Salta al contenuto

Rossi sul Tirreno: 'Investire sui giovani per un'Italia migliore'

10 aprile 2011 | 08:20
Scritto da Redazione
 


FIRENZE - Unire l'Italia per renderla migliore. E' anche con questo intento che migliaia di giovani, e tanti anche in Toscana, sono scesi in piazza contro la precarietà. Inizia così l'intervento del presidente della Regione Enrico Rossi pubblicato oggi dal Tirreno con il titolo "Investire su di loro". Ecco il testo integrale dell'articolo.

"Investire su di loro"

Unire l'Italia per renderla migliore. E' anche con questo intento che migliaia di giovani, e tanti anche in Toscana, sono scesi in piazza contro la precarietà.

Precari nel lavoro significa precari nella vita. Questo Paese deve essere capace di offrire a chi è giovane opportunità, certezze e non solo speranze. Quelle sono capaci di coltivarsele da soli. Oggi un giovane su quattro il lavoro non ce l'ha, chi lavora lo fa da precario. In un anno vengono stabilizzati soltanto 13 lavoratori atipici su 100.

Eccole qui le ragioni di chi è sceso in piazza. Ma oltre ai bunga bunga e a qualche barzelletta di terz'ordine non mi pare che dalle parti di Arcore e da quelle di Palazzo Chigi si sia in grado di raccogliere la richiesta dei giovani.

Ma se non ora, quando dovremo fare qualcosa di concreto per garantire un futuro di certezze ai giovani? E'stato lo stesso presidente Napolitano nel messaggio di fine anno a dire che occorreva credere ed investire su di loro. In Toscana l'abbiamo ben presente quanto sia decisiva la questione, tanto che stiamo dando le gambe al progetto "Giovani, sì" che prenderà il via entro giugno. Abbiamo stanziato 335 milioni di euro da qui al 2013 per dare ai giovani qualche certezza, un po piu' di sicurezza e, ci auguriamo, un futuro.

A chi vive ancora con i genitori - e in Toscana sono il 30% degli under 34 - daremo per tre anni un contributo all'affitto, ma anche aiuti per l'acquisto della prima casa. Faremo ciò che ogni Governo serio dovrebbe fare: concederemo contributi mensili a chi frequenterà stages post laurea o per l'inserimento al lavoro. Offriremo contributi alle imprese che assumeranno giovani laureati. Favoriremo l'imprenditoria giovanile tramite la nostra finanziaria regionale e forniremo garanzie e credito a chi vorrà avviare uno studio professionale o un impresa.

Cercheremo insomma di essere concreti e non velleitari e di favorire una crescita che tenga conto, e in tutti i sensi, delle giovani generazioni. E per crescere in modo equilibrato occorrono certezze, non precarietà. Per costruire un futuro serve lavoro e lavoro stabile. Serve riannodare i fili di un percorso fatto di garanzie alle imprese, minore burocrazia, piani industriali seri e pervicacemente perseguiti, rispetto dei diritti dei lavoratori, sostegno all'occupazione giovanile e a quella femminile, sicurezza sul lavoro, finanziamenti alla ricerca, più investimenti nella produzione e meno speculazione finanziaria, innovazione e facilitazioni ai sistemi di imprese.

Il nostro tempo è adesso, la vita non aspetta, ci hanno gridato in faccia ieri i giovani dalle piazze d'Italia. Di loro tre su quattro non ha mai svolto un lavoro retribuito e negli ultimi due anni in 7 casi su dieci hanno ottenuto soltanto un lavoro precario. Ecco perché è urgente sconfiggere l'incertezza, scommettere sul presente per dare un futuro. Noi crediamo che tutto ciò sia possibile. E allora diciamo "benvenuti "ai giovani che ci hanno chiesto di riprendere spazio e che hanno alzato la loro voce. Era ora.

Enrico Rossi presidente giunta regionale

Leggi anche il file pdf


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Sociale

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare