Salta al contenuto

Istruzione e lavoro, trecentosessanta studenti a scuola d'azienda al Palaffari

28 novembre 2016 | 14:12
Scritto da Walter Fortini
 


FIRENZE - Ore undici, lezione di simulazione aziendale e soprattutto di marketing: ovvero pensare e lanciare un nuovo prodotto, facendo i conti con il budget a disposizione, con la complessità del mercato e lavorando naturalmente in squadra, con persone che non conoscevano, come in una vera azienda. Assieme a vere aziende. E' il gioco di ruolo proposto stamani dalla Regione a trecentosessanta ragazzi di quarta e quinta superiore, quindici classi di dieci diverse scuole di tutta la toscana. Ma è più di un gioco: è un modo per provare a ricucire lo iato che ancora esiste tra formazione e mondo del lavoro, un nuovo modello e naturalmente un'occasione per i ragazzi per chiarirsi le idee sul loro futuro. Non a caso il titolo della giornata, fatta anche di ricerche e momenti di riflessione sulle professioni che funzionano e su quelle di cui non c'è invece più gran richiesta, è "Orienta il tuo futuro".

I giochi di ruolo e i laboratori della mattina, iniziati a scuola con alcuni incontri sulle competenze trasversali e proseguiti al Palaffari, sono la parte più innovativa dell'iniziativa.I ragazzi in sala per lo più sono intenzionati a proseguire gli studi dopo le superiori. C'è chi ha già le idee abbastanza chiare e si augura di trovare conferma alla propria personale intuizione e c'è chi cerca invece ispirazione. "Vorrei lavorare forse nel campo medico o della biologia" dice Sofia. "Mi piacerebbe fare l'enologa" confessa Adriana. Tutte e due studiano alla Sarrocchi di Siena, sezione chimica. Un coetaneo del liceo scientifico "Pontormo" di Empoli punta tutto sull'ingegneria energetica. Mattia volge lo sguardo alla farmaceutica. Naturalmente i ragazzi sono preoccupati dell'attuale congiuntura economica e un tasso di disoccupazione così alto non fa piacere. Ma sono anche fiduciosi, come Juan, anche lui di Siena. "Speriamo di uscire dopo stamani con le idee più chiare" rispondono tutti in coro.

Di sicuro i laboratori della mattina sono un primo test di prova di quello che potrebbe essere l'idea di lavoro che hanno in testa. Un modo per prendere le misure ad un mondo ancora per lo più sconosciuto. Sono dieci le aziende che hanno partecipato. Ce ne sono anche di importanti: da Tera Energy a GlaxoSmithKline, da Trigano e Kedrion, Nh Hotel, Ghiott, Mediaus e poi ancora il consorzio sociale Co&So, Luna Toscana e Vf Italia. I settori non sono casuali: ambiente ed energia, farmaceutica, meccanica, turismo, agro e bio, industria 4.0, terzo settore e moda sono infatti quelli ritenuti più trainanti in Toscana, al momento. E così i trecentossessanta ragazzi, divisi in classi di trenta-quaranti studenti a laboratorio, si sono cimentati per la seconda parte della mattina, ciascuno nel proprio ambito, nell'ideazione e lancio di un nuovo prodotto. Qualche esempio? Un'app che valuti la soddisfazione del cliente dopo un soggiorno in albergo, una nuova linea di biscotti vegani, l'innovativo computer di bordo di un camper oppure un oggetto di design ecosostenibile. Per farlo doveva utilizzare al meglio cinque capacità trasversali sempre più richieste nel mondo del lavoro: la capacità di lavorare in squadra e di leadership, l'innovazione e l'abilità nel risolvere problemi e imprevisti, le relazioni personali. Un gioco ma anche una competizione, con un vincitore per ogni gruppo.

Alla giornata hanno partecipato anche altre aziende, non direttamente coinvolte nei laboratori. Sono intervenute alla tavola rotonda Poste Italiane e Osteria Italiana, Leroy Merlin, General Electric e T E Toscana Life Science, Start Up Saturday Europe, Pelletteria Almax, Ruffino e Cooperativa Archeologia. Anche in questo caso un'azienda per settore. Dieci di queste saranno poi protagoniste al pomeriggio dell'evento a numero chiuso organizzato dall'agenzia Monster Italia per i laureati in Toscana: un primo colloquio tra aziende che hanno spazi per nuovo personale, laureato, e studenti che cercano lavoro. Si sono iscritti in centosessanta. E tutti incrociano le dita.

Le scuole che hanno partecipato ai laboratori

Siena – Itt Sarrocchi

Prato – Its Buzzi

Lucca – Isi Pertini

Arezzo – Isis Margaritone

Grosseto – Isis Leopoldo

Livorno – Itis Galilei

Pontedera – Itis Marconi

Pontedera – Classico Scientifixo XXV Aprile

Empoli – Scientifico Pontormo

Firenze – Scientifico Da Vinci

Pisa – Iis Santoni

Scandicci – Scientifico Newton

Cecina – Liceo statale Fermi

Pistoia – Liceo Forteguerri


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare