Salta al contenuto

Investimenti sociali, un bando della Regione per 1 milione e 800 mila euro

8 maggio 2019 | 09:53
Scritto da Lucia Zambelli
 


FIRENZE - Un bando della Regione per l'assegnazione agli enti pubblici di 1 milione e 800 mila euro per progetti di inclusione sociale e per il superamento dei campi rom. Il bando è stato approvato dalla giunta nel corso della sua ultima seduta, con una delibera presentata dall'assessore al sociale.

Il bando è rivolto a Comuni, Unioni di Comuni, Società della Salute, Conferenze dei sindaci, Aziende sanitarie, Asp (Aziende pubbliche di servizio alla persona), altri enti pubblici. 1.300.000 euro sono destinati a progetti sperimentali e innovativi in materia di percorsi assistenziali, di accoglienza e per l'inclusione sociale di nuclei familiari, anziani, disabili e minori. 500.000 euro sono per il superamento dei camp rom.

Questa la tipologia degli interventi finanziabili per quanto riguarda i percorsi assistenziali (1.300.000): realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale (compresi ampliamenti e nuove destinazioni d'uso) di immobili e/o parti di immobili; acquisto e messa in opera di impianti e attrezzature idonee a favorire l'accessibilità e la frubiiltà degli edifici e degli spazi; acquisto di beni durevoli (arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi).

Quanto al sostegno di enti locali e altri enti pubblici toscani nel completamento urgente del processo di superamento dei campi e/o insediamenti abitati da cittadini di etnia rom e sinti, questi gli interventi finanziabili (500.000): realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale (compresi ampliamenti e nuove destinazioni d'uso), di immobili e/o parti di immobili; realizzazione di interventi inerenti la bonifica ambientale dei luoghi interessati, le reti e i relativi sottoservizi, l'assetto e la viabilità delle aree coinvolte; acquisto e messa in opera di impianti e attrezzature idonee a favorire l'accessibilità e la fruibilità degli edifici e degli spazi; acquisto di beni durevoli (unità abitative, arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi); realizzazione di altre opere e interventi.

Sia per gli uni che per gli altri interventi, il contributo regionale prevede la compartecipazione obbligatoria, da parte dei soggetti richiedenti, per almeno il 50% del costo complessivo di ogni progetto.

I soggetti beneficiari del contributo regionale dovranno trasmettere la rendicontazione finale delle opere o degli interventi, che dovranno essere realizzati e conclusi entro il 31 dicembre 2019.

 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Sociale

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare