Internazionale
Istituzioni
Agricoltura e Alimentazione
Turismo Agriturismo
13 novembre 2013
11:04

Enrico Rossi invitato in Uruguay per incontro con presidente Mujica

diretta

Aggiornamenti

FIRENZE - Un invito in Uruguay per incontrare il presidente Mujica e siglare un protocollo d'intesa per sviluppare sinergie soprattutto in ambito turistico e agricolo. Lo ha recapitato al presidente delle Regione Toscana Enrico Rossi una delegazione ufficiale del Paese sudamericano durante un incontro svoltosi a palazzo Strozzi Sacrati e cui hanno partecipato anche gli assessori Cristina Scaletti (turismo) e Gianni Salvadori (agricoltura).

La visita in Uruguay stata prospettata gi per il prossimo gennaio al fine di definire concretamente gli ambiti di collaborazione evidenziati durante la giornata di lavoro di Firenze. Significativa anche la previsione dell'incontro con il presidente uruguayano, di cui si occupata molto la stampa internazionale per lo stile di vita estremamente semplice e modesto in relazione all'alta carica ricoperta. 

Anche a Firenze l'Uruguay si presentato con una rappresentanza ai massimi livelli, composta, tra l'altro, da Benjamin Liberoff , direttore della commissione nazionale sul turismo,  da Oscar de Los Santos, sindaco del dipartimento di Maldonado (un'area a est di Montevideo) e da Leonardo Carbonell presidente di Destino Punta del Este (una societ pubblico privata che promuove uno dei principali poli di attrazione turistica dell'Uruguay, quello di Punta del Este).

A testimoniare direttamente la potenzialit di scambi anche economici tra le due aree, anche la presenza di un importante imprenditore sudamericano, Alejandro Bulgheroni, che dopo aver operato in vari ambiti della produzione di energia (principalmente petrolio) ha avviato una serie di attivit in ambito agroalimentare che hanno coinvolto direttamente la Toscana: Bulgheroni ha infatti acquisito tre tenute agricole nel senese.

Ci sono forti parallelismi climatici, ambientali e territoriali tra Uruguay e Toscana: questo il motivo per cui, ha spiegato,sta sviluppando i suoi affari in ambito agricolo (produzione di olio e vino) in parallelo nelle due aree, utilizzando in Uruguay know how e tecnologie provenienti dalla nostra regione. La sua esperienza diretta ha mostrato concretamente alcuni degli spazi di interazione tra Toscana e Uruguay.

Nel corso della giornata di incontri ne sono emersi anche altri in ambito turistico, con la possibilit di realizzare interscambi di pacchetti in particolare rivolti a turisti con elevate disponibilit di spesa e coinvolgendo ambiti come quello della nautica, del golf, del turismo open air di qualit .

"Questi colloqui ha sintetizzato il presidente Rossi hanno evidenziato significative possibilit di collaborazione fra le due aree e a sottolineare reciproche potenzialit di investimento. La Regione pronta a proseguire su questa strada riconoscendo formalmente questa collaborazione e creando cos il terreno necessario per investimenti che possano valorizzare la nostra economia da una parte e permettere dall'altra ai nostri imprenditori di poter allargare i loro mercati".