Salta al contenuto

Caccia, chiesto un nuovo parere ad Ispra dopo il blocco del Consiglio di Stato

20 dicembre 2018 | 17:29
Scritto da Redazione
 


FIRENZE - Un'ordinanza del Consiglio di Stato del 17 dicembre scorso ha disposto la chiusura anticipata della caccia di alcune specie di uccelli, decurtando il calendario venatorio della Toscana  di circa 15 giornate rispetto a quanto previsto dalla Giunta regionale.

Sulla vicenda interviene oggi l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi: "Nella lettura delle motivazioni che hanno portato il collegio giudicante ad emettere questo provvedimento, peraltro in netto contrasto con quanto affermato poche settimane fa dal Tar della Toscana, la Regione ha chiesto d'urgenza un parere aggiuntivo all'Ispra rispetto alla possibilità di ripristinare le giornate di caccia tolte dal provvedimento giudiziario".

La Regione ritiene infatti che due singole giornate di preapertura non possano comportare la decurtazione dell'intero periodo intercorso tra le due giornate e l'avvio ordinario della stagione venatoria. Questo in quanto soggette a specifica deroga in base alla legge 157/92.

Per quanto riguarda in particolare le popolazioni di Colombaccio e di Corvidi, specie che risultano in condizioni stabili o in crescita in tutto il territorio regionale, il prelievo venatorio nel mese di gennaio rappresenta un'importante attività di limitazione delle popolazioni. In mancanza dell'attività venatoria ordinaria, causata dalla decurtazione dei 15 giorni di caccia imposta dal Consiglio di Stato, si renderebbe necessario un successivo intervento di controllo al fine della protezione della biodiversità e per la limitazione dei danni all'agricoltura su gran parte del territorio toscano.

Le specie per le quali il Consiglio di Stato ha imposto la modifica del calendario venatorio:

  • Merlo: chiusura della caccia dal 18 dicembre 2018 
  • Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza: chiusura della caccia dal 17 gennaio 2019 (16 gennaio ultimo giorno di caccia)
  • Alzavola, Marzaiola e Germano Reale: chiusura della caccia dal 17 gennaio 2019 (16 gennaio ultimo giorno di caccia)
  • Colombaccio: chiusura della caccia dal 17 gennaio 2019 (16 gennaio ultimo giorno di caccia)
  • Beccaccia: chiusura della caccia dall'11 gennaio 2019 (10 gennaio ultimo giorno di caccia)

 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Agricoltura e foreste

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- La Regione dopo la riforma
scarica »
- Toscana BXL
 scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare