Salta al contenuto

Marson: 'Dallo Stato una legge per supportare un buon governo del territorio'

19 ottobre 2012 | 14:22
Scritto da Lorenza Pampaloni
 


FIRENZE - "E' tempo che lo Stato si doti di una legge che fissi una serie di principi, adeguati al governo del territorio contemporaneo e che facciano proprie le esperienze più avanzate in materia di pianificazione statutaria e strategica, da declinarsi poi in norme regionali, coerentemente con la ripartizione delle competenze concorrenti".

Lo ha affermato oggi l'assessore regionale al governo del territorio Anna Marson, intervenendo al convegno organizzato dall'Ance (Associazione nazionale costruttori edili) in Palazzo Vecchio sul tema "Governo del territorio: riscriviamo le regole".

I principi cui deve ispirarsi la riforma della legge urbanistica, promulgata 70 anni fa, nel 1942, e ancora in vigore, sono, secondo l'assessore Marson, il blocco dell'ulteriore consumo di suolo agricolo per poter riqualificare e rinnovare le aree già urbanizzate, gli investimenti nella riqualificazione degli edifici, la promozione di politiche che integrino competenze settoriali e governo del territorio, la perequazione intercomunale, il vincolo di scopo per gli oneri di urbanizzazione.

"A queste condizioni – ha detto Marson – le Regioni sapranno portare avanti le innovazioni necessarie, come del resto hanno fatto in questi anni in cui le norme decisive per regolare la materia urbanistica in senso più ampio sono state le leggi regionali".

"Il grande tema da affrontare oggi – ha aggiunto l'assessore - è capire come salvare la pianificazione urbanistica che, nei casi migliori, è riuscita a riequilibrare almeno in parte il rapporto tra rendite individuali, profitti di impresa e benefici collettivi, come promuovere le capacità di innovazione progettuale, come garantire la partecipazione della popolazione alle diverse alternative progettuali, come incentivare l'innovazione edilizia e come aumentare la consapevolezza dell'importanza del paesaggio, che costituisce un valore aggiunto specifico, soprattutto in Toscana, e non delocalizzabile".

"La Regione Toscana – ha concluso Marson - sta facendo la propria parte, in tempi oggettivamente difficili. Se lo Stato a sua volta giocasse il proprio ruolo in maniera responsabile e corretta, con una legge che formuli una serie di principi utili a supportare un buon governo del territorio adatto al mutato contesto, sarebbe forse più facile ottenere esiti utili per la collettività".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Territorio, Programmazione

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare