Salute
18 settembre
18:30

Operaio morto a Prato, le condoglianze dell'assessore Saccardi

FIRENZE - "Ancora un morto sul lavoro. E ancora una volta regole per la sicurezza che non sono state rispettate. Alla famiglia dell'operaio morto stamani a Galciana rivolgo le mie più sentite condoglianze". Così l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, sulla morte dell'operaio di nazionalità romena, precipitato dal tetto di un capannone a Galciana, in provincia di Prato. L'operaio, titolare di un'impresa edile individuale, stava effettuando un sopralluogo sul tetto di un capannone, quando il lucernario su cui inavvertitamente aveva messo i piedi si è sfondato, facendolo precipitare da un'altezza di sette metri.

"Purtroppo le cadute dall'alto - continua l'assessore - sono una delle cause più frequenti di morti sul lavoro. Voglio rivolgere un appello accorato ai titolari delle ditte, agli operai, ai responsabili della sicurezza, perché vengano rispettate tutte le regole per la sicurezza sul lavoro. Dati alla mano, abbiamo visto che quando queste norme vengono rispettate, gli infortuni calano, fino ad azzerarsi. Mi auguro che in un futuro non troppo lontano le morti sul lavoro possano davvero essere cancellate".