Salta al contenuto

Rossi scriverà a Di Maio: tenere Inso e Sof fuori dalla crisi di Condotte

13 novembre 2018 | 16:38
Scritto da Alessandro Federigi
 


FIRENZE – Inso e Sof sono due eccellenze, aziende sane e con prospettive di crescita ulteriore, le vicende della controllante Condotte  Spa, sottoposta ad amministrazione straordinaria, non devono condizionarne il futuro. E' questo che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, scriverà al ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, chiedendo al governo un'attenzione particolare per le due società toscane. Lo ha annunciato il consigliere del presidente Rossi per il lavoro, Gianfranco Simoncini, al termine dell'incontro che si è svolto oggi a Palazzo Strozzi Sacrati, presenti l'assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze, Federico Gianassi, l'amministratore unico di Inso, Gianluca Lucisano, e presidente e amministratore delegato di Sof, Carlo Viegi e Luca Giancaterino.

L'incontro fa seguito a quello del 15 ottobre scorso  con i sindacati, preoccupati per gli effetti che la crisi di Condotte potrebbe avere sulle due aziende, specializzate nella progettazione (Inso) e manutenzione (Sof) di ospedali e in altre opere di ingegneria civile.

I vertici delle due aziende  hanno confermato al tavolo di oggi le buone performance, in particolare di Sof - controllata al 100 per cento da Inso - che si appresta a confermare nel 2018 i bilanci positivi e in crescita del 2017. Inso, hanno informato i dirigenti, ha registrato, proprio in quanto controllata da Condotte, gli effetti di alcune restrizioni di accesso al credito per commesse del mercato interno, mentre nessun effetto si è avuto per i cantieri aperti all'estero.

Proprio per questi motivi, ha sottolineato Simoncini, è assolutamente necessario che  l'amministrazione straordinaria di Condotte non rappresenti un vincolo alle prospettive di sviluppo di Inso e Sof o alla possibilità di essere oggetto di proposte di acquisto. La lettera del presidente Rossi, ha detto Simoncini, conterrà quindi anche la richiesta che i commissari dell'amministrazione straordinaria garantiscano il massimo di funzionalità e di operatività di Inso e Sof.

Entro i primi giorni di dicembre, ha informato Simoncini, verrà convocata una nuova riunione del tavolo regionale, con aziende e sindacati, mentre i sindacati stessi hanno chiesto al Ministero anche l'apertura di un tavolo nazionale, richiesta che la Regione sosterrà.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Economia

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- La Regione dopo la riforma
scarica »
- Toscana BXL
 scarica »
- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare