Salta al contenuto

Mafie, Saccardi: "Strumenti nuovi ai Comuni per la gestione dei beni confiscati"

8 ottobre 2014 | 18:09
Scritto da Redazione
 


FIRENZE – "La Regione collaborerà stabilmente con l'Agenzia nazionale
per i beni confiscati alla criminalità per facilitare comuni e
associazioni nel riutilizzo sociale di tutti i beni confiscati in Toscana".

E' quanto emerso stamani nel corso della Conferenza regionale sui beni confiscati alla criminalità organizzata presieduta dalla vicepresidente Stefania Saccardi, che ha visto la partecipato il direttore dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata (ANBSC), il prefetto Umberto Postiglione.

Al Tavolo erano presenti, tra gli altri, il vice-comandante della Legione Carabinieri Toscana, quello del Corpo forestale dello Stato, diverse associazioni, da Avviso Pubblico a Libera, alla Fondazione Caponnetto, l'ARCI, l'Associazione nazionale Legalità e Giustizia e l'ACCDT.

"La Toscana - ha dichiarato Saccardi - ha messo in piedi questo tavolo,
esperienza unica in Italia, facendosi carico di unire non solo le associazioni che si occupano di lotta alla mafia ma anche i sindaci e le
amministrazioni locali che sul proprio territorio hanno beni confiscati
alla criminalità organizzata. L'incontro di oggi con il prefetto
Postiglione ha avuto lo scopo di valutare la situazione presente e
affrontare iniziative conseguenti affinché la legge Rognoni- La Torre,
che introdusse per la prima volta nel codice penale la previsione del
reato di "associazione di tipo mafioso" e la conseguente previsione di
misure patrimoniali applicabili all'accumulazione illecita di capitali,
possa essere attuata pienamente, sotto il profilo pratico e concreto e
sotto quello simbolico. Questo è un obiettivo che vogliamo raggiungere
anche per dare un segnale forte di impegno contro tutte le mafie".

Molte i temi emersi dal Tavolo anche grazie al contributo dei sindaci
presenti che hanno evidenziato le frequenti difficoltà a riutilizzare i
beni senza disporre di adeguati finanziamenti e con i limiti
dell'attuale legislazione.

Saccardi ha concluso impegnando la Regione Toscana a farsi carico della raccolta delle proposte degli enti locali e delle associazioni sull'uso dei beni e di rendere stabile nel tempo la collaborazione con l'ANBSC.

Lo scopo è quello di agevolare le procedure di assegnazione dei beni e
anche di presentare al Governo proposte migliorative dell'attuale
legislazione in modo da superarne i limiti.

La vicepresidente Saccardi si è inoltre impegnata a verificare la
possibilità di utilizzare una parte delle risorse disponibili per gli
alloggi popolari da utilizzarsi per la valorizzazione dei beni
confiscati. L'obiettivo è quello di produrre a breve un bando pubblico
per attivare i finanziamenti.

E' stato inoltre anticipato che la  Regione sta elaborando gli atti di
programmazione per l'accesso ai finanziamenti europei in modo da
inserire il tema del riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati alle
mafie sia nella programmazione del POR FESR 2014-2020 "Asse Urbano" che nel POR FSE 2014-2020.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Istituzioni

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare