il 6 ed il 20 febbraio. Inoltre, nella Sala della musica dell'Oratorio San Filippo Neri, all'interno del complesso di San Firenze, torneranno 'I concerti di San Firenze' a cura di Francesco Ermini Polacci. In esclusiva per Firenze la violoncellista Erica Piccotti ed il pianista Itaman Golan.

 

Siena. Prorogata la mostra "Je voudrais savoir" - La mostra "Je voudrais savoir", aperta al pubblico al Santa Maria della Scala di Siena lo scorso 4 novembre e il cui termine di chiusura era previsto il 7 gennaio 2018, viene prorogata al 21 Gennaio 2018. Nel corso di questi mesi l'esposizione ha ottenuto grandi consensi di pubblico, oltre che ottimi riconoscimenti da parte della stampa e della critica di settore. E' stato deciso quindi di prolungarne l'apertura affinché possa essere visitata da coloro che non hanno avuto ancora modo di ammirare i lavori di Franco Fortini in occasione del centenario della nascita. "Je voudrais savoir" è una rassegna essenzialmente fotografica, anche se accompagnata da una parte documentaria, prodotta dal Santa Maria della Scala ed organizzata in collaborazione con il Centro Franco Fortini dell'Università di Siena. Il percorso espositivo curato da Lucia Simona Pacchierotti e dall'Architetto Alessandro Bagnoli, che si è occupato anche dell'allestimento, si dipana tra immagini, scritti e ambientazioni sonore e vuole evidenziare proprio il viaggio emozionale, la scoperta, la sorpresa genitrice di un intreccio di sentimenti suscitati dalla "Cina" in Fortini e compagni. A corredo della parte fotografica due acquarelli, il primo del 1910 ca. di Anonimo tratto dall'album Insetti, erbe, fiori e piante proveniente dalla collezione della famiglia Calamandrei e Ragazza dello Yunnan di Ernesto Treccani in prestito dalla Fondazione Corrente.

 

 

Notizie di servizio

 

Toscana. Assegnazione alloggi ERP: richiesta l'attestazione ISEE aggiornata - In base alla Legge Regionale n.41/2015 che ha introdotto nuovi requisiti di accesso all'Edilizia Residenziale Pubblica per l'assegnazione degli alloggi, a tutti gli interessati per l'accesso all'ERP è richiesta una nuova attestazione ISEE, relativa al nucleo familiare anagrafico in corso di validità e priva di omissioni e/o difformità. Si ricorda che il modello ISEE ha validità fino al 15 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento e che tale scadenza vale a prescindere dalla data in cui è stato richiesto. A partire da lunedì 15 gennaio 2018, pertanto, non saranno più valide le DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) ai fine ISEE presentate nel 2017. Tutti gli interessati sono quindi invitati a dotarsi quanto prima della nuova attestazione; anche i nuclei familiari già inseriti nelle graduatorie per l'assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica o di Emergenza Abitativa. I nuclei familiari già inseriti nelle suddette graduatorie dovranno inoltre aggiornare la documentazione inerente la non possidenza di beni all'estero in caso di componenti familiari stranieri non appartenenti all'Unione Europea maggiorenni o con maggiore età compiuta nel corso di vigenza della graduatoria.

 

Pistoia. Contributi ad integrazione del canone di locazione anno 2017 - Tutti coloro che hanno presentato domanda a Pistoia per il contributo per l'affitto 2017 e che sono collocati nella graduatoria definitiva, devono presentare le attestazioni di pagamento dell'affitto per l'anno 2017 obbligatoriamente dall'8 al 31 gennaio. Non potrà essere erogato il contributo se la consegna delle ricevute e/o delle dichiarazioni è avvenuta oltre il termine di scadenza del 31 gennaio. Le attestazioni di pagamento possono consistere in ricevute di pagamento del canone di locazione, ciascuna corredata da marca da bollo da 2 euro, bonifici bancari o postali di pagamento del canone di locazione rilasciati dall'istituto bancario o da Poste Italiane; ricevute di pagamenti online. Qualora non sia stata già consegnata, deve essere presentata copia della registrazione 2017 del contratto di affitto (modelli F23,F24 o registrazione online) oppure dichiarazione per l'opzione "cedolare secca". I richiedenti che intendono consegnare le ricevute all'ufficio protocollo possono ritirare l'apposito modello presso la segreteria delle Politiche di inclusione sociale in via Capitini n. 7, a PistoiaInforma in piazza del Duomo 4 oppure scaricarlo dal sito https://www.comune.pistoia.it.

 

 

Meteo e qualità dell'aria

 

Previsioni meteo per domani, martedì 9 gennaio, a cura del Lamma

 

Stato del cielo e fenomeni: nuvoloso con piogge in mattinata, residue nel primo pomeriggio.

Venti: occidentali, deboli sulle zone interne, moderati sulla costa.

Mari: generalmente mossi, localmente molto mossi nella prima parte della giornata.

Temperature: in calo.

 

Qualità dell'aria ieri in Toscana (rilevazioni Arpat)

 

Agglomerato di Firenze: qualità dell'aria tra accettabile e scadente (con superamento dei livelli di Pm10)

Zona Collinare Montana: qualità dell'aria tra buona e accettabile

Zona Costiera: qualità dell'aria buona

Zona Prato-Pistoia: qualità dell'aria tra scadente e pessima (con superamento dei livelli di Pm10); accettabile a Pistoia

Zona Valdarno Aretino-Valdichiana: qualità dell'aria tra accettabile e scadente (con superamento dei livelli di Pm10)

Zona Valdarno Pisano-Piana lucchese: qualità dell'aria tra accettabile e scadente (con superamento dei livelli di Pm10); buona a Pisa

 

http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/aria/qualita-aria/mappa_qa/index/pm10/tutte/07-01-2018

 

Meteo e salute per domani, martedì 9 gennaio, a cura del Cibic-Unifi

 

Temperature percepite in generale diminuzione durante il periodo diurno e in serata. Il disagio da freddo persisterà per buona parte della giornata su livelli deboli sui principali centri urbani, mentre sarà generalmente moderato sulle località appenniniche. Tassi di umidità elevati per tutta la giornata e ventilazione debole. Precipitazioni ancora previste al mattino soprattutto sulle zone interne. Le temperature percepite subiranno una generale diminuzione rispetto a lunedì nel pomeriggio e soprattutto in serata quando si prevedono i valori minimi giornalieri.


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web

scarica »
- #Toscana BXL
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare