Salta al contenuto

L'assessore Grieco incontra a Bibbiena gli studenti che hanno progettato il robot maggiordomo

12 maggio 2018 | 17:05
Scritto da Walter Fortini
 


FIRENZE - Scuole sempre più tecnologiche ma capaci anche di ‘creare' tecnologia. E' il caso dell'istituto "Enrico Fermi" di Bibbiena in provincia di Arezzo, visitato stamani dall'assessore all'istruzione regionale Cristina Grieco. E' qui infatti che è nato Battista, il robot maggiordomo che alla vista assomiglia ad un tavolino con le ruote o ad un case di un computer, ma che è capace di trasportare e spostare pesi, fare da accompagnatore durante passeggiate, addirittura tenere sotto controllo l'immobile e le utenze di casa grazie ai sensori di cui è dotato, intervenire in caso di black out. La nuova ‘creazione' arriva dopo Tutor Uno, il robot badante che già aveva stupito, e ad ammirarne le performance c'erano stamani anche alcuni imprenditori.

"Apprezziamo molto questa didattica laboratoriale che aiuta gli studenti a prepararsi ad affrontare le nuove sfide del cambiamento – ha commentato l'assessore Cristina Grieco –. Porteremo i loro progetti a "Didacta" che si terrà a Firenze dal 18 al 20 ottobre prossimi".

Battista è stato realizzato dagli studenti della II A, con il coordinamento del professor Pier Luigi Bargellini e l'assistenza tecnica di Vasco Claudio Castelli. Il robot parteciperà alla selezione della mostra internazionale di innovazione "make Faire" di Roma. L'istituto Fermi non è nuovo a simili imprese: in passato è già stato premiato nel concorso Invfactor per l'invezione del seggiolino auto "Salva bimbi", del robot di ricognizione "Romeo", del progetto "Tripla sicurezza" e, naturalmente, anche per il robot badante Tutor Uno.

Le stanze della scuola riservano comunque anche altre sorprese, per gli amanti di archeo-informatica. L'istituto ospita infatti, in bella mostra, anche il primo computer commerciale a transistor prodotto in Italia, uno dei primi realizzati nel mondo. Si tratta dell'Elea 9003 dell'Olivetti, progettato e sviluppato tra il 1957 e il 1959. Occupa di fatto gran parte di un'intera stanza, un apparecchio decisamente più ingombrante di quelli di oggi, ed è ancora funzionante.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Educazione istruzione e ricerca, Lavoro e formazione
Tag: didacta, robot

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- La Regione dopo la riforma
scarica »
- Toscana BXL
 scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare
// ]]>