Salta al contenuto

Fondi Ue, domani Rossi a Bruxelles per incontro con Juncker - Scarica il podcast TRN

6 dicembre 2017 | 16:58
 


Toscana Radio News del 6 dicembre 2017 – Edizione del pomeriggio

Notiziario radiofonico realizzato in collaborazione con l'Agenzia ‘Toscana Notizie'

 

Edizione a cura di Giovanni Ciappelli. In redazione: Riccardo Pinzauti, Rossana Mamberto. E-mail: trntoscanaradionews@gmail.com. Edizione del pomeriggio del 06/12/2017 – anno n.7 n.378 chiusa alle 16.55.

 

Sommario

 

Dalla Giunta regionale

  • Fondi Ue, domani Rossi a Bruxelles per incontro con Juncker
  • Omicidio stradale, presentato accordo tra Regione e Procura
  • Emergenza idrica, la situazione al 1 dicembre

 

In Toscana

  • Firenze. Due roghi in uffici Comune: si indaga su cause
  • Pisa. Parà morto: Commissione, fu aggredito non suicidio
  • Arezzo. Ex Boninsegni: 'incertezza' per dipendenti
  • Vino, consorzio Chianti: "Qualità 2017 buona, ma annata problematica"
  • Pisa. Il distretto conciario si apre ai giovani
  • Pistoia. Agricoltura sociale per ex detenuti e disabili
  • Livorno. Operatori di strada in stretto contatto con i giovani
  • Pisa. Alzheimer: si studia palestra per la mente contro morbo

 

Cultura e spettacolo

  • Torna F-LIGHT, Firenze Light Festival
  • Sarteano (SI). Natale: torna il 'Paese dei presepi'

 

Notizie di servizio

  • Pisa. Sul battello per vedere gli uccelli migratori
  • Cerreto Guidi (FI). Torna il concorso sull'extravergine del Montalbano

 

Meteo e qualità dell'aria

  • Previsioni meteo per domani, giovedì 7 dicembre, a cura del Lamma
  • Qualità dell'aria ieri in Toscana (rilevazioni Arpat)
  • Meteo e salute per domani, giovedì 7 dicembre, a cura del Cibic-Unifi

 

Dalla Giunta regionale

 

Fondi Ue, domani Rossi a Bruxelles per incontro con Juncker - Il presidente Enrico Rossi sarà a Bruxelles domani, giovedì 7 dicembre, per incontrare il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. L'incontro si terrà alle 11. Il tema dell'incontro sarà il post 2020, a seguito dei recenti timori di tagli ai fondi Ue destinati alle Regioni. Il presidente Rossi farà parte di una delegazione di 5 presidenti europei della CRPM, la Conferenza delle regioni periferiche marittime. Saranno con lui Vasco Cordeiro, presidente della CRPM e del Governo delle Azzorre (Portogallo), Enrico Rossi, vice-Presidente della CRPM e presidente della Toscana, Loïg Chesnais-Girard, presidente della Bretagna (Francia), Erik Bergkvist, Presidente di Västerbotten (Svezia), Christian Frenzel, Capo di stato-cancelliere del Mecklenburg-Vorpommern (Germania). Il tema che il Presidente Rossi solleverà durante il dibattito sarà: "Il contributo della politica di coesione per un'Europa sociale e l'importanza del mantenimento del Fondo Sociale Europeo (FSE) all'interno dei fondi strutturali". Porterà l'esempio del Progetto Giovanisì, finanziato in gran parte dal FSE, che è stato un buon esempio di sinergia tra fondi (FSE, FESR, FEASR) e che ha ispirato Garanzia Giovani, come più volte riconosciuto dalla Commissione europea. In Toscana, nel periodo 2007-2013, grazie alla politica di coesione sono stati creati circa 45mila posti di lavoro, mentre con la nuova programmazione 2014-2020, grazie al FSE sono stati già stanziati per i giovani più di 250 milioni di euro, con i quali sono stati sostenuti oltre 30.000 tirocini. Grazie al FESR sono state ammesse a finanziamento oltre 500 nuove imprese giovanili, mentre con il FEASR sono stati sostenuti oltre 700 giovani imprenditori agricoli.

 

Omicidio stradale, presentato accordo tra Regione e Procura – Un protocollo operativo relativo a "prelievi ed accertamenti necessari nei casi di omicidio e lesioni personali stradali gravi e gravissime" in attuazione alla legge 41/2016 sull'omicidio stradale, per rafforzare gli strumenti idonei ad applicare la legge e combattere con forza il fenomeno della guida in condizioni alterate dall'assunzione di alcol e sostanze stupefacenti. Sono i contenuti di un protocollo di collaborazione tra Regione Toscana e Procura generale della Repubblica di Firenze in merito all'applicazione della legge sull'omicidio stradale, che sarà sottoscritto nei prossimi giorni. La guida sotto l'effetto di alcol e droghe rappresenta un fenomeno sociale ancora purtroppo diffuso, come dimostrano i dati forniti dal laboratorio di Tossicologia clinica ed antidoping della Usl Toscana Centro. Analizzando i dati delle analisi fatte tra i guidatori di autoveicoli coinvolti in incidenti stradale dal 2009 al 2017, e trasportati nei pronto soccorso per motivi sanitari, risultano su 5,343 casi (circa il 17%) che superano il tasso alcolemico consentito dalla legge per guidare e ben 343 casi (6% del totale) che superano di tre volte il limite consentito. L'età media dei guidatori positivi è di 37 anni a dimostrazione che non si tratta di un problema esclusivamente giovanile. Alla presentazione dell'intesa questa mattina in Palazzo Sacrati Strozzi a Firenze sono intervenuti l'assessore regionale al Diritto alla salute, Stefania Saccardi, ed il procuratore generale di Firenze, Marcello Viola. (IN ALLEGATO: SACCARDI_OMICIDIOSTRADALE.MP3; VIOLA_OMICIDIOSTRADALE.MP3).

 

Emergenza idrica, la situazione al 1 dicembre - In Toscana ci sono circa 900 sistemi acquedottistici individuati da Gestori e dai precedenti enti di ambito in maniera piuttosto eterogenea in termini di aree servite e livello di dettaglio. Come riportato in una nota della Regione, all'inizio dell'estate 287 sistemi acquedottistici, circa 1/3 dei totali, sono stati ritenuti critici a vario livello e quindi meritevoli di monitoraggio; tuttavia, in termini di popolazione coinvolta, l'effetto è meno pronunciato perché le criticità non investono capoluoghi e principali centri urbani, che risultano maggiormente interconnessi e strutturati, serviti anche da invasi (Bilancino e Montedoglio) o da grandi adduzioni, quali quelle dell'Amiata (Fiora e Vivo) per il Senese e il Grossetano. Preme ricordare che l'elenco dei sistemi acquedottistici contenuto nel DPGR 91/2017, evidenzia i sistemi valutati da "monitorare" al fine di prevenire un'eventuale carenza idrica: di questi solo una parte è entrata realmente in crisi e ha visto l'attivazione di servizi di autobotti o azioni di razionamento. E' comunque evidente l'effetto della crisi idrica legata alle bassissime precipitazioni estive ed, al contempo, al prolungato susseguirsi di giornate con temperature estreme che hanno comportato un aumento di domanda di risorsa anche in presenza di ordinanze di limitazione dei consumi. Tale criticità, in particolare a livello di precipitazioni, è confermata anche per i mesi autunnali.

 

 

In Toscana

 

Firenze. Due roghi in uffici Comune: si indaga su cause - Due incendi nel giro di poche ore negli uffici della direzione istruzione del Comune in via Nicolodi, a Firenze. Il primo rogo è divampato ieri in uno dei locali adibiti a ufficio della struttura, dove tra l'altro è ospitata anche una scuola. Il secondo questa mattina, in un ambiente posto a circa 15 metri di distanza dal luogo del primo incendio. In entrambi i casi sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Secondo quanto spiegato dai pompieri, sono in corso accertamenti sulle possibili cause dei due episodi, e nessuna ipotesi è al momento esclusa. Nessuna persona è rimasta ferita.

 

Pisa. Parà morto: Commissione, fu aggredito non suicidio - Non fu un suicidio, come suggerì il comando della Folgore. Il parà siracusano Emanuele Scieri fu aggredito prima di salire sulla torretta della caserma Gamerra di Pisa, ai piedi della quale fu ritrovato cadavere il 16 agosto 1999. Così la relazione finale della commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte del militare che ha concluso i lavori dopo 20 mesi. Alla Gamerra, si legge, c'era "un'altissima, sorprendente tolleranza verso comportamenti di nonnismo" e ora "speriamo che il nostro lavoro posso restituire verità e giustizia alla memoria di Emanuele".

 

Arezzo. Ex Boninsegni: 'incertezza' per dipendenti - "Perdere il lavoro fa male. Perderlo e rischiare di non riscuotere quanto dovuto è peggio. Ma dover anche pagare? La domanda se la pongono i dipendenti ex Boninsegni, storica concessionaria di Sansepolcro, Arezzo e Città di Castello". Attacca così una nota della Cgil di Arezzo che ripercorre gli ultimi anni dell'azienda, prima dell'amaro epilogo per i dipendenti. Al culmine dell'attività aveva quasi 90 addetti e al termine della crisi, iniziata alla fine del 2011, era scesa a poco più di 30. I dipendenti hanno dovuto pagare all'azienda e al suo legale 10mila euro per spese processuali. Altrettanti sono stati già richiesti. Ma i problemi non finiscono qui. Al centro c'è la differente valutazione del tribunale di Arezzo e della Corte d'appello di Firenze. I magistrati aretini si sono opposti alla richiesta del concordato ed hanno decretato il fallimento. Quelli fiorentini sono stati di parere opposto. E questo per ben due volte. "Oggi - conclude la nota di Cgil - siamo ancora in attesa che il Tribunale si esprima sul concordato che, al terzo tentativo, la Boninsegni Srl ha presentato lo scorso mese di settembre". La Cgil si è impegnata a seguire da vicino la vicenda che tiene in ansia decine di famiglie.

 

Vino, consorzio Chianti: "Qualità 2017 buona, ma annata problematica" - "Le vendite stanno andando bene con un più 5%" ma "il 2017 è stata un'annata molto triste, non dal punto di vista qualitativo perché abbiamo prodotti di alto livello, ma la problematica è sulla quantità perché" a causa dell'andamento climatico, "abbiamo avuto perdite che vanno dal 20 al 50%. Questo porterà dei grossi problemi ad affrontare il 2018". Lo ha detto il presidente del consorzio vino Chianti Giovanni Busi, a margine della presentazione dell'iniziativa 'Chianti a tavola'. "Abbiamo saputo con gioia che la Regione ha deliberato lo stato di calamità" per la siccità, "e speriamo che il Mipaf ora velocizzi il riconoscimento anche per la Toscana", ha aggiunto Busi. (IN ALLEGATO: BUSI_VENDEMMIA17.MP3).

 

Pisa. Il distretto conciario si apre ai giovani - Gli studenti pisani in visita alle aziende conciarie. Più di 200 giovani delle seconde medie di Castelfranco di Sotto, Santa Croce sull'Arno, Fucecchio, Ponte a Egola e Santa Maria a Monte hanno partecipato all'ottava edizione del progetto "Amici per la pelle", che ad oggi ha coinvolto oltre 4mila famiglie: dopo una prima fase di lezioni a scuola sul procedimento conciario, gli studenti hanno visitato le aziende del territorio. Tra le tematiche affrontate durante le lezioni quello dell'ecosostenibilità: in primavera intere giornate del progetto saranno dedicate all'illustrazione del sistema di depurazione industriale, centrale nelle dinamiche del distretto conciario. «I ragazzi sono sempre molto attenti, soprattutto quando si parla del ruolo della ricerca nel contenimento degli impatti ambientali e quando illustriamo le numerose possibilità di lavoro che il settore può offrire - dice il direttore del Polo tecnologico conciario (Poteco) Domenico Castiello -. Il progetto "Amici per la pelle" riesce a spiegare la complessità dell'industria conciaria senza risultare pesante per ragazzi così giovani come quelli che frequentano la scuola media».

 

Pistoia. Agricoltura sociale per ex detenuti e disabili - Reinserire nel modo del lavoro le persone ad alto rischio di marginalità. E' l'obiettivo dei progetti "Agricoltura sociale" e "Traghetto" voluti dalla neonata Fondazione "Sant'Atto" della Diocesi di Pistoia e presentati stamani nel corso di una conferenza stampa nel Seminario vescovile della città toscana. Nei due progetti, finanziati dalla Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, ai quali collaborano cooperative sociali, Ceis e Caritas, saranno coinvolti 30 utenti svantaggiati: ex carcerati, tossicodipendenti, disabili, giovani non occupati in situazione di disagio sociale ed economico. L'obiettivo - è stato spiegato - è dare loro la possibilità di effettuare attività agricola e innescare processi produttivi che riescano a creare forme di fattorie sociali disseminate sul territorio provinciale, tra Pistoia, Masotti e Larciano, coordinate tra loro e strutturate in modo da poter effettuare produzione agricola da commercializzare sotto un unico marchio. Le strutture saranno anche adibite a luoghi di promozione delle attività di agricoltura sociale, ospitando periodicamente associazioni o gruppi scolastici. La Fondazione Sant'Atto è nata nel settembre 2016 in seno alla comunità diocesana di Pistoia con lo scopo di organizzare e gestire attività ed opere di assistenza sociale e socio-sanitaria, di beneficenza, istruzione e formazione.

 

Livorno. Operatori di strada in stretto contatto con i giovaniIl Comune di Livorno mette in campo un nuovo progetto, denominato "Operatori di strada", per la prevenzione del disagio giovanile che si sta manifestando in maniera sempre più preoccupante in tutti i suoi aspetti, dall'abuso di sostanze stupefacenti ed alcool a comportamenti a rischio. Il progetto, che come suggerisce il titolo, prevedel'utilizzo di operatori di strada o "educatori di prossimità" per intercettare i ragazzi a rischio, partirà già da questo mese di dicembre e avrà la durata di sei mesi. Sul campo operatori specializzati, forniti di adeguata preparazione ed esperienza in materia, appartenenti a due associazioni che da tempo operano sul territorio: l'associazione Ceis Livorno onlus e l'associazione P24-Lila Livorno con le quali il Comune ha stipulato una apposita convenzione per l'attuazione del progetto. Saranno loro, frequentando gli stessi luoghi di aggregazione giovanile sia di giorno che di sera, ad operare il cosiddetto "aggancio" con i giovani, ovvero entrare in contatto diretto con loro per instaurare una relazione di fiducia ed instradarli in un percorso educativo.

 

Pisa. Alzheimer: si studia palestra per la mente contro morbo - Una palestra per la mente per contrastare l'insorgenza del morbo di Alzheimer. E' il nuovo progetto finanziato dalla Fondazione Pisa con 636 mila euro, dei 900 complessivi, proposto dall'istituto di Neuroscienze del Cnr pisano che riguarda lo studio traslazionale dell'infiammazione e che coinvolge più aree della ricerca pisana (Aoup, Stella Maris e istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa). La Fondazione Pisa, attraverso il suo ente di scopo Fondazione Pisana della Scienza (Fps), ha spiegato il presidente Claudio Pugelli, "ha finanziato 14 progetti di ricerca per complessivi 7 milioni di euro". "Vogliamo che questo - ha aggiunto il presidente di Fps, Fabio Beltram - sia anche un luogo d'incontro della vita culturale e scientifica della città. Una 'casa' della scienza che sappia promuovere idee proprie, ma anche contaminarsi con le proposte degli altri".

 

 

Cultura e spettacolo

 

Torna F-LIGHT, Firenze Light Festival - Dopo il grande successo delle scorse edizioni, Firenze si prepara ad accendersi con "F-Light": il Firenze Light Festival per un mese rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L'evento, dislocato in oltre 15 luoghi, propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri. Il Festival come di consueto prenderà il via con l'accensione del grande albero di Natale l'8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, si animeranno i principali luoghi di F-Light. Quest'anno il fil-rouge della manifestazione sarà la parola frontiere, da intendere come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico. La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e restituendoci quanto del passato rimane ancora da scoprire e valorizzare. "La nuova frontiera – spiega il direttore artistico, Sergio Risaliti - non è da intendersi solo come proiezione verso ciò che è lontano, sconosciuto e alieno, associato tanto al presente quanto al futuro; vi sono mondi ed esperienze artistiche o culturali da illuminare, e quindi da valorizzare, anche nel passato".

 

Sarteano (SI). Natale: torna il 'Paese dei presepi' - Torna il 'Paese dei presepi', il borgo che quest'anno, dall'8 dicembre al 6 gennaio, si popolerà di 200 natività provenienti da tutto il mondo. È l'appuntamento-evento di Sarteano, in provincia di Siena, dove oltre alle natività sono previsti mercatini, spettacoli teatrali, intrattenimenti musicali e giochi tradizionali. La manifestazione è stata presentata in Consiglio regionale dal sindaco Francesco Landi, che ha ricordato come la collaborazione tra Amministrazione e associazione dei commercianti si sia concentrata proprio sul successo del Museo Rappuoli. "Una collezione di quattrocento presepi e di grande dimensione artistica, frutto di anni di lavoro, e dallo scorso anno meta di scolaresche, famiglie, appassionati", ha detto il sindaco. L'ingresso è gratuito e il calendario delle manifestazioni è stato creato per "un'offerta natalizia non commerciale".

 

Notizie di servizio

 

Pisa. Sul battello per vedere gli uccelli migratori - Domenica 10 dicembre l'ultimo appuntamento dell'anno organizzato dall'Oasi Lipu Massaciuccoli in collaborazione con l'Ente Parco Regionale Migliarino – S.Rossore – Massaciuccoli, riservato all'osservazione degli uccelli che svernano lungo le coste del mediterraneo. In questo periodo dell'anno le escursioni in natura permettono di apprezzare atmosfere molto suggestive e di scoprire interessanti fenomeni naturali, infatti la stagione invernale rappresenta un momento che porta gli animali a metter in atto varie strategie di sopravvivenza per vincere il grande freddo; in particolare gli uccelli migratori scendono dal nord e vanno a popolare gli ambienti naturali dell'area mediterranea. Per questo l'Oasi LIPU Massaciuccoli propone un'escursione nelle zone umide del Massaciuccoli e della Foce del Serchio per osservare singolari ospiti invernali come anatre, sule, smerghi, aironi, con il seguente programma: gita in battello sul lago di Massaciuccoli ed escursione a piedi lungo la foce del Serchio fino al mare. Il ritrovo sarà presso l'Oasi Massaciuccoli alle ore 9.30, il tutto si concluderà entro l'ora di pranzo.

 

Cerreto Guidi (FI). Torna il concorso sull'extravergine del Montalbano - Organizzato dai Comuni di Cerreto Guidi e di Vinci, con la collaborazione di ANAPOO (Associazione Nazionale Assaggiatori Professionisti olio di oliva) e CIA – Confederazione Agricoltori Italiani, il Concorso dell'Olio di Qualità Extra Vergine d'Oliva del Montalbano è giunto alla XVIII°edizione. L'olio partecipante al concorso deve provenire da olive raccolte nell'area del Patto del Montalbano (Comuni di Cerreto Guidi, Vinci, Lamporecchio, Larciano, Quarrata, Capraia e Limite, Carmignano, Serravalle Pistoiese, Monsummano Terme e Poggio a Caiano). La raccolta dei campioni è aperta fino a sabato 6 gennaio 2018. I campioni devono essere consegnati in due bottiglie di vetro da mezzo litro ciascuna, anonime e corredate dall'apposita scheda di iscrizione, debitamente compilata, reperibile presso i siti web dei Comuni di Cerreto Guidi e di Vinci, oltre che sul sito web della CIA - e dell'Associazione ANAPOO.

 

 

 

 

Meteo e qualità dell'aria

 

Previsioni meteo per domani, giovedì 7 dicembre, a cura del Lamma

 

Stato del cielo e fenomeni: da nuvoloso a molto nuvoloso con deboli piogge sparse sulle zone settentrionali, più frequenti dal pomeriggio. Deboli nevicate in Appennino oltre 1400-1500 metri di quota.
Venti: di Libeccio in rinforzo.

Mari: mossi, fino a molto mossi in serata a nord di Capraia.

Temperature: minime in ulteriore, sensibile, aumento; massime pressoché stazionarie o in lieve calo.

 

Qualità dell'aria ieri in Toscana (rilevazioni Arpat)

 

Agglomerato di Firenze: qualità dell'aria scadente (con superamento dei limiti di Pm10)

Zona Collinare Montana: qualità dell'aria tra buona e accettabile

Zona Costiera: qualità dell'aria tra buona e accettabile; scadente a Viareggio (con superamento dei livelli di Pm10)

Zona Prato-Pistoia: qualità dell'aria tra accettabile e scadente (con superamento dei livelli di Pm10)

Zona Valdarno Aretino-Valdichiana: qualità dell'aria tra accettabile e scadente (con superamento dei livelli di Pm10)

Zona Valdarno Pisano-Piana lucchese: qualità dell'aria tra scadente e pessima (con superamento dei limiti di Pm10)

 

http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/aria/qualita-aria/mappa_qa/index/pm10/tutte/05-12-2017

 

Meteo e salute per domani, giovedì 7 dicembre, a cura del Cibic-Unifi

 

Giornata ancora in prevalenza soleggiata, sulle località appenniniche maggiore nuvolosità con possibili fenomeni precipitativi durante la serata. Temperature percepite in rialzo nei valori minimi, massime in lieve calo per la maggiore presenza di nuvole. Gli tassi di umidità piuttosto elevati potrebbero riacutizzare i dolori osteoarticolari.


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale