Contributi alle imprese di informazione

Contributi alle imprese di informazione

Una delle principali finalit enunciate dallo Statuto della Regione Toscana La promozione dei diritti al pluralismo dell'informazione e della comunicazione, dell'accesso alla cultura come bisogno individuale e valore collettivo (art. 4, lett. b).

Lo si fa anche sostenendo le imprese di informazione a livello locale, attraverso la tutela dei loro addetti, con l'attivazione di percorsi formativi e il sostegno all'innovazione organizzativa e tecnologica. Infatti a partire dal 12 aprile 2019 le micro, piccole e medie imprese (MPMI) giornalistiche (emittenti televisive, emittenti radio via etere, quotidiani e periodici con diffusione online, stampa periodica regionale, agenzie di stampa quotidiana via web), che possiedano testate a carattere locale, possono mettere domanda per partecipare al bando appositamente emesso dalla Regione Toscana.

Il bando prevede che - unitamente alla domanda di contributo - debba essere presentata una specifica proposta di progetto, corredato da una scheda tecnica contenente gli obiettivi, le fasi e le modalit di realizzazione del progetto stesso. Il contributo, qualora concesso, prevede il rimborso pari all'ottanta percento delle spese ammissibili complessivamente sostenute.

I dettagli del bando sul sito della Regione Toscana.