Salta al contenuto

Nasce il Polo agroalimentare: garantirà innovazione e promozione delle produzioni toscane

24 luglio 2018 | 17:33
Scritto da Redazione
 


GROSSETO - Firmato questa mattina a Grosseto il protocollo d'intesa per la realizzazione del Polo per l'industria e la trasformazione agroalimentare toscana: sarà il punto di riferimento regionale per la promozione ed il sostegno della attività di ricerca ed innovazione di processo e prodotto nel settore. Il protocollo è stato firmato dall'assessore all'agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi, dal presidente della Provincia di Grosseto, Antofrancesco Vivarelli Colonna, e dal direttore di Ente Terre Regionali Toscane, Claudio Del Re.

Il Polo sorgerà a Rispescia, all'ex Enaoli: su un'area di proprietà di Terre Regionali Toscane, in concessione alla Provincia, sarà edificato l'immobile che lo ospiterà, su una superficie di quasi 700 metri quadri. Oltre 2 milioni e 565mila euro è l'investimento complessivo, già finanziato, per la realizzazione di un centro dedicato all'innovazione tecnologica e al trasferimento dell'innovazione a supporto delle piccole e medie imprese toscane che operano nell'industria della trasformazione delle produzioni agroalimentari.

Il Polo potrà collegare industria, ricerca, istituzioni, risorse del territorio che possono operare a supporto dell'innovazione e della competitività del settore, rivolgendosi alle piccole, medie, grandi imprese e ai consorzi di filiera in ambito regionale e nazionale. Sarà in grado di valorizzare le produzioni toscane attraverso l'internazionalizzazione, l'ammodernamento dei sistemi produttivi, la qualificazione e caratterizzazione delle produzioni toscane.

Tra le competenze del Polo vi è anche la tutela e valorizzazione dell'agrobiodiversità regionale. Il nuovo soggetto ospiterà al proprio interno la Banca del germoplasma, realtà di eccellenza di Terre Regionali Toscane che con la partecipazione attiva al Polo dell'agroalimentare amplia i propri strumenti di sviluppo ed innovazione sul territorio maremmano.
Successivamente verrà selezionato il soggetto gestore del Polo a cui verrà affidata la dotazione tecnologica necessaria per la ricerca, in stretta sinergia con il Polo tecnologico di Santa Rita a Cinigiano, realtà già operativa e di livello internazionale.

"Quello di oggi - sottolinea l'assessore Marco Remaschi - è un nuovo, concreto passo avanti nella animazione del distretto rurale della Toscana del sud. Il Polo per l'industria e la trasformazione agroalimentare toscana sarà uno strumento decisivo per la crescita del distretto ospitando, favorendo e sviluppando attività funzionali alla valorizzazione della qualità dei prodotti toscani e del patrimonio della agrobiodiversità regionale". "Siamo passati – aggiunge – dalle parole ai fatti, investendo risorse vere: 15 milioni per il distretto della Toscana del sud, altri 2 milioni e mezzo per il polo. Nel mezzo abbiamo valorizzato la Fiera del Madonnino, facendola diventare la fiera dell'agroalimentare toscano". Adesso – conclude – la sfida e la scommessa è che imprenditori, piccoli, medi e grandi, sfruttino tutte queste opportunità, di promozione e di innovazione".

"Oggi è un giorno importante per il nostro territorio, naturalmente vocato all'agroalimentare di qualità – commenta il presidente della Provincia, Vivarelli Colonna -. La Provincia di Grosseto e la Regione Toscana pongono così i presupposti di filiera e di volano dello sviluppo locale supportando la domanda di innovazione ed i progetti di ricerca e sviluppo. Il Polo favorirà l'accesso ai servizi avanzati per migliorare la competitività dell'agroindustria toscana. Ma non solo: sarà un soggetto in grado anche di attrarre risorse finanziarie comunitarie, nazionali e regionali per la realizzazione dei progetti. Adesso la parola passa all'imprenditorialità locale e nazionale con la speranza che sappia raccogliere la sfida".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Agricoltura e foreste

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web

scarica »
- #Toscana BXL
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare