Salta al contenuto

Gara Tpl, infondate le accuse di ostruzionismo di Mobit: forniti dalla Regione i documenti richiesti

16 maggio 2019 | 16:11
Scritto da Redazione
 


FRENZE – Nessun atteggiamento ostruzionistico, gli uffici regionali hanno fornito a Mobit scarl tutta la documentazione richiesta. La Regione replica così alle affermazioni dei vertici della società di trasporti e ricostruisce tutti i passaggi della vicenda.

La richiesta di accesso di Mobit è pervenuta al protocollo della Regione in data 6 maggio e gli uffici regionali hanno consentito la visione di tutti i documenti attinenti ai requisiti di Autolinee Toscane già nella stessa giornata del 6, nonché l'immediato rilascio dei verbali della commissione di gara e del PEF (il Piano economico finanziario) in formato cartaceo.

Il giorno successivo, a seguito della visione della cartelle, Mobit ha formulato dettagliato elenco dei documenti da estrarre in copia e il giorno ancora successivo (8 maggio) gli uffici hanno rilasciato la quasi totalità della documentazione (80 per cento), e va tenuto conto che si tratta di centinaia di pagine da scannerizzare. Il 9 maggio, poi,  la Regione ha reso disponibile la restante documentazione in copie scannerizzate.

Agli uffici della Regione viene successivamente comunicato che, per esigenze organizzative  interne di Mobit, il personale incaricato sarebbe passato per il ritiro il giorno 13 maggio.

Quanto al Piano economico e finanziario in formato "editabile", per accordare o negare un accesso agli atti, nelle procedure di gara come in questo caso, è necessaria una valutazione per stabilire se prevalga il diritto alla riservatezza su profili aziendali dei controinteressati (in questo caso Autolinee Toscana), o l'interesse ad agire in giudizio dei richiedenti l'accesso, in questo caso Mobit.

La Regione,  di fronte al diniego di AT a consentire l'accesso a Mobit del PEF in formato editabile, presentato in sede di gara, ha dovuto effettuare un bilanciamento degli interessi secondo quanto prevede la normativa.  A seguito dell'istruttoria, Regione ha ritenuto prevalente l'interesse ad agire in giudizio, in quanto il calcolo degli indici del PEF può essere fatto solo disponendo del PEF dinamico e, già nella giornata di ieri, è stata inviata una posta certificata a Mobit con allegato il PEF editabile.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Infrastrutture e trasporti

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare