Salta al contenuto

PO Marittimo Italia-Francia, a marzo nuovo bando: opportunità per Pmi, centri di ricerca, porti turistici

29 gennaio 2019 | 15:32
Scritto da Alessandro Federigi
 


FIRENZE – C'è attesa per l'uscita, prevista a marzo, del nuovo bando del PO-Marittimo Italia-Francia per progetti di acquisizione di servizi alle imprese nei settori tipici di applicazione del programma: in particolare ambiente, turismo, attività portuali. Un'attesa testimoniata dalla larga partecipazione di associazioni di categoria dell'industria, del commercio, dell'agricoltura, della cooperazione presenti stamani all'incontro convocato a Palazzo Strozzi Sacrati dal consigliere del presidente della Regione per il lavoro, Gianfranco Simoncini.

Il tavolo è stato organizzato, ha spiegato Simoncini, per favorire la diffusione di dati e informazioni che consentano di attivare le reti di partenariato, tra i soggetti delle cinque province costiere toscane ma anche delle realtà francesi, che sono richieste per la presentazione dei progetti. Vocazione del PO Marittimo e della sua programmazione, ha sottolineato, è infatti quella di favorire la nascita di filiere transfrontaliere legate alla crescita sostenibile, "blu e verde", nei settori marino, marittimo, ambientale.

Il bando, che esclude le grandi aziende, si rivolge sia a nuove imprese (la dotazione è di 3,458 milioni di euro) che a imprese già esistenti (sono disponibili 5,780 milioni). Possono beneficiare dei contributi, oltre alle Pmi, anche porti turistici, parchi scientifici, università, centri di ricerca pubblici e privati. L'importo massimo finanziabile per progetto è 600mila euro.

Per le nuove imprese  i servizi finanziabili potranno riguardare analisi dei rischi di mercato, ricerca di finanziamenti, strategie di di marketing e commerciali e altro ancora. Numerosi anche i servizi previsti per le già esistenti, come quelli di supporto all'innovazione di processo e di prodotto, per la tutela della proprietà intellettuale, per la consulenza finanziaria.

Una presentazione del bando per tutti i territori italiani e francesi coinvolti nel Programma europeo si terrà ad inizio marzo a Tolone, mentre per giovedì 21 marzo è in calendario un incontro presso la Camera di commercio di Livorno destinato alle imprese e ai soggetti interessati toscani.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Economia

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare