Istituzioni
Lavoro
17 settembre
16:32

Sicurezza sul lavoro, certificato il sistema di gestione sviluppato dalla Regione

Sicurezza sul lavoro, certificato il sistema di gestione sviluppato dalla Regione

FIRENZE - La Toscana è la prima regione italiana ad avere un sistema di gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro certificato. Stamani Kiwa Cernet, organismo internazionale di certificazione, ha formalizzato l'inserimento della Regione tra i soggetti che rispettano il cosiddetto standard OHSAS 18001, cioè l'insieme delle procedure ritenute necessarie per la salute e le minacce per la sicurezza dei lavoratori. La consegna del diploma che attesta la certificazione è avvenuta nell'ambito del seminario sui sistemi di gestione della sicurezza svoltosi presso l'auditorium di Banca Intesa San Paolo a Firenze.

"Per le amministrazioni pubbliche - ha detto l'assessore regionale alla presidenza Vittorio Bugli - è un dovere gestire nel modo migliore questi processi per la sicurezza e la salute, un dovere verso i dipendenti, naturalmente, ma anche nei confronti di tutto il resto della società; la Regione è portatrice di valori che mettono al centro la persona e i suoi diritti nell'ambito del lavoro, ed ha un compito importante anche come legislatore: deve essere quindi un punto di riferimento e di avanguardia per le politiche che salvaguardano il lavoratore e che gli permettono di migliorare la qualità del proprio lavoro".

"L'obiettivo di fondo di un modello come quello che stiamo costruendo – ha aggiunto – è rendere la salute e sicurezza un'opportunità per tutte le parti coinvolte, dalla direzione ai lavoratori, fino alla catena di forniture ed appalti, creando un circolo virtuoso che migliori non solo le condizioni di lavoro, ma che accresca fattivamente la cultura ed i valori riguardanti la salute e sicurezza dei lavoratori della comunità".

Il sistema di gestione della sicurezza della Regione che da oggi è stato certificato riguarda circa 4.000 dipendenti: quelli di giunta, consiglio regionale e Artea. Ma l'obiettivo, ha detto l'assessore è di allargarlo ai centri per l'impiego e, più in avanti anche ad altri settori, come quello della sanità.

Per favorire questo processo sarà prezioso anche il ventaglio di esperienze emerso nel corso del seminario di stamasni in cui sono state rappresentati sia percorsi maturati nella Pubblica amministrazione (Regione e Comune di Firenze) nel mondo privato (da Enel green Power al gruppo Menarini) e anche in ambito militare: la Marina Militare ha infatti adottato un sistema di gestione della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro vicino a quello toscano.