Cultura
15 dicembre
0:10

Teatro e danza, sul territorio sbocciano le residenze artistiche

Teatro e danza, sul territorio sbocciano le residenze artistiche

FIRENZE - Senza la fisicit , senza il corpo non c' teatro. "Il corpo dell'attore che interagisce con il corpo degli spettatori, questo il fondamento del far teatro" afferma l'esperto regista Giancarlo Cauteruccio. Partendo da questa relazione - che si traduce anche in una relazione fisica tra il palcoscenico, la sala teatrale e quanto esiste fuori di essa e la circonda - nato un progetto unico nel suo genere, che ha fatto della Toscana la sola regione nel Paese ad essersi dotata di un vero e proprio sistema organizzato e dedicato al teatro e alla danza, con un investimento di quasi 6 milioni di euro nel triennio 2013-2015.

"Il progetto delle residenze artistico-culturali della Toscana definisce e porta a conclusione un'intera storia di interventi precedenti, disegnando sul territorio regionale una mappa di luoghi, veri e propri avamposti culturali, che assicurano e realizzano una diversificazione dell'offerta artistica creando spazi di relazione privilegiata con i diversi pubblici e le comunit di riferimento" spiega Ilaria Fabbri, che dirige il settore spettacolo del dipartimento della cultura della Regione e ha costruito l'impianto del progetto insieme ai suoi collaboratori. "La cultura, infatti, oltre a determinare opportunit professionali, una concreta opportunit per la crescita ed il confronto civile e sociale".

>>> Le pagine della Cultura della Regione Toscana

Ventuno progetti in tutta la regione
Sono ventuno i progetti di residenza artistica, con il coinvolgimento di trenta soggetti teatrali, che hanno avuto accesso al finanziamento previsto dalla Regione a seguito di specifico avviso pubblico. Selezionate da un nucleo di valutazione appositamente nominato, composto da esperti di rilevanza nazionale, rappresentano il risultato di un lungo processo di innovazione del sistema regionale dello spettacolo dal vivo. Il progetto toscano delle residenze artistico-culturali si rivela un cantiere in continua evoluzione, capace di rimanere collegato alle altre parti del sistema dello spettacolo, e di relazionarsi con altri ambiti del sistema: dai teatri stabili pubblici e privati alle fondazioni regionali, dalla produzione alla distribuzione, avviando anche processi di accompagnamento per le giovani formazioni.

>>> Sperimentazione per la formazione del pubblico

Case teatrali abitate per creare
Ma cosa sono davvero queste residenze? Ancora Ilaria Fabbri: "Possiamo considerarle 'case' teatrali, abitate da operatori ed artisti che diventano preziose esperienze di creazione artistica e sede di formazione, in stretta relazione con le comunit di riferimento su cui possono esercitare forme di influenza e contemporaneamente venirne influenzate. La pluriennalit del finanziamento consente agli artisti di guardare con maggiore respiro e tranquillit alla costruzione dei loro progetti culturali ed artistici".

>>> Teatro in carcere

Le residenze multiple
All'interno del sistema convivono pluralit di offerte diversificate per tipologie organizzative e per specificit interdisciplinare. Quattro sono esperienze di residenza multipla, cio luoghi come il Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, il Teatro Cantiere Florida di Firenze e lo Spazio Ex Ospedale della Misericordia di San Sepolcro in provincia di Arezzo; abitati da soggetti diversi per generi e discipline praticate, danno vita ad un progetto organico di offerta. Accanto ad esse il progetto di rete del territorio aretino: nasce dall'associazione di cinque soggetti culturali che operano in sette spazi per offrire al loro territorio una proposta organica e differenziata.

I progetti individuali
Accanto ai progetti multipli vi sono i progetti individuali, operatori singoli che, attraverso un unico piano che coinvolge pi spazi su territori anche interprovinciali, garantiscono un attivit organica di rapporto con il pubblico di riferimento. Nelle singole "case" la diversit delle proposte si lega alle necessit delle comunit di riferimento, operando una significativa funzione di riequilibrio territoriale per garantire il diritto di cittadinanza a tutte le articolazioni e differenze presenti in Toscana.

>>> Dotline 2013 - Rete della danza in Toscana

Si consolida attraverso il sistema delle residenze', grazie all'interdisciplinariet che ne la base, anche l'organicit di insieme della danza toscana, che vede variamente coinvolte sei compagnie distribuite tra residenze multiple e residenze individuali: Company blu, ALDES, Kinkaleri, Sosta Palmizi, Teatro Corsaro, Versiliadanza.

Un sistema che nasce dal coinvolgimento di tutti
La definizione del sistema, aggiunge Ilaria Fabbri, si dipanata in modi diversi, a partire dal coinvolgimento dei territori, degli enti territoriali innanzitutto, che hanno operato scelte che ne hanno permessa la nascita e lo sviluppo, favorendo i "modelli" di residenza artistica che meglio sono stati in grado di accogliere e interpretare le esigenze garantendo ai loro pubblici un'offerta culturale qualificata.

>>> Fondazione Toscana Spettacolo

L'individuazione di progetti artistici che hanno trovato sede in uno spazio; agito in quel determinato luogo in stretta relazione con gli altri soggetti che vi operano; dimostrato di saper costruire un rapporto con la comunit di riferimento, fa pensare che le residenze possano rendere il sistema dello spettacolo dal vivo pi dinamico, anche grazie alla competenza dimostrata nel leggere e interpretare una domanda di spettacolo che risulta essere sempre pi articolata e complessa perch legata ai mutamenti che investono la societ in cui viviamo.

>>> Toscana Musiche
 

***

I progetti di residenza multipla

  • Spazio Ex Ospedale della Misericordia di Sansepolcro - Capotrave e Laboratori Permanenti
  • Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino - Company Blu, Atto Due, Teatro della Limonaia
  • Teatro Cantiere Florida di Firenze - Elsinor, Versilia Danza Murmuris
  • Vari teatri della provincia di Arezzo - Officine della Cultura, Diesis Teatrango, Teatro Stabile di Anghiari, N.A.T.A., Kanterstrasse


I progetti di residenza individuale

  • A.L.D.E.S.: Lucca
  • Accademia Amiata Mutamenti: Grosseto
  • Arch tipo: Bagno a Ripoli, Firenze
  • Armunia: Rosignano Marittimo, Livorno
  • Catalyst: Barberino del Mugello, Firenze
  • Giallo Mare Minimal Teatro: Empoli, Firenze
  • Il Teatro delle Donne: Calenzano, Firenze
  • Katzenmacher: Grosseto
  • Kinkaleri: Prato
  • Sosta Palmizi: Arezzo
  • Teatri d'Imbarco: Firenze
  • Teatrino dei Fondi: San Miniato, Pisa
  • Teatro Buti: Buti, Pisa
  • Teatro Corsaro: San Gimignano, Siena
  • Teatro di Castalia: Massa
  • Teatro Popolare d'Arte: Lastra a Signa, Firenze
  • Teatro Studio Krypton: Scandicci, Firenze