Salta al contenuto

Rossi sul Tirreno: "Territorio a rischio, si cambia"

6 novembre 2014 | 09:57
Scritto da Redazione
 


FIRENZE – Il Carrione esonda di nuovo e provoca devastazioni e sofferenze a Carrara. La Toscana è sotto il rischio costante di alluvioni: solo con scelte radicali e coraggiose potremo migliorare la nostra sicurezza. Lo scrive Enrico Rossi nell'intervento pubblicato stamani da Il Tirreno dal titolo "Territorio a rischio, si cambia", di cui proponiamo il testo integrale.

Territorio a rischio, ora si cambia
di Enrico Rossi

Ancora una volta il torrente Carrione è esondato. Ha rotto l'argine, provocato devastazioni e sofferenze. Passata l'emergenza bisognerà accertare le responsabilità visti i 4 milioni spesi in lavori. Una cosa è evidente: la frequenza di queste perturbazioni si è intensificata, esponendo la nostra regione a rischi costanti. E allora dobbiamo riconoscere che solo con scelte coraggiose e radicali potremo migliorare la nostra sicurezza, metterci al riparo da queste calamità.

Era stato costruito dalla Provincia nel 2007, dopo i tragici eventi del 2003, ed era costato 4 milioni. Adesso la priorità è quella di mettere al sicuro gli sfollati, di tamponare la falla e suturare le ferite. Da molte ore le ruspe sono al lavoro e ce la stanno facendo.

Ieri sera erano 5mila le famiglie senza luce, senza acqua potabile e con la prospettiva della chiusura delle scuole. La nostra protezione civile ha allestito, nei padiglioni di Carrara Fiere, 240 posti letto e una cucina capace di sfornare pasti caldi. Purtroppo il maltempo non ci darà tregua. L'allerta meteo, che avevamo lanciato con efficace preavviso, sarà "rossa" fino alle 15 di domani e interesserà oltre a Massa Carrara, la Versilia e Grosseto.

Passata l'emergenza sarà nostro dovere accertare i fatti, chiarire le responsabilità. Una cosa è evidente: la frequenza di queste perturbazioni si è intensificata, esponendo la nostra regione a rischi costanti. Oltre alla gestione dell'emergenza e alla prevenzione dobbiamo riconoscere che solo con scelte coraggiose e radicali potremo metterci al riparo da queste calamità.

Un percorso che in Toscana abbiamo già iniziato nel corso di questa legislatura. Prima con il blocco delle edificazioni nelle aree ad alto rischio idrogeologico (il 7% del territorio), poi con la lotta senza quartiere al consumo di suolo, vietando nuove licenze edilizie fuori dalle aree già urbanizzate, e infine con il Piano del Paesaggio che indica sentieri per un nuovo sviluppo in armonia con la salvaguardia dell'ecosistema.

Nonostante i vincoli finanziari imposti dalle norme europee - che per le opere sulla sicurezza sarebbe bene cancellare quanto prima - sono certo che per "non morire affogati per Maastricht" sia indispensabile continuare ad investire ogni anno 50 milioni per abbattere il rischio idraulico, pur rischiando le infrazioni. Allo stesso modo chiedo con forza che lo sblocca-Italia conceda ai presidenti di Regione i poteri commissariali necessari per evitare il blocco delle le opere, superare i contenziosi e gli intralci burocratici.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Protezione Civile

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare