20 gennaio
19:22

Vera Vigevani Jarach: "Nonostante tutto resto ottimista"

CRACOVIA (PL) - "Sono e resto moderatamente ottimista sul futuro" ha sottolineato Vera Jarach nell'incontro di oggi con i ragazzi del Treno della memoria toscano a Cracovia 

 

>>>> Leggi il RACCONTO e L'INTERVISTA

 

"Sono i giovani - ha aggiunto - che danno speranza. In Argentina dopo tanti anni di disinteresse i giovani si stanno riaccostando alla politica. I giovani che vedo qui oggi mi sembrano molto simili: occorre rafforzare il senso della democrazia che l'unica forma di convivenza, pur con tutti i suoi difetti, in grado di consentire di mantenere viva l'attenzione ai sintomi e al pericolo del ritorno di forme di persecuzione razziale o politica. Per questo parlo dei rumori della memoria, occorre far rumore contro i silenzi complici, come i tanti della Chiesa o quelli dei governi, che hanno consentito ieri la Shoah e quaranta anni fa i delitti dei generali argentini".