Salta al contenuto

Terremoto centro Italia, la diretta di Toscana notizie

27 agosto 2016 | 14:00
Scritto da Chiara Bini, Walter Fortini, Dario Rossi
 


La notte del 24 agosto un terremoto di magnitudo 6.0 ha colpito una vasta area del Centro Italia tra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. In questa pagina la diretta di Toscana Notizie con le novità e gli aggiornamenti sull'impegno della Protezione civile della Regione Toscana e della Colonna mobile del volontariato a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma.

La diretta è anche social sulle pagine Facebook e Twitter di Toscana Notizie

Su Toscana Notizie, a questo indirizzo, tutti gli articoli correlati


giovedì, 27 ottobre 2016 ore 17:00

Nuovo terremoto nel maceratese, crolla il 'palazzo della banca' ad Amatrice

Nuovo terremoto nel maceratese, crolla il 'palazzo della banca' ad Amatrice
giovedì, 27 ottobre 2016 ore 17:00

Due nuove grosse scosse e poi oltre duecento repliche. Il 26 ottobre la terra è tornata a tremare, non ad Amatrice ma nel maceratese, al confine tra Umbria e Marche: poco prima delle sette di sera la prima scossa (5.4 della scala Richter), dopo le nove una ancora più forte (5.9) e stamani attorno alle 10 una terza di 4.4. L'epicentro è stato nella Val Nerina: Visso, Ussita e Castelsantangelo i comuni più colpiti, con parecchi danni, crolli e più di duemila sfollati. La Protezione civile ha subito dato la disponibilità a partire.
La scossa si è sentita anche ad Amatrice, dove nella zona rossa è crollato definitivamente il palazzo del Comune ma anche la palazzina rossa di quattro piani, che in mezzo alle macerie aveva invece incredibilmente resistito al terremoto di agosto, il 'palazzo della banca' come lo chiamano i residenti, che campeggiava in tutte le foto del centro distrutto del capoluogo.


sabato, 22 ottobre 2016 ore 17:00

La colonna toscana lascia Amatrice

La colonna toscana della Protezione civile ieri se n'è andata dai luoghi colpiti dal terremoto. La missione della protezione civile toscana ad Amatrice si conclude così; a due mesi da quando i due campi di accoglienza (più quello logistico) erano stati allestiti non con poche difficoltà, oggi tutti gli ospiti hanno lasciato le tende che sono state smontate.


sabato, 22 ottobre 2016 ore 16:00

Ottocento verifiche effettuate

Sono oltre 800 le verifiche di agibilità effettuate dai tecnici della Regione, nell'arco di un mese e mezzo, sugli edifici dei comuni terremotati. Dopo il 6 settembre l'impegno è stato per molti giorni principalmente nel comune di Amatrice, simbolo del dramma del sisma del 24 agosto; successivamente sono stati inviati in altre aree delle province di Rieti, quindi ad Ascoli Piceno, Macerata e Perugia.
Fino al 14 ottobre sono state inviate 44 squadre composte da 90 tecnici abilitati, suddivisi in 27 turni. Tre squadre di due persone saranno inviate la prossima settimana e sei squadre sempre di 2 persone la successiva.
Solo nell'ultimo giorno disponibile in Umbria sono state presentate 450 nuove richiese di verifica.


mercoledì, 07 settembre 2016 ore 17:00

Tecnici all'opera per la verifica degli edifici

Anche la Toscana è stata chiamata dalla Protezione civile nazionale a dare il suo contributo al complesso lavoro di controllo e verifica dell'agibilità degli edifici nella zona del Centro Italia colpita dal sisma.
I tecnici del settore Sismica della Regione saranno impegnati in particolare nell'area di Amatrice, dove del resto lavora la colonna mobile toscana inviata subito dopo le prime terribili scosse che hanno provocato quasi trecento vittime e distruzioni di interi paesi.
Sono cinque le squadre all'opera da oggi sul territorio, composte ciascuna da due tecnici : vengono da Firenze, Siena e dal Comune di Abbadia San Salvatore. Fanno capo alla Direzione Comando e Controllo (Dicomac) della Protezione civile posta a Rieti. Altre sette sono state predisposte per creare un sistema di turnazione capace di dare continuità agli interventi.


venerdì, 02 settembre 2016 ore 17:00

Preso 'sciacallo' che voleva entrare nel campo toscano

Ad Amatrice si continua a scavare e qualcuno tenta ancora, come era già stato nei primi giorni, di introfolarsi nelle case abbandonate per rubare qualcosa. Uno 'sciacallo' ha cercato di entrare anche nel campo toscano di Cornillo Nuovo, forse per appropriarsi di qualche tenuta da volontariato da usare per entrare più facilmente nelle zone ad accesso interdetto. Ma il tentativo gli è andato male. Il suo aggirarsi sospetto ha attirato l'attenzione dei residenti, tra cui un agente della Polizia di Stato. Così il furto è andato a vuoto e la persona, fermata, è stata consegnato agli organi di polizia.


venerdì, 02 settembre 2016 ore 16:55

Rossi ai volontari e dipendenti: "Grazie a tutti"

Un impegno senza soste, da parte dei volontari e del personale della protezione civile toscana impegnati nei campi montati per portare assistenza alla popolazione colpita dal sisma; è quanto ha potuto verificare di persona il presidente Enrico Rossi visitando stamani le strutture regionali a Cornillo Nuovo e Musicchio, le frazioni di Amatrice affidate all'intervento toscano.
Un susseguirsi di strette di mano e sorrisi distribuiti a tutti coloro che che di sono fatti incontro al presidente per una battuta, un suggerimento o anche solo un saluto. E Rossi ha cercato di accontentare tutti, con una attenzione particolare naturalmente ai residenti ospitati nelle tende con il loro carico di preoccupazioni e sofferenze, cui ha promesso che la Toscana non li abbandonerà ma senza dimenticare di dedicare un momento a volontari 'particolari': come gli ex alpini dell'ANA, l'associazione nazionale, che ieri in poche ore sono stati capaci di dare pasti caldi al campo di Musicchio, rimasto di fatto isolato da quello di Cornillo per il collasso definitivo del ponte dei Tre Occhi dopo la scossa da 4.8 gradi di venerdì scorso, o i sanitari e volontari del punto di soccorso avanzato che hanno garantito tutti gli interventi per assicurare la salute dei cittadini colpiti dal terremoto. Alla fine un saluto collettivo e un grazie ripetuto a tutti a pranzo, nella tenda mensa del campo logistico di Cornillo.


