Salta al contenuto

Professioni del mare, Grieco: "Garantire ai giovani formazione e rapporto con le imprese"

21 aprile 2017 | 14:37
Scritto da Marco Ceccarini
 


LIVORNO - Si è concluso il progetto di orientamento alle professioni del mare promosso dall'Autorità portuale di Livorno. Quasi mille studenti, esattamente 930, sono stati coinvolti in un percorso formativo che ha visto una larga adesione sia di operatori del settore che di scuole superiori. I risultati sono stati presentati questa mattina nel corso di un convegno cui ha partecipato anche l'assessore regionale Cristina Grieco con delega ad istruzione, formazione e lavoro. Con lei, il dirigente Gabriele Gargiulo dell'Autorità portuale, la vicesindaco di Livorno Stella Sorgente e la dirigente dell'ufficio scolastico Anna Pezzati. Nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia erano presenti anche studenti e studentesse dell'istituto nautico Cappellini, del commerciale Vespucci e del liceo Cecioni.

La Regione Toscana, che lo patrocina assieme al Comune di Livorno, ha inserito il progetto nell'ambito di Giovanisì. L'assessore Grieco ha così spiegato l'azione della Giunta: "La Regione investe nella possibilità di realizzare alleanze formative per rendere sempre più coerenti i percorsi scolastici e formativi rispetto alle esigenze del territorio. Un plauso va dunque a questa iniziativa che ha anche un forte valore orientativo per i ragazzi, che spesso scelgono i loro percorsi di studio, anche post diploma, senza avere un'idea precisa di quelle che possono essere le possibilità offerte dal territorio in cui vivono in termini di professionalità e competenze". E ancora: "In questo progetto vincono tutti. Vincono le scuole, che possono offrire percorsi più aggiornati, ma vincono anche i ragazzi, che possono formarsi in modo adeguato ai tempi, perché i percorsi formativi cambiano di continuo e conoscere le opportunità offerte dalle professioni del mare è fondamentale in un territorio come quello di Livorno. Ma soprattutto vincono le imprese, che possono avere a disposizione giovani maggiormente qualificati".

Nel corso del convegno si è parlato del progetto Giovanisì, finanziato con risorse europee, nazionali e regionali. Alle ragazze e ai ragazzi è stata distribuita un'agenda, stampata dalla Regione, in cui sono riassunte le opportunità messe in campo per favorire l'inserimento nel mondo del lavoro. In essa si spiega in cosa consiste, tra l'altro, il fondo Garanzia giovani, il percorso Its dedicato alla formazione tecnica superiore e la Rete dei centri per l'impiego.

Anche la vicesindaco Sorgente si è detta soddisfatta per la messa punto del progetto, da lei definito "importante e concreto", mentre il fatto che "sarà ripresentato anche nei prossimi anni" è stato garantito, tramite Gargiulo, dal'Autorità portuale.

Il progetto ha permesso agli studenti di conoscere nel dettaglio il porto di Livorno e di capire quali sono le professioni e le attività svolte al suo interno, anche in relazione alle professioni che intervengono nella catena logistica integrata, dal momento in cui la nave è in banchina fino alla consegna della merce. I ragazzi si sono confrontati anche con le attività legate al marketing territoriale e all'accoglienza turistica a favore dei croceristi e con la recente riforma portuale e la nascita delle Autorità di sistema portuale.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Educazione istruzione e ricerca

Seguici su Facebook Twitter Google+ YouTube Flickr Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Telegram Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale