Salta al contenuto

Le date della Shoah

15 gennaio 2015 | 05:00
Scritto da Paolo Ciampi
 


FIRENZE – Alcune date per avere qualche punto di riferimento in più nel viaggio nella storia e nel passato verso Auschwitz.

15 settembre 1935 - Le Leggi di Norimberga definiscono chi può far parte del popolo tedesco e chi invece ne deve essere escluso. Si pongono così le basi per ogni futura violenza.

14 luglio 1938 - Sul Giornale d'Italia, in forma anonima, viene pubblicato il Manifesto sulla razza, sottoscritto successivamente da 108 "scienziati".

5 settembre 1938 - È il giorno del Regio Decreto per la difesa della razza nella scuola italiana: la firma alla Villa del Gombo nella Tenuta di San Rossore a Pisa.

7 settembre 1938 - Il Gran Consiglio fascista approva i provvedimenti nei confronti degli ebrei stranieri.

9 novembre 1938 - Nella notte SS e Gioventù hitleriana si scatenano contro sinagoghe, negozi, case degli ebrei. Passerà alla storia come la Notte dei Cristalli.

17 novembre 1938 - Il fascismo approva i provvedimenti per la difesa della razza italiana. Le leggi razziali saranno abrogate il 20 gennaio 1944 con due regi decreti del Regno del Sud, ovvero come si chiamava il Regno d'Italia dopo l'armistizio, nell'Italia occupata e divisa in due.

20 gennaio 1942 - A Wansee, una località nei dintorni di Berlino, si decide la "soluzione finale del problema ebraico".

27 gennaio 1945 - L'Armata Rossa libera Auschwitz.

11 aprile 1945 - Gli americani liberano il campo di Buchenwald.


  • Condividi
  • Condividi
Contenuto Web

facebook

facebook