venerdì, 02 settembre 2016 ore 16:50

Rossi ad Amatrice: "Prevenzione unica strategia vincente"

"Per evitare le emergenze come quella del terremoto del Centro Italia lo Stato deve puntare obbligatoriamente sul lavoro di prevenzione, magari con un ministero dedicato alla sicurezza sul territorio". Lo ha sostenuto anche oggi il presidente della Toscana Enrico Rossi, in visita con l'assessore Federica Fratoni ai campi allestiti dalla Regione ad Amatrice. "Per la prevenzione 10 miliardi di euro, ben suddivisi tra interventi antisismici e rischio idrogeologico, a mio parere sarebbero sufficienti, naturalmente con il controllo indispensabile e intelligente che un'operazione del genere richiederà. E' una grande sfida, ma è una sfida che questo nostro grande Paese può affrontare".
"Da qui, dalle tante persone colpite nelle loro serenità che ho incontrato in queste strutture di emergenza, per la cui realizzazione e impegno ringrazio sentitamente il volontariato e il personale della Regione – ha aggiunto -, riporto soprattutto l'idea che non possiamo lasciarle sole dopo che i campi saranno smontati e che dovremo tornare facendo sentire la nostra vicinanza. Sono convinto che il commissario Errani guiderà da par suo la ricostruzione, ma noi ci saremo, come già indicato dal milione di euro che abbiamo già stanziato e che insieme alle iniziative dei Comuni porta il nostro contributo alla rinascita, com'è nella nostra tradizione".


giovedì, 01 settembre 2016 ore 18:00

In arrivo gli 'angeli' dei beni culturali

Partiranno nella prossime ore per recarsi sui luoghi del sisma, chiamati dal Dipartimento della Protezione civile, anche i volontari del nucleo di valutazione dei beni artistici e culturali della Toscana. Sono una trentina, appartengono a più associazioni e si sono formati grazie ad un accordo con il Ministero dei beni culturali, in collaborazione con il Comune di Lucca, in seguito ad una prima esperienza che c'è statanel 2010 nel corso dell'esercitazione internazionale TeRex seguita, a giugno di quest'anno, dall'esercitazione LuchEx che ha convinto della bontà dell'iniziativa.
La Toscana è con le Marche, che in quanto territorio coinvolto non partecipa, la sola regione a possedere un gruppo di lavoro come questo, destinato a intervenire in modo consapevole e preparato, in appoggio dei tecnici specializzati, su beni di pregio culturale e storico al fine della loro salvaguardia ed eventualmente del loro spostamento secondo le procedure definite dalle autorità preposte, a partire proprio dal Mibac, il Ministero per i beni artistici e culturali.


giovedì, 01 settembre 2016 ore 17:10

Si lavora per limitare i disagi della pioggia

Intorno alle 14.30 una nuova scossa, di poco inferiore ai 4 gradi di magnitudo, è stata avvertita nelle zone colpite dal sisma. Non cessa, dunque, l'allarme tra la popolazione residente.
Nei due campi allestiti dalla Toscana, a Musicchio e a Cornillo Nuovo, si è stabilizzato tra 40 e 50 il numero delle persone ospitate nelle tende. Il 50 per cento è costituito da ultrasessantenni, mentre soltanto due sono i minorenni.
I circa 70 volontari all'opera, di cui una quindicina a carattere esclusivamente sanitario, stanno al momento lavorando per limitare il più possibile gli effetti della pioggia sulla vita del campo. Le precipitazioni dei giorni scorsi hanno infatti mostrato quanto si faccia difficile la situazione quando il terreno si trasforma in fango.


mercoledì, 31 agosto 2016 ore 16:30

Salgono a 294 i morti

Il bilancio delle vittime si aggiorna. I vigili del fuoco hanno recuperato il corpo della sesta vittime sotto le macerie dell'albergo Roma ad Amatrice. Il cadavere era incastrato tra i calcinacci sotto una trave di cemento armato, dieci metri più in basso di quella che era la posizione originale della stanza dove si trovava al momento della scossa. All'ospedale di Pescara è invece morto un ventritreenne rimasto per alcune ore sotto le macerie: anche lui di Amatrice, dove viveva con la famiglia.
I morti salgono dunque a 294: 11 ad Accumoli, 50 tra Arquata e Pescara del Tronto e 233 appunto ad Amatrice, dove sono impegnati anche i volontari toscani della Protezione civile.


mercoledì, 31 agosto 2016 ore 16:00

Terremoto, il 2 settembre il presidente Rossi visita la Colonna mobile toscana

Venerdì 2 settembre, dalle 11.00 alle 14.30, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi visiterà i luoghi del terremoto del Centro Italia. Nell'occasione porterà il saluto e i ringraziamenti del governo toscano ai volontari che sin dalle prime ore dopo il sisma del 24 agosto scorso animano le strutture della Colonna mobile della Protezione civile toscana.
Giovedì 1° settembre Enrico Rossi parteciperà inoltre alla seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni, convocata a Roma per le ore 10.00, con all'ordine del giorno il coordinamento degli aiuti per la gestione dell'emergenza. Ai lavori parteciperà anche il Capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio


martedì, 30 agosto 2016 ore 13:40

Un'ora di lavoro dai dipendenti dell'Asl sud Est

Molti dei diecimila dipendenti dell'Azienda Sanitaria Toscana Sud Est hanno chiesto di poter contribuire agli aiuti per i terremotati: ogni dipendente potrà donare una o più ore del proprio lavoro ai territori danneggiati dal sisma. L'iniziativa è stata approvata dalla direzione e i lavoratori avranno tempo fino al 15 dicembre per comunicare la loro scelta.


martedì, 30 agosto 2016 ore 13:35

I morti diventano 292

Sale a 292 il numero delle vittime del terremoto, lo comunica la Protezione civile nazionale. Gli ultimi due corpi senza vita sono stati recuperati ieri, lunedì, ad Amatrice sotto le macerie dell'albergo Roma: diventano 231 pertanto i morti nel comune laziale, rimangono 11 ad Accumoli e 50 ad Arquata del Tronto sul versante marchigiano. Diciassette sono stranieri. Delle vittime quattordici non sarebbero ancora state identificate.
Le persone assistite nei campi sfiorano le tremila. Manca invece un dato ufficiale dei dispersi: solo ad Amatrice potrebbero essere una decina, ancora.


martedì, 30 agosto 2016 ore 13:30

Farmaci omeopatici contro lo stress da terremoto

Dalla Toscana sono arrivati nei luoghi del sisma farmaci omeopatici che saranno utilizzati per prevenire lo stress da trauma, anche quello del terremoto. Vengono distribuiti gratuitamente da domenica 28 agosto e l'iniziativa è nata dall'azienda sanitaria toscana Sud Est e dal Centro di Medicina Integrata dell'Ospedale di Pitigliano, con la collaborazione della Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata (SIOMI) e dell' Associazione onlus "Medicina centrata sulla Persona".
Ad Acquasanta Terme è stato allestito un ambulatorio e nei campi della Protezione civile viene garantita assistenza diretta. Lo scopo è somministrare medicine omeopatiche, innocue e particolarmente adatta a bambini, gestanti e anziani, per non far degenerare l'attacco di paura acuto in una sindrome post-traumatica da stress che determinerebbe la cronicizzazione dei sintomi. Il team si muove in collaborazione anche con i psicologi presenti.
Le persone in terapia omeopatica verranno seguite secondo una scheda di rilevamento dati già approntata dal Centro di Pitigliano che è il referente sanitario dell'operazione.


lunedì, 29 agosto 2016 ore 16:50

Il gonfalone toscano ai funerali di Amatrice

Come ad Ascoli Piceno, dove sabato si sono svolti i funerali solenni delle vittime del versante marchigiano, il gonfalone della Regione Toscana sarà presente anche alla cerimonia funebre che si svolgerà domani, 30 agosto, alle 18 ad Amatrice.
Il paese laziale, con le sue numerose frazioni, è quello che ha pagato il prezzo più alto di vite del terremoto del 24 agosto: 229 vittime, delle 290 complessive; ed è quello che ospita i due campi toscani allestiti nelle frazioni di Musicchio e Cornillo Nuovo, dove hanno trovato riparo una sessantina di sfollati.
Ad accompagnare il gonfalone toscano sarà l'assessore Cristina Grieco.


lunedì, 29 agosto 2016 ore 15:50

Un'ora di lavoro per i terremotati

Il Cral della Regione Toscana, ovvero il circolo ricreativo dei lavoratori e dipendenti della Regione, ha lanciato una raccolta per i terremotati di Lazio,Marche e Umbria attraverso la trattenuta di un'ora dello stipendio di settembre di chiunque aderirà. I soldi raccolti saranno destinati in particolare ad aiutare le popolazioni dei comuni di Amatrice e Accumoli. L'esito della raccolta si conoscerà dopo il 30 settembre, termine entro cui i lavoratori che decideranno di partecipare dovranno comunicarlo all'ufficio personale.


lunedì, 29 agosto 2016 ore 15:10

Cambio della guardia al punto medico di Cornillo Nuovo

Cambio della guardia al punto medico di Cornillo Nuovo
lunedì, 29 agosto 2016 ore 15:10

Da domani, martedì 30 agosto, fino a tutto giovedì 8 settembre, tre gruppi composti da due infermieri e un medico, dello staff del 118 della Usl Toscana Sud Est darà il cambio ai colleghi di Empoli e Pistoia. I sanitari, prima da Siena, poi da Grosseto e da Arezzo, saranno presenti nel campo di Cornillo Nuovo dove la Protezione civile regionale, nei giorni scorsi, ha allestito una tensostruttura per il punto medico avanzato. Domattina saranno raggiunti dai tre professionisti senesi, primi a partire secondo una staffetta che vedrà impegnati personale del sistema 118 anche di Grosseto e di Arezzo coordinato da Massimo Mandò responsabile del sistema di emergenza urgenza della Usl Toscana sud est. I professionisti hanno il compito di occuparsi dei bisogni sanitari delle persone sfollate, tenuto conto anche dell'assenza momentanea dei due medici di base. prima da Siena, poi da Grosseto e da Arezzo, saranno presenti nel campo di Cornillo Nuovo dove la Protezione civile regionale, nei giorni scorsi, ha allestito una tensostruttura per il punto medico avanzato. Fino a domani saranno presenti i colleghi di Empoli: il campo è stato allestito giovedì sera e vi hanno operato medici e infermieri anche di Pistoia. Domattina saranno raggiunti dai tre professionisti senesi, primi a partire secondo una staffetta che vedrà impegnati personale del sistema 118 anche di Grosseto e di Arezzo coordinato da Massimo Mandò responsabile del sistema di emergenza urgenza della Usl Toscana sud est.I professionisti hanno il compito di occuparsi dei bisogni sanitari delle persone sfollate, tenuto conto anche dell'assenza momentanea dei due medici di base.


domenica, 28 agosto 2016 ore 23:10

Bilancio delle vittime rettificato

Il bilancio ufficiale delle vittime è stato rettificato. I morti sarebbero 290, ma il numero non è ancora definitivo: 229 ad Amatrice, 11 ad Accumoli e 50 ad Arquata del Tronto. Ad Amatrice ci potrebbero essere altre due persone sotto le macerie dell'albergo Roma, oltre a tre corpi senza vita già individuati. "Ci sono ancora tra i cinque e i dieci dispersi" ha detto il vicesindaco di Amatrice. All'appello manca anche un gruppo di romeni ad Arquata.
Intanto è allarme 'sciacalli': guardia di finanza, carabinieri, polizia e forestale hanno deciso di mettere in campo cento agenti, che poi diventeranno duecento, per controllare le 36 frazioni di Amatrice, che conta complessivamente duemilasettecento residenti, e le 17 di Accumoli, quasi novanta chilometri quadrati ma meno di settecento abitanti. A giro per i paesi ci saranno anche agenti in borghese.


domenica, 28 agosto 2016 ore 13:10

A regime i campi della Toscana

A regime i campi della Toscana
domenica, 28 agosto 2016 ore 13:10

La Protezione civile regionale è all'opera nella messa a regime i tre campi costruiti in questi giorni nelle zone del sisma del Centro Italia. In queste ore si lavora alla sostituzione dei bagni chimici con altri stabili, dotati di impianti idraulici e fogne. In previsione di un possibile peggioramento meteo nei campi si sta lavorando per dotarli di camminamenti antifango e canalette di drenaggio, queste ultime realizzate in collaborazione con l'Esercito che ha fornito un escavatore. Presto il campo di Cornillo Nuovo, quello che ospita gli addetti regionali della Protezione civile e i volontari della Colonna mobile delle associazioni, 110 persone in tutto, sarà dotato anche di una cella frigorifera per lo stoccaggio degli alimenti deperibili. Gli altri due campi organizzati dalla Toscana accolgono la popolazione sfollata della zona: a Cornillo cimitero vengono ospitate 25 persone e a Musicchio altre 35. Queste persone arrivano nei campi la sera, per mangiare e riposare. Il resto della giornata lo trascorrono soprattutto nei pressi delle loro abitazioni, spesso anche in piccole tende canadesi di fortuna. Nel campo di Cornillo Nuovo è stata inoltre eretta la cosiddetta "tenda sociale", con all'interno anche una televisione che fornisce aggiornamenti e ultime notizie sul dopo terremoto. I tre campi producono oltre 300 pasti al giorno e dispongono di un altro centinaio di posti letto nel caso il Dicomac, la Direzione comando e controllo istituita in queste ore dal Dipartimento della Protezione civile nazionale, decida di destinarvi altre persone colpite dal sisma.


domenica, 28 agosto 2016 ore 08:20

Amatrice presto meno isolata, quasi pronto by-pass

Entro due giorni sarà pronto il by-pass sul ponte Tre occhi, con il guado allestito dal Genio militare. Lo ha assicurato ieri il vice capo dipartimento della Protezione civile nazionale Angelo Borelli. il ponte era stato danneggiato dalle prime scosse del sisma e pertanto dichiarato inagibile.


domenica, 28 agosto 2016 ore 08:00

Le vittime salgono a 291

Si aggiorna ancora la triste conta dei morti, 291 al momento: non ce l'ha fatta uno dei ricoverati in ospedale di Arquata e Pescara del Tronto, dove i morti diventano pertanto 50. Rimangono 230 ad Amatrice e 11 ad Accumoli. Si scava, ma nessuno altra persona viva è stata estratta dalle macerie.


sabato, 27 agosto 2016 ore 12:30

Altri corpi senza vita estratti dalle macerie, finora 290 morti

Altri corpi senza vita estratti dalle macerie, finora 290 morti
sabato, 27 agosto 2016 ore 12:30

E' salito a 290 il bilancio, ancora provvisorio, delle vittime del sisma che ha colpito il centro Italia. Ne dà notizia il dipartimento della Protezione Civile. Fino a questo momento si contano 230 morti ad Amatrice, il comune con il più alto tributo, 11 ad Accumoli e 49 tra Arquata e Pescara del Tronto. Rimangono 238 le persone estratte vive dalle macerie.
Nel marchigiano non ci sarebbero più dispersi, mentre nei comuni laziali e in particolare ad Amatrice si continua a scavare. Nella notte e nelle prime ore della mattinata altri tre corpi, senza vita, sono stati trovati dai soccorritori sotto le macerie dell'hotel Roma.
Il terremoto ha anche cambiato la fisionomia del territorio, tanto che il suolo si è abbassato di 20 centimetri in corrispondenza di Accumoli. Lo indicano le prime immagini della faglia rilevate dai satelliti.


sabato, 27 agosto 2016 ore 11:30

Le prime persone sfollate dormono nelle tende dei campi

Le prime persone sfollate dormono nelle tende dei campi
sabato, 27 agosto 2016 ore 11:30

Sono pienamente operativi i due campi della Protezione civile toscana di Musicchio e Cornillo Nuovo. Subito attivata l'assistenza sanitaria, ieri la cucina da campo ha cominciato a sfornare i primi pasti caldi. Nella notte i letti allestiti all'interno delle tende hanno ospitato una quarantina di persone sfollate dalle case distrutte o rese inagibili dal terremoto, ma gli operatori sono pronti ad accogliere nuovi ospiti, il cui numero è destinato a crescere nelle prossime ore. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è ad Ascoli per i funerali di 35 vittime del sisma, dove è presente anche il Gonfalone della Regione Toscana. In precedenza Mattarella si è recato ad Amatrice e Accumoli, dove ha incontrato le delegazioni delle protezioni civili regionali, compresa quella toscana, composta da un responsabile della Protezione civile e 4 volontari.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 18:48

Il palazzo in mezzo alle macerie

Il palazzo in mezzo alle macerie
venerdì, 26 agosto 2016 ore 18:48

Amatrice è un paese che praticamente non esiste più, ma tra le macerie e la desolazione del centro storico c'è un palazzo che emerge dal grigio dei calcinacci e delle lastre di cemento ammassate una sopra l'altra, confusamente composte a terra. E' un palazzo rosso costruito a ridosso del centro storico negli anni Cinquanta, con sfarzo ed esteticamente anche criticato nel tempo, ma che è rimasto in piedi senza collassare. A dispetto dei suoi cinque piani. Non è il solo che non è si è afflosciato a terra. Altri hanno retto alle scosse del terremoto. Ma è il solo che apparentemente non sembra aver subito praticamente alcun danno, o quasi.
Anche l'hotel Roma non si è subito ripiegato su se stesso. Dopo la prima scossa, quella più forte delle 3.36 del 24 agosto, erano crollate alcune parti, ma era rimasto in piedi. Quanto basta perché potessero uscire una buona parte dei più di trenta ospiti presenti quel giorno. Dopo poco però, per lo sciame sismico, i tre piani dell'albergo più famoso di Amatrice, quello degli spaghetti all'amatriciana speciali, delle visite di Carlo Azeglio Ciampi e di Papa Giovanni Paolo II, dei proprietari storici Aleandro e Armando Bucci, si sono schiacciati l'uno su l'altro. Sotto le macerie hanno perso la vita in sei: sei dei 208 morti, finora accertati, di Amatrice. Gente del posto, villeggianti da una vita o turisti occasionali, parenti di ritorno per qualche giorno nei paesi di origine.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 18:30

Il gonfalone della Toscana ai funerali di Ascoli Piceno

Il gonfalone della Regione Toscana sarà presente domani, 27 agosto, ai funerali solenni delle vittime marchigiane del terremoto del 24 agosto che si terranno alle 11.30 ad Ascoli Piceno. Sono 49 le vittime ritrovate sotto le macerie (o morte in ospedale) tra Arquata e Pescara del Tronto.
Molti di più, 219 ad oggi, sono invece i morti che si contano nei comuni laziali di Amatrice e Accumoli, dove i funerali - o meglio un rito commemorativo, senza salme - sono attesi per il 30 agosto, martedì prossimo. Cognomi che tragicamente si rincorrono, famiglie spesso imparentate tra loro. E se non parenti certamente amici, come è solito nei piccoli paesi e ancor più nelle zone di montagna.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 16:00

