Salta al contenuto

Dopo la Del Rio, Fratoni: "Ora nuova efficienza al sistema della protezione civile"

11 febbraio 2016 | 16:42
Scritto da Chiara Bini
 


FIRENZE - "Stiamo accompagnando la Protezione civile verso un nuovo equilibrio e nuove efficienze dopo la riorganizzazione resa necessaria dalla riforma Del Rio. Il convegno di oggi ci dà l'occasione per ribadire la grande attenzione che la Regione sta ponendo in questo lavoro che ci vedrà impegnati nei prossimi mesi insieme ai territori, attraverso valutazioni congiunte con le amministrazioni".

L'assessore regionale all'ambiente e alla Protezione civile Federica Fratoni lo ha ricordato intervenendo al convegno "Protezione Civile, una pianificazione integrata per le Crete senesi" organizzato ad Asciano (Si).

"Il percorso già intrapreso a seguito del passaggio di competenze - ha proseguito Fratoni -, porterà nel prossimo futuro a un nuovo assetto orientato a mantenere la qualità di quanto già esisteva e potenziare l'efficienza. Per questo, l'auspicio è che i Comuni interessati mettano in atto una gestitone associata del sistema, che in casi di piccoli comuni come quelli di questi territori, è fondamentale per la gestione dell'emergenza. E che presto ci si possa dotare di un piano di protezione civile anche intercomunale che è un punto di riferimento sostanziale in cui si individuano l'organizzazione nell'emergenza e le procedure del soccorso per superarla. Non a caso – ha detto ancora - la Regione ha recentemente trovato un accordo con ANCI Toscana perché i piani siano accessibili per via informatica, un sistema di informazione e comunicazione utile anche ai cittadini perché siano in grado di affrontare le emergenze dovute al maltempo e reagiscano in modo responsabile e integrato con le autorità".

Già stamani il responsabile della Protezione civile regionale e i funzionari sono stati negli uffici di Siena per valutare il necessario al funzionamento del sistema di questa provincia e in particolare della Sala operativa, sia per gestire l'ordinario che l'emergenza.
Nelle prossime settimane l'analisi sarà estesa a tutte le province per individuare soluzioni mirate e calibrate alle varie realtà.

Crete senesi e Val d'Arbia, territori fragili
Due eventi alluvionali in soli 22 mesi nei comuni delle Crete senesi e della Val d'Arbia. Il primo il 20 e 21 ottobre 2013 con l'esondazione dei fiumi Ombrone e Arbia e i torrenti minori, con la dichiarazione dello stato d'emergenza per i comuni di Asciano, Buonconvento, Monteroni d'Arbia, Rapolano, San Giovanni d'Asso.
Il secondo, il 24 e 25 agosto 2015, con una nuova esondazione dell'Ombrone, Arbia e torrenti minori con la conseguente dichiarazione dello stato d'emergenza.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Protezione Civile

Seguici su Facebook Twitter Google+ YouTube Flickr Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale