Salta al contenuto

Ciuoffo a Monteriggioni, "La Francigena da secoli esempio di frontiere aperte"

30 gennaio 2016 | 17:50
Scritto da Redazione
 


MONTERIGGIONI - "La Via Francigena rappresenta in questo momento storico un esempio di libertà e incontro tra le persone proprio quando in Europa si torna a parlare di chiusura delle frontiere", lo ha detto l'assessore regionale al tursimo Stefano Ciuoffo partecipando a Les Chemins de la Via Francigena - Jubileum 2016, il III Forum dei comuni della Francigena e degli operatori che vi svolgono attività turistica , organizzato dal Comune di Monteriggioni (Siena) in collaborazione con AEVF, l'associazione europea delle vie francigene.

"Giornate affollate come questo Forum - ha aggiunto Ciuoffo - con partecipanti provenienti da tutta Europa, sono un segnale forte sull'importanza del viaggiare e del muoversi liberi tra le nazioni, e dell'incontro tra i popoli".

L'assessore Ciuoffo ha riconfermato l'impegno della Regione per la valorizzazione della Via Francigena. "Il 2016 - ha spiegato l'assessore - è l' anno del Giubileo voluto da Papa Francesco e 'Anno dei cammini' indetto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. La Toscana arriva non impreparata a questi appuntamenti, proclamati in modo non programmato, perchè sono anni che lavoriamo sulla riscoperta e riqualificazione di questo antico tracciato, pieno di fascino non solo per pellegrini o viaggi spirituali".

"Promuoviamo da tempo un turismo "lento" per i nostri territori - ha sottolineato -e il lavoro sulla Francigena è la naturale conseguenza. Adesso, dopo investimenti per 16  milioni di euro, abbiamo un percorso fruibile e percorribile in sicurezza e con servizi e infrastrutture di appoggio a chi a piedi o in bicicletta la attraversa. L'impegno continuerà quindi nello sviluppo, nella promozione e nel mantenimento di questa importante arteria che sarà volano anche per la riscoperta delle tante città e borghi che vengono toccati".

Un accenno è stato fatto anche sul futuro della gestione della Via Francigena mettendo sul campo una proposta: "Visto l'idea che con la nuova legge del turismo vorremmo dare una governance ai territori e ai 'prodotti turistici' - ha ipotizzato l'assessore - i 38 comuni della via Francigena potrebbero dare vita ad un atto convenzionale che metta insieme tutti i soggetti pubblici su cui agisce questo percorso. L'aggregazione potrebbe coordinare i servizi di informazione, definire le condizioni per lo sviluppo di questo prodotto turistico, affrontare i problemi di carattere logistico e infrastrutturale. Le idee e l'entusiasmo non mancano e sono sicuro che sapremo migliorarci sempre di più".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Turismo

Seguici su Facebook Twitter Google+ YouTube Flickr Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

Con Enrico Rossi - Mappa

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale