Economia
18 aprile 2011
11:55

C-Global, Rossi: 'Comune volontà, buon risultato'

FIRENZE - "Un buon risultato, raggiunto grazie all'impegno delle istituzioni, dei sindacati, degli imprenditori. Ognuno ha fatto la propria parte". Conferenza stampa-lampo questa mattina del presidente Enrico Rossi, che insieme al direttore generale della Bassilichi spa, Leonardo Bassilichi, ha illustrato l'accordo raggiunto per la soluzione della crisi C-Global. L'azienda fiorentina si è impegnata a rilevare l'attività delle sedi di Pisa e di Firenze, assicurando ai 74 lavoratori un contratto a tempo indeterminato e agli stessi parametri salariali attuali. L'accordo prevede anche che C-Global garantisca a Bassilichi tre anni di commesse.

Nell'agosto del 2010 la C-Global, azienda di servizi bancari, aveva annunciato la volontà di trasferire i dipendenti presso la sede di Collecchio, in provincia di Parma. Aveva quindi preso piede l'ipotesi di un possibile trasferimento delle attività in Moldavia. Sindacati ed enti locali avevano chiesto ed ottenuto dalla Regione la convocazione di un tavolo con la partecipazione di tutti i soggetti interessati. Si è infine profilata l'ipotesi di un intervento di Bassilichi, che oggi si è concretizzato.

"Questa attività qualificata a sostegno del sistema bancario regionale resta in Toscana - ha proseguito il presidente Rossi - In questi mesi ci siamo spesso lamentati della scarsa propensione a investire di parte della nostra imprenditoria, ma ora, in questo momento di crisi, c'è una nuova generazione che si impegna e che ottiene dei risultati positivi. "Conta moltissimo - conclude il presidente - il clima che si crea nella regione, un clima favorevole allo sviluppo, che chiamerei di "comune volontà" a fare e ad accettare la sfida che la situazione ci propone".

Analoghi i concetti espressi da Leonardo Bassilichi. "Dobbiamo smettere di dire quanto è negativa la crisi e cominciare a guardare la situazione con occhi nuovi. Oggi in Toscana stiamo lavorando bene, facciamo cose complesse in un contesto di sistema e di fluidità reciproca, investiamo non a breve ma per il futuro. L'apertura dell'azienda su Pisa potrà avere interessanti risvolti in termini di ricerca e sviluppo. Nel nostro settore stiamo assistendo - ha concluso Bassilichi - a un vero "controesodo" di attività e competenze".