Accesi i fornelli, pasti caldi nei due campi di Musicchio e Cornillo

Accesi i fornelli, pasti caldi nei due campi di Musicchio e Cornillo
venerdì, 26 agosto 2016 ore 16:00

Gracchiano i walkie-talkie: "Venite, la pappa è pronta!". La cucina da campo montata presso il centro logistico, struttura tecnica a servizio di ambedue i campi 'toscani' di Musicchio e Cornillo Nuovo, ha iniziato a sfornare i primi pasti caldi. Sono le 14. Volontari e operatori della protezione civile avevano iniziato ad allestire ieri tende e strumentazioni e il montaggio completato della cucina da campo non è affatto sbagliato definirlo da record, con tutti gli ostacoli interposti dalla viabilità interrotta attorno ad Amatrice, tra strade invase da detriti e ponti inagibili.
Più mezzi sono stati costretti a lunghi giri: soprattutto i più grossi e pesanti, come quello che portava il container cucina. O come quelli che hanno trasportato i bagni da campo, con docce e acqua calda e un rapido allaccio di luce e acqua appena arrivati. Un insieme che rende la vita meno pesante, pur in questa situazione drammatica, in particolare pensando naturalmente a chi ha lasciato a casa ogni cosa.
Al momento sono una ventina gli ospiti complessivamente dei due campi toscani, ma sono destinati ad aumentare: alcune famiglie, sopratuttto quelle abitavano nelle cascine più isolate d un territorio che rimane fondamentalmente agricolo, non vogliono però allontanarsi da casa, pur inagibile. Per loro si stanno cercando piccole tende attraverso associazioni di volontariato.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 15:22

Un'offerta per il dopo terremoto: il conto 8888.32 della Toscana solidale

Chi volesse contribuire con un aiuto economico a progetti per il dopo terremoto può farlo versando una donazione sul conto corrente che Regione Toscana e Anci hanno attivato per i territori del centro Italia funestati dal sisma. Il conto è l'8888.32, presso l'agenzia 17 di Mps a Firenze: Iban IT 43 Q 01030 02818 000000888832. La Regione ci ha già messo un milione, proponendo che sia un comitato rappresentativo di chiunque contribuirà a decidere per quali iniziative utilizzare le donazioni.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 15:20

emergenzaterremoto@regione.toscana.it, la mail per chi offre aiuti

E' stato attivato l'indirizzo di posta elettronica al quale sarà possibile segnalare le disponibilità di aiuti. Chi avesse - e l'invito è rivolto soprattutto a enti, imprese e attività produttive, associazioni, oltre che ai privati cittadini – la possibilità di accogliere persone in strutture quali alberghi, abitazioni o locali, oppure avesse la disponibilità di mezzi e strumentazioni utili a gestire l'emergenza, così come beni di prima necessità, vestiario o medicinali, può scrivere a emergenzaterremoto@regione.toscana.it.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 14:40

208 finora le vittime di Amatrice

Ad Amatrice si continua a scavare, ma le speranze di trovare sotto le macerie ancora qualcuno vivo si affievoliscono purtroppo di ora in ora. "Mancano tante persone - dice il sindaco - Manca chi faceva il pane. Manca la macellaia, mancano dei bimbi". Una quindicina, stimati a braccio, mancano all'appello, tra i dispersi.
E mentre la terra continua a tremare sale il bilancio delle vittime del terremoto: 268, di cui 208 (una in più di stamani) proprio ad Amatrice e nelle sue frazioni, che non hanno subito meno danni del capoluogo. Undici sono i morti che si contano nel vicino comune di Accumoli. Ad Arquata e Pescara del Tronto, paesi marchigiani in provincia di Ascoli Piceno, le operazioni di recupero delle salme paiono invece essere state completate: 49 i corpi senza vita estratti dagli edifici collassati. I feriti, tra Marche e Lazio, sarebbero in tutto 387, solo quelli ricoverati in ospedale. Fino a ieri le persone estratte vive dalle macerie sono state invece 238.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 14:30

Un campo a misura anti-infortunistica

Pur nell'emergenza, un campo è una struttura che deve rispettare precisi protocolli di sicurezza. Così, per la prima volta, delle squadre di pronto soccorso toscane hanno fatto parte stavolta, fin dalla partenza, gli addetti regionali alla prevenzione sui luoghi di lavoro. Sono loro che controllano ed hanno dato istruzioni per sistemare la necessaria segnalazione anti infortunistica, gli estintori in numero adeguato o che che si preoccupano di verificare l'impiantistica elettrica. A tutti gli ospiti del campo (e ai volontari) sono state inoltre consegnate le istruzioni per un utilizzo corretto e sicuro dei servizi.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 14:28

Si lavora ancora al campo di Musicchio

Si lavora ancora al campo di Musicchio
venerdì, 26 agosto 2016 ore 14:28

Da Cornillo Nuovo a Musicchio. Anche nell'altro campo delle protezione civile toscana il lavoro prosegue di lena per dare un posto letto al coperto e da mangiare ai tanti sfollati delle numerose abitazioni sparse sul territorio. Ma rendere un campo operativo non consiste solo nell'alzare le tende, sistemare i servizi, predisporre la mensa. Significa anche renderlo sicuro per tutti quelli che vi operano o sono stati costretti, in questo caso da un sisma, a risiedervi. Un compito affidato a tecnici specializzati.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 09:30

Nonostante nuove scosse, montati i campi della protezione civile regionale

Nonostante nuove scosse, montati i campi della protezione civile regionale
venerdì, 26 agosto 2016 ore 09:30

I due campi della protezione civile regionale di Cornillo Nuovo sono stati svegliati stamani alle 6 e 28 da una scossa di 4,8 gradi Richter. Nuovi crolli e paure per la ventina di sfollati e i duecento volontari che stanotte, lavorando senza sosta fino a tarda notte superando ogni difficoltà, sono riusciti a montare le tende e fornire un riparo. Qualche sollievo lo ha dato il modulo bar delle Misericordie che ha distribuito a tempo di record caffè e tè caldi.
Oggi arriveranno i bagni chimici e le cucine, entro stasera dovrebbero essere in grado di fornire pasti caldi a tutti. Quindi sarà terminato il montaggio delle tende e l'attività andrà regime, consentendo la partenza della maggior parte dei volontari: ne resteranno una ventina. Situazione analoga si registra nell'altro campo toscano, a Mosicchio. Il compito assegnato alla Toscana era stato quello di dare assistenza alla popolazioni delle frazioni di Amatrice: all'inizio i soccorsi si erano infatti concentrati sul capoluogo. E a questo punto il compito è quasi portato a termine.


venerdì, 26 agosto 2016 ore 09:00

Da Amatrice il tributo più alto di vite

Sale il conto dei morti: 267, secondo l'ultima comunicazione della Protezione civile nazionale stamani. Il tributo di vite più grande arriva da Amatrice nel Lazio, il comune dove sono stati allestiti i due campi toscani per sfollati. Ad Amatrice i morti accertati sono stati infatti, per ora, 207, altri 11 ad Accumoli, sempre nel reatino, e 49 ad Arquata del Tronto nel marchigiano. Fino a ieri le persone estratte vive dalle macerie sono state 238. Ancora stamani i vigili del fuoco continuavano a scavare.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 20:00

Ceduto ponte, colonna toscana costretta forse a deviazione

La colonna toscana diretta a Musicchio è arrivata e sta allestendo il campo. La parte invece diretta a Cornillo Nuovo è in ritardo sulla tabella di marcia: un ponte a ridosso della frazione ha infatti ceduto ed è stato parzialmente interrotto. I mezzi più piccoli sono potuti passare ma per quelli più grossi e pesanti si potrebbe prospettare una deviazione di una trentina di chilometri e con il buio che già sta calando sarà forse difficile allestire prima della notte tutte le tende.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 18:30

Il 26 agosto il presidente Rossi ad Agorà-speciale terremoto (Rai 3)

Il 26 agosto il presidente Rossi ad Agorà-speciale terremoto (Rai 3)
giovedì, 25 agosto 2016 ore 18:30

Domani mattina, a partire dalle ore 9.30, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sarà ospite, in collegamento da Firenze, di Agorà Estate. La trasmissione, in onda su Rai 3, sarà interamente dedicata al terremoto nel Centro Italia. La trasmissione si potrà seguire anche in streaming sul sito della Rai: http://goo.gl/V3QBV.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 16:30

Nuova scossa, colonna toscana ferma per un'ora e mezza

Nuova scossa, colonna toscana ferma per un'ora e mezza
giovedì, 25 agosto 2016 ore 16:30

Una nuova scossa di terremoto, una frana e alcuni detriti che hanno invaso la strada e così la colonna mobile toscana in marcia verso Cornillo e Musicchio è stata costretta a fermarsi. E' servita un'ora e mezza per liberare la via. Poi, attorno alle 16.30, i mezzi sono finalmente ripartiti.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 14:00

La colonna della protezione civile Toscana si muove verso Musicchio e Cornillo

La colonna della protezione civile Toscana si muove verso Musicchio e Cornillo
giovedì, 25 agosto 2016 ore 14:00

La colonna della protezione civile Toscana ha iniziato a muoversi verso Musicchio e Cornillo, le località indicate dal coordinamento dei soccorsi per l'allestimento di due campi. Con un cambiamento di programma rispetto al piano originale. Strade strette e ingolfate di traffico non consentono infatti il passaggio dei mezzi pesanti più grossi: i materiali sono tanti quindi trasferiti su camion e furgoni adeguati all'ingombro richiesto. Il resto della colonna continuerà per ora a far base a Rieti. I campi saranno più piccoli del previsto, con cinquanta posti letto ciascuno e i servizi.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 12:10

La Toscana allestirà due campi a Musicchio e Cornillo

La Toscana allestirà due campi a Musicchio e Cornillo
giovedì, 25 agosto 2016 ore 12:10

Saranno due i campi per gli sfollati del reatino allestiti dalla Toscana, oltre ad una base logistica a disposizione di tecnici e volontari. La decisione è stata presa stamani dopo il sopralluogo attorno ad Amatrice, uno dei paesi laziali, con Accumoli, più martoriato dal sisma del 24 agosto, dove il sindaco ha emesso un'ordinanza che dichiara inagibili tutti gli edifici del comune. I due campi toscani, con circa 250 posti complessivamente pronti per essere messi a disposizione dei cittadini, saranno allestiti a ridosso di Musicchio e Cornillo, due frazioni appunto di Amatrice. La colonna toscana, ancora ferma a Rieti, si muoverà verso la destinazione finale tra le 14 e le 14.30 e stasera tutti e due i campi dovrebbero essere pronti. Vista l'ordinanza del sindaco, tutti i cittadini del comune saranno costretti a passare le prossime notti in tenda.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 12:00

Conferenza stampa alle 15.30 sulle iniziative di solidarietà

Conferenza stampa alle 15.30 sulle iniziative di solidarietà
giovedì, 25 agosto 2016 ore 12:00

Alle 15.30 conferenza stampa del presidente della Toscana Enrico Rossi e dell'assessore alla presidenza Vittorio Bugli, insieme ad alcuni sindaci in rappresentanza dell'Anci. Saranno illustrate tutte le iniziative della Toscana a sostegno delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto. La conferenza stampa si svolgerà a Palazzo Strozzi Sacrati, in piazza del Duomo a Firenze, sede della presidenza della Regione.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 09:15

In corso il sopralluogo ad Amatrice per allestire il campo di accoglienza

In corso il sopralluogo ad Amatrice per allestire il campo di accoglienza
giovedì, 25 agosto 2016 ore 09:15

La Colonna mobile della Protezione civile regionale, accompagnata dall'assessore all'ambiente Federica Fratoni, è stata raggiunta alle 4 di notte dalla colonna sanitaria. I tecnici della Regione Toscana, in accordo con la Protezione civile nazionale, stanno compiendo sopralluoghi nei pressi di Amatrice – dove si registra il maggior numero di persone sfollate - per individuare l'area migliore dove poter allestire il campo di accoglienza.


giovedì, 25 agosto 2016 ore 09:00

Bandiere a mezz'asta su Palazzo Strozzi Sacrati

Bandiere a mezz'asta su Palazzo Strozzi Sacrati
giovedì, 25 agosto 2016 ore 09:00

Bandiere a mezz'asta e listate a lutto su Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione Toscana, in memoria delle vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 23:00

Ore 22 e 55, la Colonna mobile arrivata a Rieti

Ore 22 e 55, la Colonna mobile arrivata a Rieti
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 23:00

La Colonna mobile della Protezione civile regionale è arrivata a Rieti alle 22 e 55, in attesa della destinazione finale dove sarà montato il campo per ospitare i cittadini terremotati. Insieme ai rappresentanti della Protezione civile nazionale e regionale, l'assessora Federica Fratoni è andata ad Amatrice per tutte le valutazioni tecniche necessarie. I volontari aspettano di iniziare il loro lavoro dopo il lungo viaggio.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 18:45

Anche la sanità nella colonna mobile della Protezione civile

Anche la sanità nella colonna mobile della Protezione civile
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 18:45

Alla colonna mobile della Protezione civile partita dalla Toscana alla volta di Rieti si unisce anche una componente sanitaria, composta da ambulanze e fuori strada di Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze), Misericordie e Croce Rossa Italiana, un medico e due infermieri, una tenda del 118 di Pistoia e una della Misericordia di Empoli. Il presidio sanitario avrà la funzione di posto medico avanzato/punto di primo soccorso all'interno del campo della Protezione civile della Regione Toscana. Assisterà gli stessi operatori della Protezione civile e darà assistenza alle persone che verranno accolte nel campo.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 18:20

Terremoto con la stessa intensità del sisma che colpì l'Aquila nel 2009

Terremoto con la stessa intensità del sisma che colpì l'Aquila nel 2009
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 18:20

Come l'Aquila. Il terremoto che dalle prime ore di oggi si è abbattuto nelle province di Rieti, Perugia, Ascoli Piceno, l'Aquila e Teramo ha le stesse caratteristiche e intensità del sisma che nel 2009 colpì l'Aquila. Come lì, anche in questo caso ci sarà da aspettarsi una prosecuzione della sequenza sismica. E' quanto emerge dallo studio redatto dal Settore sismico della Regione Toscana che oggi ha fatto subito una prima relazione sulla base delle informazioni raccolte dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). La terribile sequenza sismica, oltre alle quattro manifestazioni importanti di magnitudo 6, 5.4, 4.3 e 4.2, ha visto dalle 200 alle 300 scosse nel corso solo della prima parte della giornata. Dal settore sismica della Regione Toscana è già pronto a partire un primo gruppo dei 57 tecnici abilitati al censimento dei danni e alla valutazione degli immobili. Appena ci sarà il via libera dal Dipartimento della Protezione civile nazionale si recheranno nelle zone colpite per iniziare a monitorare gli edifici danneggiati.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 16:15

La colonna mobile si muove in direzione Rieti

La colonna mobile si muove in direzione Rieti
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 16:15

E' in partenza la Colonna mobile della Regione Toscana con i primi soccorsi in direzione Rieti. Il via libera del Dipartimento nazionale della Protezione civile al termine della videoconferenza della commissione interregionale di coordinamento. Alle 16.30 si è mosso il primo blocco, con il cosiddetto "nucleo di valutazione", composto da tre mezzi con circa dieci operatori della Protezione civile toscana, enti e volontari che faranno il sopralluogo sull'area dove poi sarà allestito il campo di accoglienza. Porterà con sé 4 torri faro. Alle 17.30 partirà invece la Colonna mobile che sarà composta da otto operatori della Protezione civile toscana - accompagnati dall'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni - e cento volontari con 29 mezzi. Le tende messe a disposizione saranno in tutto 65: una da 100 posti subito disponibile per la prima emergenza. Poi saranno montate 64 tende da otto posti ciascuna per un totale di 512 posti. Verrà inoltre reso disponibile un modulo ristoro ed una cucina da campo, 5 bagni di cui uno per disabili oltre cisterne gasolio, un modulo officina, un modulo di documentazione e un modulo segreteria.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 16:15

Il presidente Rossi fa il punto su quanto fatto sin qui dalla Regione per affrontare l'emergenza

Il presidente Rossi fa il punto su quanto fatto sin qui dalla Regione per affrontare l'emergenza
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 16:15

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi fa il punto su quanto è stato fatto sin qui a sostegno delle popolazioni colpite dal territorio. Sulla sua pagina Facebook il presidente scrive: "La Toscana è vicina alle popolazioni colpite dal terremoto. La nostra sala operativa di Protezione Civile è attiva dalle prime ore di questa mattina per fornire tutta l'assistenza possibile. Una colonna mobile è pronta a partire: si tratta di 12 container con tende per accogliere 250 persone, un modulo mensa (cucina, tensostruttura, panche, tavoli), quattro torri faro, una segreteria tecnica e un'ambulanza per il primo soccorso. Negli ospedali della Asl Toscana sud est abbiamo messo a disposizione 508 posti letto. A questo si aggiunge la piena disponibilità dell'elicottero Pegaso 2 che in mattinata è stato spostato da Grosseto a Rieti. Sempre dalla Toscana stanno partendo otto unità cinofile: due di Anpas, due della Croce Rossa e quattro della Misericordia. Le squadre sono dirette ad Amatrice per essere impiegate nella ricerca dei dispersi. In queste ore è importante donare sangue, qui trovate l'elenco delle strutture trasfusionali della Regione Toscana: http://www.regione.toscana.it/-/strutture-trasfusionali. Infine un grazie di cuore a tutti i nostri volontari che sono partiti o stanno partendo per portare aiuti e soccorsi nelle zone del sisma".


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 15:30

La Toscana mette a disposizione 500 posti letto

La Toscana mette a disposizione 500 posti letto
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 15:30

La Toscana ha raccolto tempestivamente la richiesta giunta stamani dal Dipartimento Nazionale Protezione Civile di mettere a disposizione posti letto. Da una rapida ricognizione risulta che negli ospedali della Asl Toscana sud est (la più vicina ai luoghi colpiti dal terremoto) siano disponibili 508 posti letto, così suddivisi per specialità: 100 medicina, 103 chirurgia, 32 cardiologia, 34 rianimazione, 25 rianimazione pediatrica e terapia intensiva neonatale, 6 neurochirurgia, 3 chirurgia toracica, 49 emodialisi, 52 pediatria, 104 ostetricia e ginecologia. La disponibilità dei posti letto è già stata comunicata al Dipartimento Nazionale Protezione Civile


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 13:30

Otto unità cinofile in partenza per Amatrice

Otto unità cinofile in partenza per Amatrice
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 13:30

Stanno partendo dalla Toscana otto unità cinofile in direzione Amatrice. Il Dipartimento nazionale della Protezione civile ha appena fatto richiesta alla nostra regione della disponibilità delle squadre che saranno impiegate per la ricerca dei dispersi. Le otto unità sono composte da due squadre dell'Anpas, due della Croce Rossa e quattro della Misericordia.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 13:30

Terminata la videoconferenza con la commissione interregionale di coordinamento

Terminata la videoconferenza con la commissione interregionale di coordinamento
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 13:30

Terminata la videoconferenza con la commissione interregionale di coordinamento nella quale la Toscana ha confermato la propria disponibilità a partire con una colonna mobile già allestita da stamani e le unità cinofile. E' stata anche comunicata la possibilità di un modulo di chirurgia d'urgenza quale ospedale da campo. Al momento, il Dipartimento nazionale ha attivato Abruzzo, Molise e Friuli Venezia Giulia per garantire la prima assistenza. Sono in corso le operazioni di monitoraggio e di verifica di viabilità e access point. "Dalle prime ore di stamani - sottolinea l'assessore all'ambiente Federica Fratoni - la Regione Toscana si è attivata e abbiamo dato da subito la disponibilità. Tutte le operazioni necessarie all'organizzazione dei moduli sono state portate a termine. Al primo cenno la colonna mobile è pronta a partire". La prossima videoconferenza con la commissione interregionale è fissata perle 15.30.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 12:30

La colonna mobile della protezione civile è pronta a partire

La  colonna mobile della protezione civile è pronta a partire
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 12:30

Dalla sala operativa della Protezione civile regionale ci comunicano che è tutto pronto per la partenza della colonna mobile. Si attendono le indicazioni che arriveranno nella prossima videoconferenza con la commissione interregionale (in programma per fine mattina) dalla quale si aspettano indicazioni per la partenza della colonna mobile che è stata già allestita.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:40

La composizione della colonna mobile della protezione civile

La composizione della colonna mobile della protezione civile
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:40

E' in corso nella sala operativa della protezione civile regionale una videoconferenza con in collegamento con la commissione speciale interregionale che coordinerà gli interventi e le operazioni. Appena questa darà l'ok, la Toscana è pronta a partire con la colonna mobile. Cosa succederà: partiranno subito tre mezzi con personale della protezione civile, del dipartimento protezione e sicurezza della Regione e volontari che faranno un sopralluogo nell'area dove dovrà essere allestito il campo. Dopo due ore partirà la colonna mobile composta da 12 container con tende per accogliere 250 persone, più un modulo mensa (cucina, tensostruttura, panche tavole, più quattro torri faro e una segreteria tecnica, e un'ambulanza per il primo soccorso.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:35

L'assessore Fratoni è arrivata alla sala operativa della Protezione civile

L'assessore Fratoni è arrivata alla sala operativa della Protezione civile
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:35

L'assessore regionale all'ambiente e alla protezione civile Federica Fratoni è giunta alla sala operativa della protezione civile regionale. Nella foto l'assessore viene aggiornata sulla situazione dal responsabile del settore protezione civile Riccardo Gaddi


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:20

Un elicottero del 118 in partenza per Rieti

Un elicottero del 118 in partenza per Rieti
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 11:20

Disponibilità di posti letto di terapia intensiva e l'invio di un elicottero del 118. Sono queste le prime richieste che il Coordinamento Regionale per le Maxiemergenze ha ricevuto dal dipartimento analogo della Regione Lazio. In questo momento Pegaso 2 (elibase grosseto) sta partendo con destinazione aeroporto di Rieti dove sarà a disposizione del personale sanitario della Regione Lazio. Inoltre è in corso una ricognizione dei posti letto degli ospedali regionali.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:50

Appello ai donatori di sangue

Appello ai donatori di sangue
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:50

Un appello a donare il sangue a sostegno dei bisogni che stanno emergendo nelle aree interessate dal sisma di stanotte è stato lanciato dall'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi. A seguito del terremoto di questa notte il Centro Regionale Sangue e' in costante rapporto con il Centro Nazionale Sangue per monitorare eventuali necessità a supporto delle regioni interessate. Al momento attuale il CNS ha chiesto una ricognizione per supportare la Regione Lazio, dove stanno convogliando i feriti del terremoto. Ai servizi trasfusionali e' stato chiesto di inserire in bacheca la massima disponibilità di qualsiasi gruppo. Le associazioni sono invitate a gestire con accortezza l'afflusso dei donatori, mantenendo la chiamata dei donatori sulla base delle necessità indicate dal meteo del sangue. Dopo una immediata ricognizione, il CRS ha verificato la seguente disponibilità di unità di sangue: 50 unità del gruppo 0 +, 15 di 0 -, 30 di B +, 15 di AB +


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:30

La protezione civile in videoconferenza per coordinare i soccorsi

La protezione civile in videoconferenza per coordinare i soccorsi
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:30

La sala operativa della protezione civile regionale è costantemente in contatto, attraverso una videoconferenza, con la protezione civile delle altre regioni, per coordinare i soccorsi.


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:15

Enrico Rossi: "Toscana pronta a dare soccorso alle popolazioni"

Enrico Rossi: "Toscana pronta a dare soccorso alle popolazioni"
mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:15

"Siamo in raccordo con la sala operativa della protezione civile nazionale - ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi - e con il coordinamento interforze delle Regioni. In questo momento la priorità, oltre alla collaborazione nella ricerca dei dispersi, è per noi soprattutto quella di soccorrere e assistere chi è rimasto senza tetto. A questo cerchiamo di rispondere con l'invio oggi stesso della prima colonna mobile»."


mercoledì, 24 agosto 2016 ore 10:00

In fase di allestimento colonna mobile della protezione civile regionale

Dalle prime ore di stamani la Toscana è impegnata per portare soccorso nelle zone che questa notte sono state colpite dal terremoto. E' in partenza una colonna mobile della Protezione civile regionale che allestirà un campo capace di accogliere 250 persone. La colonna sarà accompagnata da un assessore regionale.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Protezione Civile, Emergenza

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Contenuto Web

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Contenuto Web
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare