Salta al contenuto

Lavoro, Rossi: 'Abbiamo festeggiato il Primo Maggio pensando concretamente ai precari'

3 maggio 2011 | 13:47
Scritto da Walter Fortini
 


FIRENZE - Il Primo Maggio non si è dimenticato dei precari. Almeno in Toscana. "Come giunta regionale – sottolinea il presidente Enrico Rossi – abbiamo infatti onorato la festa del lavoro approvando, ieri, una delibera che estende la mobilità in deroga ai precari e un secondo atto che istituisce compensi retribuiti per i lavoratori in formazione, vigilando che stage e tirocini siano davvero utilizzati come formazione".

Rossi approfitta del consueto incontro settimanale con i giornalisti per tornare sui temi dell'economia e del lavoro. Poco prima aveva parlato dell'arrivo, in giornata, di un centinaio di profughi africani. "Ma più che gli immigrati, su cui alcune forze politiche al governo e qualche paese straniero ha fatto solo una grande rappresentazione – taglia corto -, mi sembrano altri i fenomeni dalla dimensione inaccettabile. Sono inaccettabili i 50-60 mila giovani disoccupati in Toscana. E' inaccettabile che altrettanti, alla vigilia del primo maggio, abbiamo perso il lavoro. Come è insopportabile che ci siano chi, a volte, utilizza gli stagisti come lavoratori sottopagati". "Non possiamo fare tutto, ma crediamo che qualche possa essere fatto – aggiunge Rossi - Quello che abbiamo deciso di fare per i precari non è certo un provvedimento risolutivo, ma comunque importante. Soprattutto siamo stati i primi in Italia a farlo".

Mobilità in deroga per i precari

L'accordo con le parti sociali è stato firmato una decina di giorni fa ed è già operativo. Potranno continuare a beneficiare della cassa integrazione in deroga anche gli apprendisti licenziati. Ma la vera novità è la scelta di estendere la mobilità in deroga agli apprendisti licenziati e a precari e atipici, come i lavoratori a tempo determinato o interinali, che potranno contare sull'80 per cento della retribuzione, fino ad un massimo di 640 euro al mese, per quattro mesi dopo aver perso il lavoro. "I lavoratori atipici continuano a crescere e dobbiamo considerarli" commenta Rossi. Lo stesso provvedimento prevede una scivolo di dodici mesi per chi, licenziato, è prossimo alla pensione o laddove è prevista una reindustralizzazione del sito, come per la ex Eaton a Massa-Carrara.

Veri stage e tirocini, pagati

Cambia tutto anche tirocinanti e stagisti. Anche in questo caso la Toscana, prima regione d'Italia, ha deciso di disciplinare tirocini e stage, ponendo vincoli ben definiti e precisi per scoraggiarne un uso distorto. Non a caso stage e tirocini sono proliferati negli anni della crisi. Un'intesa è già stata firmata con le associazioni di categoria. "Successivamente - aggiunge Rossi - ci dovremo incontrare con gli ordini e le associazioni professionali". Il presidente della Toscana fornisce anche qualche numero: i giovani toscani impegnati in stage e tirocini sono ventimila l'anno. "Nei paesi civili per i lavoratori in formazione sono previsti contributi e ci sono controlli per verificare che ci sia davvero formazione. E' quello che abbiamo previsto". La Regione ha messo a disposizione 30 milioni per i prossimi tre anni: serviranno a pagare i 400 euro garantiti ad ogni stagista e tirocinante,la metà ce li mette la Regione e il resto l'azienda. Per adesso è solo facoltativo. Quando  sarà approvata  una legge regionale diverrà obbligatorio. Inoltre sono previsti incentivi alle aziende, fino a 8.000 euro,  che, alla fine dello stage, decideranno di stabilizzare i lavoratori.

Notizia correlata:

Ammortizzatori, la mobilità in deroga nell'accordo tra Regione e parti sociali

Dalla giunta 30 milioni per stage e tirocini di qualità, intesa Regione parti sociali


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Economia

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare