Salta al contenuto

L'impiego di fitofarmaci per uso professionale

31 agosto 2017 | 16:00
Scritto da URP - Giunta regionale
 


I fitofarmaci per uso professionale sono autorizzati dal Ministero della Sanità e devono essere utilizzati nel totale rispetto delle indicazioni riportate sulla loro scheda tecnica. Considerati i rischi sanitari, ambientali ed ecotossicologici legati al loro utilizzo, la normativa dei fitofarmaci prevede una serie di obblighi, primi dei quali l'Autorizzazione per chi li vende e il Patentino per chi li utilizza, acquista, trasporta, conserva, manipola, irrora e smaltisce (anche nel caso di un piccolo orto).

Il Patentino è rilasciato dalla Regione a seguito di un corso di formazione. L'Azienda Sanitaria e l'ex Corpo forestale dello Stato (ora confluito nei Carabinieri) hanno il compito di effettuare i controlli sul commercio e sull'impiego dei prodotti fitosanitari; l'Arpat effettua regolarmente analisi sulle acque superficiali.

Indicazioni precise e approfondite sull'impiego dei fitofarmaci sono elencate nell'ultimo opuscolo redatto dall'Arpat per la collana di orientamento rivolta ai cittadini. Chi fa che cosa in Toscana.


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale