Salute
Lavoro
19 novembre
11:39

Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, domani al Cto il convegno regionale

Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, domani al Cto il convegno regionale

FIRENZE - E' dedicato a "Rls e medico competente, tra opportunità e obblighi... Conoscenze diverse, obiettivi comuni", il convegno regionale dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, che si terrà domani, mercoledì 20 novembre, dalle 9 alle 16, nell'Auditorium del Cto a Firenze, organizzato dal Servizio sanitario regionale. Appuntamento ormai consueto, il convegno si tiene ogni anno, con l'obiettivo di valorizzare e rafforzare il ruolo fondamentale della figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza; altro scopo dell'evento è quello di offrire momenti di scambio di conoscenze reciproche ai vari attori della prevenzione per un obiettivo comune: la salute e sicurezza dei lavoratori.

Il tema scelto per l'edizione di quest'anno è quello della collaborazione tra le figure della prevenzione aziendale, e in particolare tra medico competente e Rls, "il cui ruolo nella prevenzione - dicono gli organizzatori del convegno - è ancora oggi sottovalutato e scarsamente agevolato". Nel corso della giornata, si discuterà di quanto sia possibile fare per produrre un cambiamento, superare le criticità normative e identificare strumenti agili affinché ognuno possa mettere a comune le proprie esperienze.

Da segnalare, dopo il saluto dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e gli interventi di apertura di Stella Lanzilotta (coordinatrice Rete Regionale Rls) e di Maria Giuseppina Lecce (Ministero della salute, Direzione generale della prevenzione sanitaria), quello della scrittrice Simona Baldanzi (ore 10.10), autrice del libro "Figlia di una vestaglia blu", romanzo di lavoro, di lotta e di fatica, a partire dalla storia della mamma, operaia nella fabbrica dei jeans Rifle a Barberino di Mugello.

Bruno Galvani presenterà (9.45) "Qualcosa cambierà", docufilm tour per la sicurezza sul lavoro, di cui è il protagonista: paraplegico dall'età di 17 anni per un infortunio sul lavoro, accaduto dopo solo pochi mesi di lavoro, Galvani ha fatto, su una speciale sedia a rotelle, una sorta di "pellegrinaggio laico" per tutta la penisola, un tour di 4.200 chilometri in 40 tappe in altrettanti luoghi che devono la loro notorietà al fatto di essere stati al centro di eventi drammatici a causa degli infortuni sul lavoro o delle malattie professionali.

Prima delle conclusioni (15.40), Raffaele Colacione, Rsu/Rls Unicoop, presenterà "Le vite degli altri", la trasmissione dedicata al lavoro a cura della Rete 14 Giugno e Novaradio, che vuole rimettere i lavoratori e le lavoratrici al centro del dibattito, raccontandone le vicissitudini, le lotte e le storie. Ancora, ci saranno esperienze dirette di lavoratori, interventi di vari esperti e Rls, e il punto di vista della Procura di Firenze circa gli obblighi del medico competente rispetto al dovere di "collaborazione alla valutazione del rischio prevista dal testo unico sulla sicurezza sul lavoro".

Nel corso della giornata ci sarà spazio anche per l'interessante rappresentazione teatrale "Fire!", del Teatro delle Muse. Lo spettacolo porta in scena l'incendio della fabbrica Triangle, avvenuto il 25 marzo 1911 a New York, una delle più grandi tragedie industriali d'America che spense la vita a tantissime operaie tra cui molte emigranti del Sud Italia.

Guarda qui sotto, in Documenti, il programma del convegno