Salute
Arezzo
6 agosto 2020
10:38

Sanità aretina, inaugurati la nuova Tc a Montevarchi e il pronto soccorso di Bibbiena

Alle due cerimonie hanno preso parte anche il presidente della Regione e l'assessore regionale al diritto alla salute

Sanità aretina, inaugurati la nuova Tc a Montevarchi e il pronto soccorso di Bibbiena

L’arrivo di una nuova apparecchiatura per la tomografia computerizzata all’ospedale di Montevarchi, il completamento dei lavori di rinnovo al pronto soccorso di Bibbiena: la sanità aretina ha vissuto questa mattina due inaugurazioni importanti: la nuova Tc migliorerà la qualità diagnostica riducendo la dose di radiazioni, il rinnovato pronto soccorso garantirà un servizio migliore ai pazienti. Alle rispettive cerimonie, organizzate in Valdarno e in Casentino dalla Asl, hanno preso parte anche il presidente della Regione e l'assessore regionale al diritto alla salute. 

Ospedale del Valdarno: la nuova tomografia computerizzata
Elevata qualità diagnostica, maggiore velocità nell'esecuzione degli esami, sistemi di protezione delle radiazioni ionizzanti con sensibile riduzione della dose radiogena, ridotta dell’80% rispetto alle tecnologie tradizionali: sono queste le caratteristiche della nuova apparecchiatura per la tomografia computerizzata (la sigla è Revolution TC EVO GE)  inaugurata stamani all’ospedale La Gruccia. La Tc, che verrà utilizzata nei settori della neurologia, dell’oncologia e del total body, è stata acquisita con un noleggio quinquennale è di 422.000 euro che comprende sia la locazione che la manutenzione full risk per tutto il periodo.
Per la sua installazione sono stati effettuati lavori di riqualificazione della sala: sostituzione del pavimento e adeguamento dell'impianto elettrico e di quello di condizionamento per rendere idoneo il comfort microclimatico. L'intervento è durato due settimane con un costo di circa 30.000 euro. 
Il macchinario precedente è stato destinato agli esami al pronto soccorso e per quelli di urgenza nei vari reparti dell’ospedale.

Ospedale del Casentino: rinnovato il Pronto Soccorso 
Migliorare la struttura e potenziare i servizi per i pazienti: è stato questo l’obiettivo di fondo dei lavori per il rinnovo del pronto soccorso dell’ospedale di Bibbiena. L’intervento, da 400.000 euro, ha permesso  una ristrutturazione edile ed impiantistica con rifacimento di pavimenti e rivestimenti, di buona parte degli impianti idraulici ed elettrici, di tutti gli impianti di sicurezza e rilevazione e con l'inserimento di nuovi arredi e attrezzature.  I locali sono inoltre stati stati dotati di climatizzazione. 
Nella sua veste rinnovata il pronto soccorso disporrà di una stanza di isolamento polifunzionale, di uno spazio accoglienza per i pazienti pediatrici e inoltre permetterà un incremento dei posti di osservazione breve intensiva. All'investimento Asl si sono aggiunte numerose donazioni da parte di associazioni e amministrazioni comunali.