Internazionale
Consumatori
Cultura
Diritti
Università e ricerca
Istituzioni
29 aprile
17:30

Il 10 maggio a Firenze per la Marcia globale per i diritti umani

FIRENZE - L'appuntamento per le strade di Firenze il 10 maggio: oltre settecento studenti e docenti da tutta la Toscana, in marcia per un mondo pi sostenibile e citt pi vivibili e pensate per essere accoglienti. Accadr nel giorno della Marcia globale per i diritti umani. Il corteo  partir da piazza d'Azeglio alle 10.30, si snoder per le vie del cento passando davanti alla sinagoga di via Farini e la casa della preghiera islamica in Borgo Allegri, poi su per via dei Pilastri, piazza Sant'Ambrogio, via Pietrapiana e via dei Pepi, fino a piazza Santa Croce. E l , sul palco allestito per l'occasione come gran finale della quinta edizione del Festival d'Europa si susseguiranno musica, flashmob, interventi, rappresentazioni teatrali e riflessioni preparate dagli studenti, il cui fil rouge sar appunto la sostenibilit e l'inclusivit . La giornata stata promossa dalla Regione Toscana e da Oxfam Italia, all'interno del progetto europeo "Walk the global walk" finanziato dalla Ue.

Negli stessi giorni e settimane migliaia di altri ragazzi marceranno in Francia, Cipro, Portogallo, Croazia, Bulgaria, Romania e poi ancora in Scozia e Galles nel Regno Unito. Tutti insieme per chiedere   alle Istituzioni nazionali e locali, ai Governi, all'Europa, che l'obiettivo di sviluppo sostenibile numero 11 definito dalle Nazioni Unite trovi una realizzazione concreta nella vita di ciascuno. in altre parole, che la propria citt e comunit possa adottare politiche e uno stile di vita davvero sostenibile e inclusivo; evitando lo spreco di risorse, riducendo l'inquinamento e favorendo la mobilit sostenibile, creando spazi vivibili nelle citt , mettendo in campo azioni concrete di inclusione e di riduzione delle disuguaglianze verso i pi vulnerabili.
 
L'appuntamento del 10 maggio sar anche la conclusione di un percorso toscano iniziato a partire dall'ultima edizione, lo scorso dicembre, del Meeting dei diritti umani al Mandela Forum di Firenze che ha coinvolto in laboratori di cittadinanza attiva quindici scuole di dodici diverse citt della regione, undici secondarie di secondo grado e quattro di primo grado: un percorso che ha visto anche tante proposte presentate dai ragazzi ai Comuni e agli attori dei diversi territori, per migliorare insieme la vita della propria comunit e sensibilizzare tutti i cittadini. 

Il primo laboratorio ha visto lo scorso 27 aprile gli studenti impegnati nella ripulitura della  Rocca medievale di Montemurlo in provincia di Prato. I prossimi proseguiranno il 4 maggio a Piombino, con una giornata in bici e a piedi, per chiedere alle istituzioni la creazione di nuove piste ciclabili e l'adozione di politiche che mettano al centro stili di vita sostenibili. e a Sesto Fiorentino con flash-mob per sensibilizzare la cittadinanza sulla raccolta differenziata. Il 10 a Firenze gli studenti incontreranno le istituzioni. Il 18 maggio i ragazzi scenderanno invece in strada a Cecina (in  marcia da San Pietro Palazzi fino al centro citt ) per chiedere il rispetto dei diritti delle persone diversamente abili. Il 30 maggio l'appuntamento invece a Massa, per un torneo di calcio molto particolare (a tema) mentre il 9 giugno sar la volta di Arezzo con il Festival dell'Amicizia, dove i ragazzi sensibilizzeranno la cittadinanza sulla storia dell'ex ospedale psichiatrico chiedendo allo stesso tempo un intervento di recupero e riqualificazione dell'area del Parco Pionta, dove sorgeva la struttura.