Salta al contenuto

Cultura, Network Sonoro, Barni: "Progetto in crescita, offerta di qualità"

7 febbraio 2019 | 13:13
Scritto da Federico Taverniti
 


FIRENZE – Un progetto in crescita che, grazie alla collaborazione con soggetti istituzionali e del territorio, permette di diffondere l'offerta, allargare le proposte e raggiungere un audience ampia e diversificata. Così la vicepresidente Monica Barni, oggi in Sala Vanni a Firenze, alla presentazione della stagione 2019 di Network Sonoro, progetto ideato e realizzato da Musicus Concentus e Music Pool e sostenuto dalla Regione Toscana. Insieme a lei il capo segreteria dell'assessorato alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi, il presidente di Musicus Concentus Fernando Fanutti, il presidente di Music Pool Gianni Pini, i direttori artistici dei progetti di Network Sonoro ed i rappresentati delle istituzioni coinvolte.

"Ancora una volta l'edizione 2019 – ha detto Barni - conferma la propria capacità di penetrazione del territorio. Quella appena conclusa è stata un'altra stagione di crescita ed i risultati ottenuti confortano una linea d'azione che punta a creare e sviluppare una comunità di soggetti capaci di offrire un percorso critico e articolato tra le musiche contemporanee, nonché fornire elementi di orientamento per distinguere e apprezzare un'offerta di qualità".

"Da alcuni anni – ha aggiunto la vicepresidente della Regione - il progetto consolida una 'azione' volta alle giovani generazioni e non solo. La creazione di collaborazioni con più soggetti, istituzionali e territoriali, ha permesso di assicurare una pluralità di sguardi e di proposte. Network Sonoro vuole promuovere la musica popolare e coinvolgere le più qualificate realtà del territorio per portare la musica di qualità anche nei piccoli centri, ottimizzando le risorse, affiancando grandi enti e piccole associazioni e raggiungendo un pubblico più ampio e diversificato. A prescindere dal genere, è la musica che aiuta a mettere insieme culture, generazioni, luoghi e contribuisce con immediatezza ad una fruizione diretta  utile alla crescita culturale, civile e sociale. Un'azione di rete – ha concluso - indispensabile per garantire un'ampia offerta culturale e per assicurare la sostenibilità dei progetti che mantengono, nel grande e nel piccolo, qualità artistica ed organizzativa".

L'edizione 2019 include 12 diversi progetti associati, coinvolge 43 enti e associazioni e 21 comuni e offre un calendario di circa 100 concerti in tutta la Toscana. 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Cultura

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare