Salta al contenuto

Rossi a Bruxelles: 'Libertà e diritti in Agenda Ue 2020-27' - Scarica il podcast TRN

11 luglio 2019 | 11:58
 


Toscana Radio News dell'11 luglio 2019 – Edizione del mattino

Notiziario radiofonico realizzato in collaborazione con l'Agenzia ‘Toscana Notizie'

 

Edizione a cura di Giovanni Ciappelli. In redazione: Rossana Mamberto, Riccardo Pinzauti. E-mail: trntoscanaradionews@gmail.com. Edizione del mattino dell'11/07/2019 – anno n.9 n.176 chiusa alle 11.55.

 

Sommario

 

Dalla giunta regionale

  • Rossi a Bruxelles: "Libertà e diritti in Agenda Ue 2020-27"
  • Contratti specializzazione medicina, oggi la scadenza per le domande
  • Divieti balneazione, Fratoni: "Situazione da superare rapidamente"
  • Linea ferroviaria Valdisieve, ieri incontro in Regione

 

In Toscana

  • Toscana. Focus Ires: previsto rallentamento per l'economia
  • "Liberi dai rifiuti", con Unicoop Fi e Legambiente raccolte quasi 10t di rifiuti
  • Toscana. Raccolta di rifiuti tecnologici: +43%
  • Toscana. Vino, danni da caprioli: "A rischio il 40% della produzione"
  • Firenze. Apre FIRST Lab: un laboratorio con i giovani talenti delle scienze sociali
  • Firenze. Scoperta clinica medica abusiva
  • Grosseto. L'Atelier Alzheimer incontra i Musei
  • Firenze. Oliver Stone in visita agli Uffizi

 

Cultura e Spettacolo

  • Siena. Presentata la mostra Sadun100
  • Firenze. Cinque mostre al Museo Novecento
  • Capalbio (GR). La mostra Onde di Montagna

 

Notizie di servizio

  • A1 Milano-Napoli: chiusura notturna tra Firenze Nord Calenzano e stazione Firenze Nord
  • Massa. Censimento popolazione 2019: avviso selezione per titoli

 

Meteo e qualità dell'aria 

  • Previsioni meteo per oggi, giovedì 11 luglio, a cura del Lamma
  • Qualità dell'aria ieri in Toscana, a cura dell'Arpat

 

 

 

Dalla giunta regionale

 

Rossi a Bruxelles: "Libertà e diritti in Agenda Ue 2020-27" - "Il documento su cui siamo chiamati a confrontarci traccia le prime linee dell'agenda 2020-2027, definendo i temi che saranno al centro dei prossimi sette anni dei fondi di coesione. Gli spunti sono interessanti. Credo che il tema della libertà si debba coniugare con quello della protezione delle persone, perché non solo c'è da regolare il tema dei dati personali, attraverso la costruzione di agenzie, anche a livello locale, che tutelino le informazioni e i dati di cittadini e imprese, ma che sappiano anche combattere le fake news che creano sbandamenti notevoli nell'opinione pubblica con effetti negativi sulla libertà di informazione". Così il presidente della Regione Enrico Rossi ha commentato a Bruxelles il documento presentato al Comitato delle Regioni e che comincia a tracciare le prime linee dell'agenda 2020-2027. Il presidente ha partecipato ieri alla "CohesionAlliance Conference" organizzata da Comitato delle Regioni e Comitato regioni periferiche marittime di cui Rossi è vice presidente. Al centro della discussione l'"Agenda strategica 2020-2027" lanciata dal Consiglio europeo due settimane fa. La conferenza è stata l'occasione per il lancio del documento "Agenda strategica toscana 2019-24". (IN ALLEGATO: ROSSI_AGENDAUE.MP3)

 

Contratti specializzazione medicina, oggi la scadenza per le domande - La Regione informa i medici che hanno partecipato al concorso per le specializzazioni dell'anno accademico 2018/19 ed interessati ad accettare i contratti di formazione specialistica finanziati dal sistema sanitario regionale, che, a seguito della specifica richiesta di rettifica della Regione Toscana, sono stati pubblicati il Decreto ministeriale ed il Decreto direttoriale integrativi e di modifica degli atti adottati lunedì 8 luglio. Si confermano i 132 contratti integrativi già annunciati nei giorni scorsi, gli stessi indicati nella delibera della Giunta regionale approvata venerdì 5 luglio. L'assegnazione sarà subordinata a due requisiti: l'iscrizione ad uno degli Ordini dei Medici della Toscana e l'impegno a prestare la propria attività lavorativa, entro otto anni dal conseguimento del diploma di specializzazione, nelle strutture e negli enti del servizio sanitario regionale toscano per un periodo di cinque anni. I decreti sono stati rettificati, ma la scadenza rimane la stessa, nella giornata di oggi. Tutti gli interessati sono pertanto invitati ad adempiere a quanto previsto nel decreto direttoriale e cioè collegarsi alla propria area riservata sul sito universitaly e, seguendo la specifica procedura, confermare il possesso dei requisiti nel termine già previsto, entro oggi. 

 

Divieti balneazione, Fratoni: "Situazione da superare rapidamente" - "Adesso c'è da mettere in campo ogni impegno per superare, e nel tempo più rapido possibile, questa situazione di criticità, per ridurre al minimo i disagi per gli ospiti e per gli operatori balneari in un momento importante della stagione turistica. Sono in contatto per questo con i sindaci, con i responsabili di Arpat e del Consorzio di bonifica. Deve essere chiaro che l'accordo di programma sottoscritto con i Comuni va avanti. La Regione ha cofinanziato gli interventi previsti sui depuratori, che verranno completati da Gaia nei prossimi mesi. Però, voglio dirlo con fermezza, occorre dare una forte accelerazione a questo processo, nel quale i Comuni devono proseguire con incisività nell'azione di verifica della funzionalità delle reti fognarie e di contrasto agli scarichi abusivi". L'assessore all'ambiente Federica Fratoni è intervenuta dopo i divieti di balneazione scattati ieri in alcuni punti della costa apuo-versiliese a seguito di rilievi effettuati da Arpat. "Agli interventi avviati dal gestore e la cui conclusione è attesa nei prossimi mesi, la Regione – prosegue l'assessore – affiancherà un ulteriore impegno: abbiamo già stanziato 200 mila euro, quale cofinanziamento, per la realizzazione di nuovi spandenti a mare in corrispondenza della Foce dell'Abate, in accordo con i Comuni di Camaiore e Viareggio. Sollecito i Comuni all'approvazione del protocollo al fine di dare rapida attuazione all'intervento. Ci vuole uno sforzo concorde di tutte le istituzioni – conclude Fratoni – La Regione svolgerà fino in fondo il suo ruolo di coordinamento". Fratoni ha anche risposto al sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti che sulla situazione aveva dichiarato che la Regione "deve tirare fuori i soldi". "Se vuole, con il sindaco di Pietrasanta facciamo un po' di ripasso sull'impegno della Regione per la gestione del ciclo delle acque – ha detto Fratoni - sulle risorse impegnate e sulle opere realizzate e su quelle già programmate. I soldi la Regione li ha ‘tirati fuori', come dice Giovannetti con moderata eleganza. Penso – prosegue - che di fronte ad un problema, il compito delle istituzioni sia quello di operare in maniera concorde e costruttiva. Vedo che Giovannetti preferisce buttarla sulla polemica politica. Noi continuiamo a lavorare nell'interesse di tutte le comunità toscane".

 

Linea ferroviaria Valdisieve, ieri incontro in Regione - E' stato proficuo l'incontro che si è svolto ieri in Regione sulla linea ferroviaria Valdisieve, presenti i sindaci di Dicomano, Pontassieve, Rufina, Londa, San Godenzo, l'assessore di Borgo San Lorenzo e i rappresentanti di Trenitalia ed RFI. La riunione ha consentito innanzitutto di verificare che, dopo le difficoltà registrate nei mesi di maggio e giugno, che sono valse ai pendolari della linea il bonus, grazie agli interventi delle aziende tra la fine del mese di giugno e l'inizio di luglio si sono registrati indici di affidabilità vicini al 99 per cento. Trenitalia e RFI concordano nel monitorare con attenzione il servizio sulla linea per verificare se gli interventi sono stati risolutivi. Entro il mese di luglio sarà inoltre possibile verificare la performance dei 50 treni più significativi in circolazione sulla rete regionali, fra cui sono stati inseriti anche 8 treni delle linee Valdisieve e Faentina, che potranno anche essere integrati su richiesta delle Amministrazioni comunali. Per quanto riguarda il miglioramento dell'informazione, RFI ha informato che prevede nei prossimi mesi la sostituzione dei monitor nella stazione di Borgo San Lorenzo. Trenitalia, inoltre, prevede la presenza in stazione di un addetto per l'assistenza ai viaggiatori sia per la bigliettazione che per le informazioni. Nella riunione è stato affrontato anche il tema del materiale rotabile, di cui è previsto, con il nuovo contratto, il completo rinnovo. I primi due treni, che saranno disponibili fra il 2021 e il 2022, su richiesta delle amministrazioni, saranno dedicati proprio a Valdisieve e bacino senese. In merito alla coppia di treni notturni Borgo-Firenze via Vaglia per i fine settimana, Regione Toscana e Comuni hanno concordato di proseguire la sperimentazione già dal prossimo fine settimana. In una visione più generale di trasporto pubblico locale tutti gli enti si impegneranno al fine di una riorganizzazione complessiva puntando ad integrare il tpl su gomma e quello su ferro con lo scopo di una mobilità più sostenibile sia in termini ambientali che economici.

 

 

In Toscana

 

Toscana. Focus Ires: previsto rallentamento per l'economia - Se il 2018 è stato un anno di bassa crescita per la nostra Regione (+0,7%), le previsioni per il 2019 (+0,2%) e il 2020 (+0,6%) confermano il rallentamento dell'economia toscana: lo dice il Focus Ires sull'economia toscana presentato ieri presso la sede di Cgil Toscana a Firenze. Sempre restando ai dati di previsione, le unità di lavoro sono previste in calo in tutti settori tranne che nelle costruzioni. Si prevedono in calo anche nei servizi, settore che negli anni passati aveva fatto da cassa di compensazione per gli altri. "Sull'economia toscana si conferma un rallentamento del 2018 sul 2017 e anche in prospettiva - dice Claudio Guggiari della segreteria di Cgil Toscana -. Molto dipende da dinamiche nazionali e internazionali, ma anche in Toscana abbiamo il dovere di provare a fare di più e meglio. Intanto bisogna continuare ad agire sulle infrastrutture materiali e digitali, rilanciare gli investimenti pubblici e privati, scommettere sulla formazione e su un turismo più diffuso e sostenibile, spingere per una maggiore dotazione strutturale delle nostre imprese anche attraverso un credito più accessibile, migliorare le condizioni di chi lavora. E, su quest'ultimo punto, ci auguriamo di arrivare con le nostre controparti a degli avanzamenti contrattuali di sostanza e non a dover contrastare chi vuole fare ribassi sui costi del lavoro. Queste sono solo alcune delle nostre proposte, sappiamo che per ricreare le condizioni per una ripresa servono tanti ingredienti e un lavoro di squadra con gli attori istituzionali, sociali ed economici della Toscana". (IN ALLEGATO: GUGGIARI_FOCUSIRES19.MP3)

 

"Liberi dai rifiuti", con Unicoop Fi e Legambiente raccolte quasi 10t di rifiuti - Argini dei fiumi, boschi e zone urbane: sono quasi dieci tonnellate, 9,7 per la precisione, le quantità raccolte grazie all'impegno di duemila volontari che hanno risposto all'appello di Unicoop Firenze e Legambiente. "Liberiamoci dai rifiuti" è stato l'invito, partecipata e molto consapevole la risposta. Con diciassette appuntamenti sul territorio toscano, ogni volontario ha sottratto all'ambiente in media circa 5 kg di rifiuti. I risultati della raccolta sono variabili, a seconda delle zone. Alcuni luoghi sono risultati più puliti e l'iniziativa è stata l'occasione per sollecitare una consapevolezza ambientale nei cittadini, più o meno giovani. In altre tappe, l'appuntamento per la pulizia ha dato buoni e "ingombranti" frutti. In altri casi ancora i volontari, dopo aver riempito i sacchetti di indifferenziato e plastica, hanno scoperto e segnalato a chi di competenza vere e proprie discariche abusive. I dati sono stati commentati ieri dal presidente regionale di Legambiente, Fausto Ferruzza. (IN ALLEGATO: FERRUZZA_LIBERIRIFIUTI.MP3)

           

Toscana. Raccolta di rifiuti tecnologici: +43% - Remedia – Consorzio nazionale per la gestione eco-sostenibile di tutti i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), delle pile e accumulatori esausti – segnala che nel corso del 2018 in Toscana ha raccolto 8.034 tonnellate di RAEE domestici con un incremento del 43,6% rispetto all'anno precedente. Una crescita regionale che si distingue quale una tra le più consistenti d'Italia, posizionando la Toscana come modello esemplare nella gestione dei rifiuti tecnologici del Sistema Remedia: il Consorzio raccoglie infatti 2,1 kg pro capite nella regione, superando la media del Centro Italia (1,8 kg/ab). Analizzando il dato di raccolta delle singole province, Firenze si classifica in cima alla lista con un totale di 1.801 tonnellate di RAEE gestiti. A seguire, Lucca con 1.167 tonnellate, poi Siena con 790 tonnellate. Troviamo poi Livorno (770 t), la provincia di Pisa (732 t), Grosseto (662 t), Pistoia (576 t), Massa-Carrara (535 t), Prato (513 t) e infine Arezzo (485 t).

 

Toscana. Vino, danni da caprioli: "A rischio il 40% della produzione" - "A causa dell'aumento della popolazione dei caprioli, rischiamo di perdere fino al 40% della produzione", l'allarme lo lancia Ritano Baragli di FedAgriPesca di Confcooperative Toscana e presidente della Cantina sociale Colli Fiorentini. I vigneti impiantati in primavera vengono puntualmente distrutti dagli animali che, non avendo più a disposizione erba fresca ormai secca per il caldo, vedono nei germogli un pasto prelibato "E non riguarda solo le barbatelle, ma anche il bosco, in particolare nella parte che è stata oggetto di tagli" La popolazione dei caprioli è in continua crescita. "La Regione Toscana lo sa bene - prosegue Baragli -  e quanto fatto fino ad adesso non è assolutamente sufficiente. E' necessario intervenire per bloccare la riproduzione incontrollata di caprioli e in generale degli ungulati. Rischiano le nostre attività produttive, il lavoro delle persone. Rischiamo di compromettere la biodiversità del nostro territorio". Le perdite sono già ingenti. "Alcune aziende possono vedere andare in fumo anche un intero anno di raccolto - continua Baragli -  la media è tra il 30-40% di produzione danneggiata. Gli attacchi degli animali rallentano la crescita dei vigneti nuovi, impiantati di recente, compromettendo anche i raccolti futuri. Non è un semplice allarme il nostro, ma una vera e propria emergenza".

 

Firenze. Apre FIRST Lab: un laboratorio con i giovani talenti delle scienze sociali - Nasce un laboratorio dove i migliori giovani talenti dell'area delle scienze sociali dell'ateneo fiorentino cercheranno di sviluppare soluzioni innovative per alcuni dei grandi problemi che affliggono la città. E' l'idea che ha portato alla nascita, primo in Italia con queste caratteristiche, di FIRST Lab (FIRenze SmarT working Lab) che poggia le proprie fondamenta su un protocollo d'intesa triennale del valore complessivo di quattro milioni di euro, siglato da Fondazione CR Firenze, Università di Firenze, Fondazione per la ricerca e l'Innovazione (FRI), Hewlett Packard Enterprise, Computer Gross, TT Tecnosistemi, Var Group, Webkorner, Nana Bianca. La sede, inaugurata ieri, si sviluppa su 400 metri quadrati disposti su due piani al Campus delle Scienze Sociali dell'Università di Firenze, nel quartiere di San Donato. Controllo e risparmio energetico, e-government, e-health, infomobilità, sicurezza e sorveglianza intelligente, turismo intelligente sono alcuni dei campi su cui potranno applicarsi studi e tesi di laurea o dottorato e, magari, trasformarsi in un secondo momento in iniziative imprenditoriali da parte dei giovani che li hanno sviluppati. Gli studenti avranno a disposizione le piattaforme tecnologiche software e hardware delle imprese partner e dell'Università di Firenze e saranno seguiti da tutor aziendali e universitari attraverso specifici momenti formativi. Il laboratorio è concepito per lavorare in cloud, grazie alla rete ad alta velocità, e con qualsiasi dispositivo, accedendo da remoto alle piattaforme informatiche delle aziende e delle istituzioni partner del progetto. Sarà perciò uno spazio di open innovation, moderno e versatile, in cui i veri hardware e software dovranno essere le idee.

 

Firenze. Scoperta clinica medica abusiva – La Guardia di Finanza di Firenze ha scoperto, in un appartamento della periferia nord di Firenze, un ambulatorio medico abusivo gestito da due cittadini di origine cinese. All'interno, sono stati rinvenuti molti farmaci, anche scaduti, flebo, siringhe e attrezzature varie. I due sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio abusivo della professione medica. La perquisizione dell'immobile ha portato al sequestro di oltre 350 scatole di medicinali, sia italiani che di provenienza cinese, tra cui antibiotici, cortisonici, antinfiammatori, analgesici, antipiretici e antiallergici, in alcuni casi privi delle indicazioni obbligatorie in lingua italiana e, in altri, anche scaduti nonché strumentazione medica e diverse sedie/sdraio ammassate tra il soggiorno e la cucina, verosimilmente utilizzate per far accomodare e "trattare" i pazienti. Accanto ai prodotti cosiddetti "da banco", venduti nelle farmacie, sono stati rinvenuti diversi farmaci che non sono vendibili sul territorio senza la prescrizione medica, probabilmente acquistati via internet dalla Cina.

 

Grosseto. L'Atelier Alzheimer incontra i Musei – Arriverà anche a Grosseto il progetto "L'Atelier Alzheimer incontra i Musei". Un progetto della Cooperativa Nomos, aderente a Co&So, con sede a Bagno a Ripoli (Firenze) che ha la gestione operativa di uno dei progetti più rivoluzionari mai creati nell'assistenza per i malati di Alzheimer. "Atelier Alzheimer" è un laboratorio di stimolazione cognitiva per persone affette da patologia a carico del sistema nervoso centrale (es. demenza di tipo Alzheimer, demenza vascolare, etc.) con sintomi comportamentali e cognitivi manifestati lievi o di media entità, mirato a sviluppare e attuare opportune azioni volte al contenimento dei sintomi ed al mantenimento delle capacità residue dell'utente. L'idea è nata da un progetto realizzato dal Centro Studi Orsa e da AIMA (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer), finanziato dalla Regione Toscana, patrocinato dalla Società della Salute FI-Sudovest, in collaborazione con l'Azienda Sanitaria Fiorentina e con il coordinamento dell'Ambulatorio per i disturbi cognitivi. Nel percorso si alternano: momenti per i caregiver (familiari e professionali), attività al Museo per tutti (persone con demenza, familiari e operatori dell'Atelier), laboratori creativi presso l'Atelier.

 

Firenze. Oliver Stone in visita agli Uffizi - Il premio Oscar Oliver Stone in versione turista ieri a Firenze ha visitato gli Uffizi. In jeans e maglietta, il 73enne cineasta americano si è presentato con i familiari in galleria nel primo pomeriggio: il direttore Eike Schmidt lo ha guidato tra le sale alla scoperta dei capolavori del museo, a partire dai ritratti dei Duchi di Urbino, passando quindi dalle sale con i dipinti di Leonardo e Michelangelo fino ad arrivare agli spazi della pittura fiorentina e veneta del '500. Stone, si spiega dal museo, ha mostrato "grande apprezzamento, oltre che per gli allestimenti, per i ritratti del Bronzino, come l'Eleonora da Toledo, e per il Guerriero con scudiero attribuito a Giorgione".

 

 

 

Cultura e Spettacolo

 

Siena. Presentata la mostra Sadun100 - Un allestimento, curato dal critico e storico dell'arte Marco Di Capua, per un'antologica che vuole ricordare, in occasione del suo centenario, il genio plurale e intellettuale che è stato il senese Piero Sadun (1919-1974). Sadun100 è un viaggio dell'anima, ospitato dall'11 luglio all'8 settembre nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico a Siena (dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19), tra memorie, sensazioni, ricordi, paesaggi, omaggi agli amici come lo furono Cesare Brandi e Mario Verdone, ad artisti e intellettuali del suo tempo. Ma anche frammenti e squarci del vissuto di uno dei più famosi pittori del ‘900. Dagli esordi fino alla sua prematura scomparsa, dove la pittura, la sua, si intreccia agli eventi più traumatici del secolo scorso e alla vita di un uomo che ha subito le leggi razziali, che è scampato alla deportazione, e che ha partecipato alla Resistenza.

 

Firenze. Cinque mostre al Museo Novecento - Continua il turn over di appuntamenti al Museo Novecento di Firenze, che va incontro ai prossimi mesi con cinque nuove mostre in apertura il 12 luglio. Prima tra le cinque esposizioni, che rientrano nel piano di valorizzazione del direttore artistico Sergio Risaliti, che ha scelto di puntare su un museo dinamico e sempre in grado di offrire proposte espositive nuove, "Nel Novecento. Da Modigliani a Schiele da De Chirico a Licini" (fino al 17 ottobre), mostra curata da Saretto Cincinelli e Stefano Marson che vede protagonista un gruppo di 42 disegni di artisti italiani e stranieri del XX secolo, di proprietà della Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma che mettono in dialogo il museo fiorentino e quello romano attraverso la figura di Alberto Dalla Ragione. Altro fiore all'occhiello della proposta estiva è Solo. Gino Severini (fino al 10 ottobre) a cura di Lino Mannocci e Sergio Risaliti, monografica che si concentra sulla produzione dell'artista toscano risalente agli anni Venti e Trenta e che propone una selezione di opere in cui l'iconografia dei soggetti è legata alla Commedia dell'arte, al teatro e alla musica. Sesto appuntamento per il progetto Paradigma. Il Tavolo dell'architetto a cura di Laura Andreini, dedicato al mondo dell'architettura, che per questa occasione (fino al 10 ottobre) vede protagonista l'architetto Adolfo Natalini e la miriade di disegni e schizzi che lo hanno accompagnato nel corso della sua lunga e prolifica carriera. Lo spazio Room è invece dedicato alla prima mostra personale in un museo italiano dell'artista cilena Sandra Vásquez de la Horra (fino al 17 ottobre), intitolato Aguas profundas e curato da Rubina Romanelli, appuntamento che dà nuova linfa al ciclo di mostre di artiste donne iniziato con Maria Lai e proseguito con il duo Goldschmied & Chiari. Chiude la tranche di mostre estive una nuova "mostra orizzontale" del progetto The Wall (format espositivo site-specific che propone la sintesi e l'elaborazione visiva tipica dell'infografica sviluppato lungo una parete di 12 metri), che per il secondo appuntamento consecutivo si intitola Sustainable Thinking Evolution ed è curata anche stavolta da Mario Cucinella Architects e SOS - School of Sustainability.

 

Capalbio (GR). La mostra Onde di Montagna - Dal 20 al 25 luglio si svolgerà presso il Palazzo Collacchioni di Capalbio la mostra personale ''Onde di Montagna'' di Susanna Montagna, già conosciuta per aver partecipato a numerose collettive e personali (Biblioteca Angelica, Ambasciata della Repubblica araba d'Egitto, Camera dei Deputati, Palazzo della Cancelleria, Arte Borgo Gallery). La mostra verrà inaugurata sabato 20 luglio alle ore 19.00 e, a seguire, l'artista sarà protagonista di una sua performance, una session riguardante la conclusione di una sua opera. Conosciuta come la "pittrice di onde'", Susanna Montagna ha ultimamente partecipato alla scenografia in movie-motion di Antonija Pacek, sia all'Auditorium  Parco  della  Musica di Roma,  che al Teatro Dal Verme di Milano. Il mare è protagonista indiscusso di una serie di opere che rappresentano onde giganti materiche.

 

 

 

Notizie di servizio

 

A1 Milano-Napoli: chiusura notturna tra Firenze Nord Calenzano e stazione Firenze Nord - Sulla A1 Milano Napoli, per consentire il varo di un cavalcavia (la posa in opera dell'impalcato del nuovo cavalcavia), nell'ambito dei lavori di potenziamento del tracciato autostradale programmati in orario notturno, a ridotto flusso di veicoli, dalle 22:00 di sabato 13 alle 8:00 di domenica 14 luglio, saranno adottati i seguenti provvedimenti di chiusura: chiuso il tratto Firenze Nord-Calenzano, in entrambe le carreggiate; chiusa l'interconnessione, in carreggiata Sud, che dalla A1 porta in A11 in direzione Pisa Nord; chiusa l'entrata della stazione autostradale Firenze Nord in direzione Bologna; chiuse le aree di servizio' Bisenzio Est' e 'Bisenzio Ovest' situate nel tratto compreso tra l'allacciamento con la A11 Firenze-Pisa nord e Firenze nord. Sarà inoltre chiusa la stazione autostradale di Firenze Nord in uscita con provenienza Bologna, dalle 00:00 alle 6:00 di martedì 16 luglio. In alternativa, si consigliano i seguenti percorsi sulla A1: il traffico con provenienza Milano e diretto verso Roma, potrà uscire alla stazione autostradale di Calenzano, utilizzare la viabilità ordinaria per arrivare alla stazione autostradale di Prato Est in A11 e seguire le indicazioni per Roma; il traffico con provenienza Roma e diretto verso Bologna potrà immettersi sulla A11 direzione Pisa ed uscire alla stazione autostradale di Prato Est, utilizzare la viabilità ordinaria per arrivare alla stazione autostradale di Calenzano e seguire le indicazioni per Milano. Sulla A11: il traffico con provenienza Pisa Nord e Firenze, diretto a Bologna, potrà uscire alla stazione autostradale di Prato Est, utilizzare la viabilità ordinaria per rientrare alla stazione autostradale di Calenzano e seguire le indicazioni per Milano.

 

Massa. Censimento popolazione 2019: avviso selezione per titoli - Mediante avviso pubblico il Comune di Massa avvia una selezione per titoli per la formazione di una graduatoria unica cui attingere per le operazioni riguardanti il censimento permanente della popolazione 2019. La selezione riguarda n. 2 coordinatori, n. 27 rilevatori e n. 2 operatori di back office. I candidati devono presentare domanda di ammissione su modulo predisposto, con allegata una fotocopia (non autenticata) di un documento di identità in corso di validità. Le domande devono essere presentate al Comune di Massa entro le ore 12:45 del giorno 18 luglio 2019 in uno dei seguenti modi: consegna amano presso l'Ufficio protocollo del Comune,negli orari di apertura al pubblico(da lunedì a venerdì dalle 08:45 alle 12:45 e martedì e giovedì anche dalle 15:30 alle 17:30); tramite invio di posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it; mediante raccomandata A.R.: Comune di Massa, Via Porta Fabbrica1 - 54100 Massa.

 

 

Meteo e qualità dell'aria

 

Previsioni meteo per oggi, giovedì 11 luglio, a cura del Lamma

 

Stato del cielo e fenomeni: cielo a tratti nuvoloso nel pomeriggio, in particolare sulle province settentrionali. Non esclusi locali, brevi, rovesci sull'Appennino Tosco-Emiliano. 

Venti: deboli a regime di brezza. 

Mari: poco mossi.

Temperature: massime stazionarie nelle zone interne (29-32 gradi), in calo sulla costa (27-29 gradi).

 

Qualità dell'aria ieri in Toscana, a cura dell'Arpat

 

http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/aria/qualita-aria/mappa_qa/index/pm10/tutte/10-07-2019

 


  • Condividi
  • Condividi

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare