Skip to Content

Al via la sedicesima edizione di Inequilibrio, festa di teatro, danza e cinema

26 giugno 2013 | 14:28
Scritto da Dario Rossi
 


FIRENZE - Inequilibrio, il festival organizzato da Armunia a Castiglioncello (LI) e dedicato alla nuova scena tra teatro, cinema e danza, giunge nel 2013 alla sua sedicesima edizione;  partenza il prossimo 28 giugno con chiusura il 7 luglio. Grazie al lavoro svolto nell'ambito delle residenze artistiche, ospitate nel corso dell'anno al Castello Pasquini, e ad una fitta rete di rapporti di collaborazione con teatri, rassegne e compagnie nazionali e internazionali in particolare di giovani, Inequilibrio conferma la propria identità di osservatorio sui linguaggi della contemporaneità attraverso la produzione e l'ospitalità di spettacoli di teatro e danza per adulti e bambini per un totale di circa sei appuntamenti giornalieri, con 12 coproduzioni e 20 ospitalità, tra cui molte in prima assoluta e nazionale.

Coerente con la sua vocazione Inequilibrio continua, secondo  il suo direttore Andrea Nanni, a far incontrare giovani artisti e maestri consolidati, appartenenti a diverse discipline, tutti accomunati dalla volontà di restituire alla scena il ruolo di specchio della realtà che non si limita a riflettere, ma fa riflettere e che è soprattutto uno spazio dell'emozione, capace di sorprenderci con visioni inedite, di regalarci un nuovo sguardo sul mondo.

"Un programma ricco e affascinante composto di intrecci di generi, che nasce anche da un ottimo inserimento nei programmi regionali sulle residenze artistiche e di cultura – afferma in un saluto l'assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti -. Il teatro si fa laboratorio di dialoghi tra forme diverse di rappresentazione e al contempo si rende presente e legato al territorio, facendosi contenitore di tradizioni e culture. Armunia con la sua azione si fa esempio dei motivi che hanno spinto la Giunta regionale a non togliere un euro dal bilancio della cultura in quanto ricchezza civile e sociale".

Gli spazi del festival saranno i due palcoscenici interni alla Tensostruttura, le sale di Castello Pasquini, il parco del Castello e il tessuto urbano circostante, dalla Pineta Marradi a Caletta. Una novità rispetto alle passate edizioni sarà l'utilizzo del Prato del Cardellino per spettacoli all'ora del tramonto durante tutto il festival. Il secondo piano del Castello, abituale sede espositiva di prestigiose mostre d'arte, ospiterà la mostra conclusiva del progetto biennale d'arte pubblica Foresta Bianca, che Armunia ha realizzato con il sostegno della Regione Toscana.

Nel parco troveranno spazio anche  luoghi di ristorazione leggera con prodotti tipici del territorio a km zero, mercatini di artigiani locali e laboratori sul riciclaggio per disegnare un luogo sotto il segno dell'accoglienza e del divertimento consapevole.


  • Condividi
  • Condividi
Questo contenuto è stato archiviato sotto Cultura

Seguici su Facebook Twitter YouTube  Instagram RSS

Web Content Display

Enrico Rossi Presidente
Monica Barni Vice Presidente
Vittorio Bugli Presidenza
Vincenzo Ceccarelli Territorio
Stefano Ciuoffo Economia
Federica Fratoni Ambiente
Cristina Grieco Istruzione
Marco Remaschi Agricoltura
Stefania Saccardi Sanità


L'agenda della Giunta

servizio antincendi boschivi

Leggere in Toscana

App Toscana Notizie (versioni per iOS e Android)

WhatsApp Toscana Notizie - 366-6694483

Facebook Toscana Notizie - Pagina ufficiale

Le Storie della domenica

Web Content Display
scarica »
- Per la storia di un confine difficile

scarica »
- La Regione dopo la riforma

scarica »
- Toscana BXL

 scarica »

- Agrifood toscano:
qualità, benessere e innovazione
scarica »
- La violenza anche se non
si vede si sente
scarica »
- Una Toscana da leggere
scarica »
- Treno della Memoria 2015
scarica »
- Storie di piatti e territori
scarica »
- La Toscana digitale
scarica »
- La memoria tutto l'anno
scarica »
- La Toscana in chiaro
scarica »
- E' tutto un altro clima
scarica »
- Cosa insegna il fiume
scarica »
- Arrivano dal mare