Salta al contenuto

Infrastrutture, Rossi a Toninelli: "Incontriamoci, la Toscana chiede ascolto e attenzione"

17 luglio 2018 | 19:48
Scritto da Pamela Pucci
 


FIRENZE - "Quando si insedia un nuovo governo è normale che ci sia una discussione, in particolar modo sulle infrastrutture, io però ho fiducia e credo che potremmo chiarirci e trovare convergenze. Al ministro Toninelli chiedo di incontrarci per ricostruire le ragioni delle nostre scelte. Forse siamo l'unica Regione del panorama nazionale che non chiede infrastrutture nuove, ma chiediamo di adeguare, di mettere a posto e in sicurezza infrastrutture già esistenti. Dal Governo mi aspetto ascolto, attenzione e risposte, se possibile anche più veloci di quelle ricevute fino ad ora". Così il presidente della Toscana Enrico Rossi ha risposto ai giornalisti che chiedevano le sue impressioni a seguito dell'intervista rilasciata dal nuovo ministro alle infrastrutture Toninelli sulla necessità di revisionare i progetti dei principali interventi sulle infrastrutture programmati in Toscana.

TERZE CORSIE AUTOSTRADALI
"Su molti temi le nostre opinioni convergono - ha detto Rossi - ad esempio sulle terze corse autostradali. I progetti sono stati discussi, sono stati approvati, hanno avuto la valutazione di impatto ambientale, ora è il momento di partire. In tutte le altre regioni d'Italia ci sono terze corsie molto più sviluppate che in Toscana. Continuare a realizzare le terze corsie sulla Autostrada A1 è fondamentale per la Toscana e per l'Italia, così come lo è realizzarle sulla prima parte dell'autostrada A11 Firenze-Mare, dove c'è un notevole congestionamento. Tutto è finanziato e ci aspettiamo che nei tempi prefissati si possa partire con i lavori".

TIRRENICA
"Per quanto riguarda la project review, in Toscana su molti progetti è già stata fatta. Per quanto riguarda la Tirrenica, ad esempio, proprio la project review fatta con il ministro Delrio, che mi auguro possa essere confermata, ha stabilito che si realizzi una strada con almeno 4 corsie in sicurezza, che possa andare da Rosignano al confine di regione. Sono già stati stanziati 300 milioni nella legge di stabilità, ora chiediamo all'Anas che si affretti a fare gli interventi necessari perché quella strada è un tratturo dove si muore".

PORTO DI LIVORNO
"Un'altra project review già fatta, sulla quale abbiamo accolto favorevolmente l'opinione del sindaco Nogarin, è stata quella relativa al porto di Livorno - ha aggiunto Rossi - in quanto il vecchio progetto costava circa 200 milioni in più di quello che sta attualmente andando in gara. Tra l'altro i soldi per il nuovo porto a Livorno li mette la Regione, che non era assolutamente obbligata a farlo, ma ha scelto di investire nello sviluppo del porto perché lo ritiene necessario per dare futuro e sviluppo alla città e all'area di Livorno".     

SOTTOATTRAVERSAMENTO AV
"Per quanto riguarda il sottoattraversamento e la stazione Av di Firenze credo che ormai per chiunque frequenti i teni sia chiaro che quest'opera si deve fare, perché non è necessaria solo per i pendolari toscani, è necessaria perché se non si fa entro pochi anni si bloccherà l'Italia. Approfondiamo bene il tema, ma visto il numero dei treni Av sulla tratta nord-sud confido che la realtà effettuale possa essere più chiara di tutti i ragionamenti che noi politici o i tecnici possano fare. Credo che nessuno voglia assumersi la responsabilità di bloccare questo progetto e di conseguenza a breve fermare il Paese".

AEROPORTI
"Per quanto riguarda gli aeroporti - ha spiegato Rossi - condivido con il ministro dei trasporti il fatto che Pisa è l'aeroporto strategico e internazionale della Toscana. Si faccia la terza pista. Si facciano collegamenti ferroviari più rapidi tra Pisa e Firenze, anche se per questo Toninelli deve rivolgersi a Ferrovie per l'investimento infrastrutturale necessario. Si facciano gli investimenti necessari per ampliare l'aerostazione. Per Firenze quello che chiediamo è la messa in sicurezza, con una nuova pista che comporterà uno sviluppo modesto, ma soprattutto – ha insistito - la messa in sicurezza di questa infrastruttura. Il 7 di settembre sarò a Roma per partecipare alla conferenza dei servizi sull'aeroporto di Firenze, spiegherò le nostre ragioni ma nel frattempo ritengo di dover continuare a tenere la barra diritta, anche perché la valutazione di impatto ambientale della nuova pista è risultata molto positiva. Grazie alle piantumazioni che stiamo facendo già si andrebbe a migliorare molto la situazione attuale. Un risultato ancora maggiore se si pensa che non ci sarà l'inceneritore".

Rossi ha infine ricordato l'incremento dei passeggeri registrato dai due scali: "Il bilancio 2017 di Toscana Aeroporti  - ha detto - ci mostra nuovi record: aumento del 5,2% dei viaggiatori, cioè 7 milioni e 891mila persone che hanno usufruito dei due scali. Oltre 5 milioni e 200mila sono stati i passeggeri del Galilei, con una crescita del 4,9% rispetto al 2016. Il Vespucci invece ha registrato un aumento del 5,7%, con 2 milioni e 658mila passeggeri transitati nel 2017, rispetto ai circa 2 milioni e 515mila del 2016. I viaggiatori aumentano, nelle previsioni di sviluppo si calcola che nel 2029 potranno transitare 11,5 milioni di passeggeri fra Pisa e Firenze: 7 al Galilei e 4,5 a Peretola. Dobbiamo prepararci a questo incremento, tenendo conto anche del fatto che allo sviluppo dell'aeroporto di Pisa si pone un limite determinato dalla presenza della 46esima Brigata aerea dell'Aeronautica militare. Per essere superato sono necessarie sia una trattativa con il Ministero della difesa, sia una modifica dei piani urbanistici di Pisa".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Infrastrutture e trasporti

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- La Regione dopo la riforma
scarica »
- Toscana BXL
 scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare