Salta al contenuto

Emergenza Livorno, Ciuoffo: "Le imprese consegnino le schede C in Camera di commercio entro il 16 ottobre"

11 ottobre 2017 | 18:59
Scritto da Marco Ceccarini
 


LIVORNO - "La scadenza del 16 ottobre, per le imprese ed i liberi professionisti, riguarda la consegna delle Schede C in Camera di commercio. Esse servono alla valutazione e alla quantificazione del danno subito dalle attività economiche e professionali e dalle associazioni che prevedono anche attività lucrative. L'accesso al microcredito, invece, proseguirà anche dopo quella data e continuerà fino all'esaurimento dei fondi a disposizione".
Lo ha ribadito, intervenendo a una riunione operativa con le categorie economiche ed i rappresentanti di Fidi Toscana e della locale Camera di commercio, l'assessore regionale alle Attività produttive, Stefano Ciuoffo, giunto a Livorno nel pomeriggio di oggi, mercoledì 11 ottobre, per acquisire informazioni e fare il punto della situazione in vista della chiusura della ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e professionali con sede nei territori comunali di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

La riunione, svoltasi nei locali dell'Ufficio del commissario delegato dal Governo per gestire l'emergenza, è servita a "fotografare" lo stato dell'arte, ad ascoltare i rappresentanti degli imprenditori e delle aziende nonché a ricordare l'inderogabilità di lunedì 16 ottobre come data ultima per la consegna della Scheda C allo sportello allestatito in Camera di commercio.

"E' fondamentale il passaggio allo sportello camerale entro il 16 ottobre per accedere al microcredito", ha ricordato l'assessore. "Ad oggi, secondo informazioni dell'ultimo momento, sono pervenute o stanno per pervenire in Camera di commercio quasi cento domande, una cinquantina delle quali già consegnate ed altrettante in arrivo ma di cui si ha notizia perché gestite dalle associazioni di categoria, per un totale di danni già segnalati di circa 4 milioni e mezzo di euro. I dati sono ancora provvisori e quindi da confermare all'esito finale, ma è già chiaro che la maggioranza di questi riguarda le piccole e le medie imprese".

La fase di ricognizione si concluderà inderogabilmente lunedì prossimo, 16 ottobre. Essa, come detto, è relativa ai danni patiti da aziende, liberi professionisti ed associazioni iscritte in Camera di commercio in occasione dell'alluvione del 9 e 10 settembre.
Una volta presentata la domanda di ricognizione alla Camera di commercio del Tirreno e della Maremma, gli aventi diritto potranno chiedere un finanziamento senza interessi e senza garanzie, restituibile in dodici anni con prima rata a partire dal terzo anno, allo sportello aperto da Fidi Toscana presso l'Ufficio del commissario delegato dal Governo per la gestione dell'emergenza nell'Area livornese.

"I giorni a disposizione non sono molti", ha commentato l'assessore Ciuoffo. "Ma questa corsa contro il tempo è necessaria per agganciare le nostre richieste alla prossima Finanziaria e quindi non perdere un'occasione così importante".
Per venire incontro alle esigenze delle attività produttive ed economiche, quindi per favorire il maggior afflusso possibile di imprenditori e professionisti, la Camera di commercio del Tirreno e della Maremma, sede di Livorno, resterà aperta anche sabato mattina, 14 ottobre, con orario 8,30-13.

 

 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Protezione Civile

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale