Salta al contenuto

Nel 2019 cinquanta appuntamenti per conoscere da vicino Leonardo da Vinci in Toscana

4 aprile 2019 | 13:39
Scritto da Walter Fortini
 


FIRENZE – Leonardo pittore e scultore. Leonardo ingegnere, scienziato e architetto. Leonardo geologo e botanico. Leonardo ancora studioso, con i suoi Codici. Leonardo patrimonio sicuramente dell'umanità, ma toscano.

Leonardo è un genio che tutti conoscono, a volte tirato un po' per la giacchetta di qua e di là.  La Regione nel 2019, a cinquecento anni dalla morte, ha deciso di raccontarlo con mostre, spettacoli, convegni ed eventi: oltre cinquanta appuntamenti in più territori e luoghi della Toscana, provando a liberarlo dai luoghi comuni e della retorica che ne accompagna tuttora la figura, andando direttamente alle fonti. Un'operazione anzitutto culturale e scientifica, con assegni di ricerca ispirati ad esempio a Leonardo,  ma anche di promozione turistica. Dopo cinquecento anni la curiosità ed attenzione su Leonardo è ancora tanta e l'obiettivo è rilanciarla in chiave contemporanea: per farne occasioni di cultura e di ricerca, per stimolare anche la creatività dei giovani.

Il programma messo a punto dalla Regione ricomprende sia le iniziative direttamente sostenute sia quelle proposte dai singoli Comuni e promosse, a febbraio, anche alla Bit di Milano, la Borsa internazionale del turismo.  E' un viaggio alle radici del genio del Rinascimento e un invito a riscoprire musei, opere ed architetture.

La promozione del calendario ha visto inoltre una stretta collaborazione fra Regione Toscana e Regione francese Centre-Val de Loire, con cui è stato stipulato un accordo per promuovere la ricchezza culturale e la creatività dei rispettivi territori. Leonardo è nato in Toscana, ma è morto ad Amboise, nella Loira. Stabilire un ponte al di qua e al di là delle Alpi era essenziale. Ma più che un punto di approdo l'intesa vuole essere una partenza. Dalla collaborazione avviata la Regione si aspetta infatti negli anni a venire obiettivi ancora più ambiziosi e strutturati.

Ognuno potrà disegnarsi il viaggio che preferisce. Vinci, la pescaia del Mulino della Doccia e la valle dei mulini, San Pantaleo o Collegonzi con i suoi fossili, la Val di Nievole e Anghiari sono alcune delle possibili destinazioni, luoghi spesso lontani dai grandi itinerari ma dove è ancora possibile camminare in paesaggi che Leonardo ammirò nei suoi anni toscani. E poi c'è, ad esempio, il lago di San Lorenzo ad Armiano, progettato da Leonardo per ser Piero. In Toscana in questo anno speciale che è il 2019 chi verrà ma anche i toscani che ci abitano potranno approfittarne per ammirare documenti unici, come il primo disegno attribuito a Leonardo e datato 1473. Sarà l'occasione per ammirare la grandiosa mostra a Palazzo Strozzi sul fondamentale legame di Leonardo con Firenze e con la bottega ad esempio del Verrocchio, fucina di artista del calibro di Botticelli, Perugino o il Ghirlandaio.

Sarà l'occasione per riscoprire un Leonardo vero, liberato da quell'immaginario che attorno a lui nei secoli si è costruito. A Leonardo a maggio saranno dedicati anche gli eventi e le presentazioni di libri nello stand della Regione Toscana al Salone del Libro di Torino. Intanto il 2 maggio  si inaugura nei due musei di Vinci la mostra "Leonardo vive" con opera e documenti mai esposti prima. Tra le varie articolazioni è prevista, nel Museo Ideale che si presenterà rinnovato e riallestito, anche un'esposizione dedicata ai rapporti di Leonardo con il territorio e l'agricoltura attraverso i suoi molteplici studi.  

 

Per approfondire

Sul sito della Regione Toscana, all'indirizzo www.regione.toscana.it/-/leonardo-in-toscana, il calendario delle iniziative dedicate a Leonardo
 

___

Avviso ai lettori
Nel rispetto della legge nazionale sulla par condicio, che regolamenta l'attività di informazione e comunicazione istituzionale nel periodo dei comizi elettorali, servizi e comunicati di Toscana Notizie fino alle elezioni europee e amministrative del 26 maggio prossimo saranno redatti in forma impersonale e senza virgolettati.

 

  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Cultura

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare