Salta al contenuto

Istruzione e lavoro, la Regione propone un nuovo modello. Prima iniziativa oggi a Firenze

28 novembre 2016 | 12:40
Scritto da Dario Rossi
 


FIRENZE – Università 'per censo' che non attivano più l'ascensore sociale? Pochi laureati che trovano lavori mal retribiti e di scarsa qualità? La Toscana dice "no, grazie" e cerca soluzioni per ridare valore allo studio e alle capacità. Per questo oggi ha portato quattrocento tra studenti e insegnanti da tutta la regione al Palaffari di Firenze con un esperimento che è la rappresentazione di un nuovo modello che intende provare a far parlare tra loro mondi ancora troppo scollegati. E intende farlo lavorando in modo integrato anche all'interno delle stesse istituzioni: in Regione toscana sono coinvolti, ad esempio, tre diversi assessorati.

"Orienta il tuo futuro", l'iniziativa al Palaffari, vuol mettere i giovani a contatto diretto con tutti i soggetti, dalle imprese alle università, che formano l'universo dell'offerta di lavoro e che per una volta saranno messi ad ascoltare le domande e le proposte da parte di coloro che diventeranno la platea da cui attingere le risorse del futuro.

"Non ci arrendiamo all'esistente e vogliamo costruire davvero il futuro di questa regione – ha affermato la vicepresidente e assessora all'università e ricerca Monica Barni aprendo l'incontro insieme all'assessora Cristina Grieco e all'assessore Stefano Ciuoffo con Domenico Peruzzo, direttore regionale dell'Istruzione - Per questo abbiamo costruito già dentro la Giunta una filiera di competenze che partono dall'istruzione, proseguono con l'università fino alle attività produttive. Sono la fotografia virtuosa delle iniziative che a partire da oggi intendiamo attivare. L'obiettivo è chiaro: andare ben oltre il 30 per cento di diciannovenni che dopo la maturità si iscrivono all'università, contribuire come Toscana a uscire dal ruolo di coda per laureati in Europa, fornendo servizi adeguati e sempre più aiuti finanziari a chi vuol studiare. Perché un paese che non investe sull'istruzione è un paese finito".

Orientarsi bene e essere coscienti dei propri mezzi e delle proprie aspettative post studio è il primo strumento per capire quello che viene offerto e utilizzarlo al meglio. "Ci stiamo impegnando a collegare bene i percorsi formativi con quelli del lavoro - ha sottolineato l'assessora Grieco - questo di oggi è solo il primo di tanti appuntamenti che siamo certi avranno successo e sui quali contiamo per ricreare nei giovani fiducia nello studio e nel lavoro ben fatto e ben retribuito. Il primo obiettivo è rendere la scelta dei ragazzi più consapevole, il secondo creare un punto di incontro tra interessi ed opportunità".

Incidere sui percorsi formativi è possibile per eliminare distorsioni inaccettabili, ha insistito l'assessore Ciuoffo, quali percorsi universitari accessibili solo per censo e sbocchi di lavoro post universitari senza premialità professionali e retributive: "Il nostro compito primario è tenere la Toscana dentro la competizione globale, mantenendo e aumentando la presenza già forte di imprese di alta qualità che possano trovare le professioni innovative e costantemente aggiornate sul territorio, autentici patrimoni di nuove energie indispensabili alla crescita". 

Guarda le immagini dell'evento al Palaffari 


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare