Salute
22 gennaio 2016
18:20

Meningite, avviate le procedure per le indagini epidemiologiche

FIRENZE - Si riunito oggi pomeriggio in assessorato il gruppo di esperti individuati per la definizione  dei protocolli di indagine sulla diffusione del meningococco C, decisi la scorsa settimana. Sono stati approfonditi gli aspetti operativi delle indagini, che partiranno intorno alla met di febbraio. In collaborazione con l'assessorato al diritto alla salute, l'Agenzia Regionale di Sanit predisporr e coordiner il protocollo definitivo sia per l'indagine epidemiologica sui casi che si sono verificati, sia per la ricerca dei portatori. Per la ricerca dei portatori sono state individuate le due aree di Firenze ed Empoli (pi una terza area di controllo, che verr scelta tra quelle dove non si sono verificati casi). I due laboratori che eseguiranno le analisi sono quelli delle AOU di Careggi e del Meyer.

Intanto in fase di tipizzazione il campione prelevato sulla ragazza di 15 anni della provincia di Grosseto ricoverata nella pediatria della AOU Senese con sepsi meningococcica. I risultati si sapranno domani o domenica.

Ad oggi sono 5 i casi di meningite che si sono verificati nel 2016: 3 da meningococco C, 1 da meningococco B, 1 W. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato. Con il decesso del 58enne di Fucecchio, ieri pomeriggio al Cisanello di Pisa, le morti dall'inizio del 2015 sono 8: 7 riconducibili al gruppo C, 1 al gruppo B.

Al 31 dicembre 2015 (i dati delle vaccinazioni sono mensili), dall'inizio della campagna straordinaria risultano vaccinate in Toscana 229.373 persone: 120.272 nella fascia di et 11-20, 109.101 nella fascia 20-45. I pediatri che hanno aderito alla campagna sono il 72,8%, i medici di famiglia il 65,6%.

Vai alla Campagna contro il meningococco C sul sito della Regione