Salta al contenuto

Maltempo, i maggiori disagi nella piana lucchese e in Casentino

11 dicembre 2017 | 19:02
Scritto da Redazione
 


FIRENZE – In base agli aggiornamenti pervenuti alla Sala operativa unificata regionale da parte dei Centri Situazioni (Ce.Si) della Protezione civile provinciale, le situazioni di maggiore criticità sono dovute al vento forte.

Nella provincia di Lucca, sono state diverse centianaia  le utenze senza elettricità, come in Casentino. Altri casi simili nell'empolese, in Valdinievole e Alto Mugello. Le squadre Enel sono al lavoro da ore per ripristinare le situazioni anche grazie all'installazione di gruppi elettrogeni. Nella serata si dovrebbe tornerà alla normalità. 

Per pericolo frana,  in località Borgo Strettoia, nel comune di Camaiore, a scopo precauzionale sono stati evacuati alcuni fabbricati al piede di un vesante.

Altri problemi sono legati alla viabilità. In particolare, la strada regionale 71 nel tratto Badia Prataglia  e Passo dei Mandrioli è stata interrotta a causa del crollo di una pensilina sulla sede stradale. La strada regionale 70 della Consuma è stata interrotta sul confine tra Firenze e Arezzo a causa di caduta piante.

In Mugello,  nel comune di Scarperia-San Piero a Sieve, a causa di una frana che ha coinvolto la strada vicinale in località Mulinaccio, sono rimaste isolate tre abitazioni: in due di queste vivono sei persone che al momento sono assistite dal personale del volontariato.

Dal Centro Funzionale Regionale  si registra che nelle ultime 3 ore è piovuto con una certa importanza sulla Lunigiana e sui rilievi delle province di Massa-Carrara, Lucca e Pistoia. Sul resto delle zone settentrionali si sono registrati massimi puntuali non significativi.

Il vento continua ad essere forte. Al momento ci sono raffiche di vento fino a 120 km/h sui crinali dell'Appennino massese, lucchese e pistoiese, raffiche intorno a 90-100 km/h sui rilievi della provincia di Firenze. Raffiche fino a 70-90 km/h sulle costiere centro-meridionali, 60-80 km/h sui rilievi collinari e montuosi dell'interno, fino a 30-50 km/h sulle zone di pianura.

Mare generalmente agitato o localmente molto agitato al largo, soprattutto nell'Arcipelago.  

I livelli idrometrici della parte settentrionale della Toscana sono in contenuto aumento, in particolare su Lunigiana, Garfagnana, Lucca. Nelle prossime ore saranno possibili ulteriori aumenti .

 


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Protezione Civile, Ambiente, Emergenza

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Emergenza idrica 2017

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale