Salta al contenuto

Dire e Fare: "Ecco come la Pa si avvicina ai cittadini"

30 settembre 2014 | 13:05
Scritto da Walter Fortini
 


FIRENZE - Occasione di scambio di buone pratiche e esperienze innovative. Non solo convegni, seminari e mostre ma tante iniziative aperte al pubblico, con le piazze protagoniste. Lucca si prepara ad ospitare dal 2 al 4 ottobre il Dire e Fare.

"Con questa edizione a Lucca – spiega l'assessore ai sistemi informativi e alla partecipazione della Toscana, Vittorio Bugli – vogliamo ancora di più confrontarci con le persone. Una pubblica amministrazione che vuole rinnovarsi davvero deve stare a contatto di chi innova veramente. Andiamo in piazza per raccontare quello che abbiamo fatto e scambiarci idee con altre amministrazioni, perché oggi più di ieri è importante fare squadra. Andiamo in piazza per far conoscere ai cittadini e alle imprese i servizi che abbiamo attrezzato per allentare la burocrazia e semplificare loro la vita: Open Toscana ad esempio, la multipiattaforma on line tenuta a battesimo la scorsa settimana. Andiamo in piazza anche per raccogliere consigli, per migliorarci e trovare chi è disposto con noi a percorrere un pezzo di strada".

"I Comuni sono pronti accettare la sfida e a contribuire al rilancio del Paese", dice Sara Biagiotti, sindaco di Sesto Fiorentino e nuovo presidente dell'Anci Toscana, l'associazione dei Comuni. "Con questa iniziativa – racconta duranta la conferenza stampa di presentazione oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione – vogliamo portare la pubblica amministrazione a diretto contatto con i cittadini, parlando un linguaggio semplice e diretto, per coinvolgerli davvero nel processo di riorganizzazione e rinnovamento che è in atto. Un cambiamento che non può prescindere da un uso più capillare delle nuove tecnologie, dalla trasparenza e dalla partecipazione e naturalmente dall'ottimizzazione delle risorse. Tutti elementi necessari per garantire servizi più efficienti e di qualità, assieme ai nuovi assetti istituzionali, spending review, riorganizzazione delle società partecipate e fiscalità locale di cui i Comuni sono protagonisti e che saranno al centro di questa edizione":

"Il Dire e Fare rappresenta prima di tutto un appuntamento con il quale gli enti locali possono fare il punto sulla loro attività e sulle prospettive per il futuro" sottolinea il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, ospite della manifestazione. "Per la città poi, e per i cittadini – conferma -, è un'occasione di grande rilevanza perché le numerose iniziative sono aperte al pubblico che può intervenire per conoscere in maniera più approfondita i temi che saranno discussi". Sotto il loggiato di Palazzo Pretorio saranno presentati numerosi servizi utili ai cittadini e saranno presenti punti informativi dedicati.

"Sabato 4 ottobre – aggiunge il primo cittadino - Piazza Napoleone diventerà inoltre il fulcro della manifestazione con un mercatino di prodotti tipici, laboratori e tante iniziative per presentare progetti e iniziative che vedono in prima linea il nostro Comune e numerose realtà locali". Grazie anche alla presenza del tir Anci Expo sarà anche un'occasione per avvicinarsi alle tematiche dell'Expo 2015, che animerà Milano tra meno di un anno.

Il sindaco ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla buona organizzazione della manifestazione. 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Istituzioni
Tag: lucca, pa

Seguici su Facebook Twitter Google+ YouTube Flickr Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale