Agricoltura e Alimentazione
Tutta la Toscana
11 maggio 2020
17:08

Coronavirus, controllo fauna selvatica e caccia di selezione: le modalità per svolgere l’attività in sicurezza

Approvata dalla giunta una delibera presentata dall'assessore Marco Remaschi

Coronavirus, controllo fauna selvatica e caccia di selezione: le modalità per svolgere l’attività in sicurezza

In un momento cruciale per la stagione agricola, con la semina e la ripresa vegetativa, la giunta regionale puntualizza le modalità con cui, anche in questa fase di emergenza sanitaria per il coronavirus, possono svolgersi svolgersi l’attività di controllo della fauna selvatica e la caccia di selezione.

Lo fa con una delibera presentata dall’assessore all’agricoltura, Marco Remaschi, con la quale, anche alla luce di quanto disposto dall’ordinanza 36 del presidente della Regione, si conferma che l’attuazione degli interventi di controllo e contenimento, anche in ambito urbano, da parte della Polizia provinciale può essere effettuata attraverso il coordinamento di tutti i soggetti abilitati dalla legge regionale, che potranno agire anche in contemporanea, ma nel rispetto delle delle misure di distanziamento sociale.

Sarà inoltre possibile svolgere l’attività di caccia di selezione in forma individuale sull’intero territorio regionale, nel rispetto dei piani a suo tempo approvati dalla giunta regionale. Si potrà utilizzare per lo spostamento il proprio mezzo di trasporto, con l’obbligo di rientro in giornata presso l’abitazione abituale. Anche in questo casoa, naturalmente, mantenendo il distanziamento sociale.

“Non solo siamo in un momento decisivo della stagione agricola – spiega l’assessore Remaschi – ma oggi c’è anche la ulteriore necessità di tutelare gli imprenditori del settore in questa fase di complessiva, forte criticità per tutta la nostra economia. E’ questo l’obiettivo fondamentale della delibera, senza dimenticare la necessità di limitare pericoli per l’incolumità pubblica e la sicurezza della circolazione stradale”.