Cultura
Scuola
15 novembre
10:57

Digitoscana media library, Barni: "Le biblioteche online promuovono la lettura e la bibliodiversità"

Digitoscana media library, Barni:

FIRENZE - Gli iscritti alle oltre 400 biblioteche comunali delle dodici reti documentarie locali toscane possono accedere gratuitamente alle risorse digitali messe a disposizione mediante la piattaforma Digitoscana media library online.
Si tratta di una piattaforma con quasi 30 mila ebook pubblicati dai maggiori gruppi editoriali italiani che potranno essere presi in prestito per due settimane. Di questi, 3 mila 400 sono nel formato accessibile Lia (libri italiani accessibili, ndr), mille 100 sono audiolibri e 60 invece sono gli audiobook. Il sistema mette a disposizione anche un'edicola digitale con più di 7 mila quotidiani e periodici di tutto il mondo, 400 film ed anche musica, compresi gli spartiti, oltre a una collezione di 1 milione 250 mila risorse Open.

"Il servizio di biblioteca digitale rientra a pieno nelle politiche regionali per stimolare la partecipazione culturale, in questo caso a partire dalla promozione della lettura in termini di accesso e bibliodiversità", spiega la vicepresidente ed assessore alla Cultura della Regione Toscana, Monica Barni. "Il servizio è sostenuto dalla Regione e gestito con la collaborazione del sistema documentario dell'area
integrata fiorentina Sdiaf e dell'istituto Lazzerini di Prato. La piattaforma Digitoscana media library online è un'ulteriore misura concreta che rientra nel patto regionale per la lettura, teso a garantire la bibliodiversità sostenendo e promuovendo i vari canali di diffusione del libro che assicurano il rispetto della diversità e della diversificazione della produzione editoriale a disposizione del lettore. Le nostre numerose biblioteche pubbliche sono tra i più importanti canali di diffusione del libro e della lettura".

Da segnalare, inoltre, che nei prossimi mesi, grazie a uno specifico progetto presentato dallo Sdiaf e finanziato dalla Regione, le biblioteche toscane saranno dotate di tablet touch screen per promuovere ulteriormente l'uso delle risorse digitali nello "spazio biblioteca" e per ridurre il digital divide e le barriere tecnologiche sopratutto rispetto a chi non ha disponibilità di strumenti tecnologici per la ricerca o di internet, in un'ottica di potenziamento dell'accesso libero e gratuito all'informazione e alla lettura per tutti.
I tablet saranno a disposizione del pubblico delle biblioteche per la consultazione di quotidiani, riviste, ebook, audiolibri, e non solo, tramite la piattaforma Digitoscana. Saranno anche utilizzati nell'ambito di percorsi di alfabetizzazione informatica rivolti agli iscritti delle biblioteche con lo scopo di facilitare il superamento delle difficoltà associate all'apprendimento e alla familiarizzazione con una nuova tecnologia e nuove risorse".

Allo scopo di semplificare l'uso della piattaforma Digitoscana media library online e la consultazione delle numerose risorse digitali in essa contenute, lo Sdiaf ha realizzato quattro video tutorial consultabili su Youtube alla voce Digitoscana.