Salta al contenuto

Strage Viareggio: Rossi promette l'impegno della Regione per cambiare la legge

16 febbraio 2011 | 15:40
Scritto da Tiziano Carradori
 


FIRENZE - "Se vogliamo risolvere i problemi è necessario lavorare per questo. Le chiacchiere non servono. E dal momento che la legge per Viareggio non permette di pagare tutti i familiari delle vittime, è necessario adoperarsi per cambiarla. Chiederò quindi all'avvocatura della Regione di preparare una proposta di emendamento che lo renda possibile. La trasmetteremo al Consiglio regionale perché, se l'Assemblea condivide questa esigenza, la posizione della Regione abbia più forza nei confronti del Parlamento".

E' questa la proposta che il presidente della Regione, Enrico Rossi, che è anche commissario delegato alla ricostruzione di Viareggio in seguito all'esplosione del carro cisterna che il 29 giugno 2009 ha causato 32 morti e 14 feriti, ha presentato ai familiari delle vittime arrivati a Firenze per protestare contro l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, atteso per un incontro sulla questione dell'Alta velocità proprio con il presidente della Regione.

Presente fin dal mattino, la delegazione viareggina è stata ricevuta da Rossi nel primo pomeriggio, dopo alcuni momenti di tensione all'esterno del palazzo della presidenza della Giunta regionale, in seguito all'arrivo dell'Ad di Fs.

Alla fine dell'incontro i manifestanti si sono dichiarati soddisfatti della proposta avanzata dal presidente della Toscana e pronti ad esaminare il testo che verrà elaborato dall'avvocatura regionale.

Rossi ha detto loro che si sarebbe fatto carico di rappresentare a Moretti la richiesta delle dimissioni dell'AD, che i familiari delle vittime hanno ribadito nel corso dell'incontro.

"Ho letto – ha aggiunto Rossi – dell'impegno del sottosegretario Letta e di alcuni parlamentari perchè la legge (la 106 del 7 luglio 2010, la cosiddetta Legge Viareggio, che stanzia 10 milioni di euro in favore dei feriti e dei familiari delle vittime) sia modificata. Ritengo quindi che l'iniziativa della Regione possa dare un contributo importante in tal senso. Compete poi al Parlamento di approvare una normativa che consenta di pagare tutti i familiari, siano essi zii, cugini o conviventi delle vittime".


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Istituzioni, Protezione Civile

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare