Economia
26 ottobre 2014
17:42

Il presidente Rossi ai 150 anni delle Officine Galileo: "La Regione c'è e vuole stare al vostro fianco"

FIRENZE - "Questa fabbrica e' uno dei punti di forza della storia industriale, ma anche sociale e politica della nostra regione. Nel periodo delle lotte antifasciste, le Officine Galileo dettero il via al sussulto democratico. Da allora, c'è stato sempre un intreccio straordinario di questa azienda con l'attenzione al sociale. La Galileo e' stata sempre al centro di tanti impegni che hanno visto protagonista il mondo del lavoro". Il presidente Enrico Rossi ha partecipato oggi pomeriggio, nello stabilimento della Selex ES a Campi Bisenzio, ai festeggiamenti per i 150 anni delle Officine Galileo. Alla cerimonia erano presenti il presidente del consiglio Matteo Renzi, Roberta Pinotti, ministro della difesa, Luca Lotti, sottosegretario di stato, Mauro Moretti, aministratore delegato di Finmeccanica, Dario Nardella, sindaco di Firenze, Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, Sara Biagiotti , sindaco di Sesto Fiorentino, Luigi Varratta, prefetto di Firenze, Raffaele Micillo, questore di Firenze, e il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze.

"Mi auguro che questo intreccio di impegno e capitale umano che ha sempre contraddistinto la Galileo - ha proseguito Rossi - si ritrovi anche nel Paese. Sentiamo che abbiamo da recuperare qualche ritardo, l'attenzione del gruppo dirigente di Finmeccanica per la Galileo è venuta meno per un periodo". Dopo aver ricordato che Gianfranco Bartolini, presidente della Regione Toscana dall'83 al '90, era stato anche segretario della commissione interna della Galileo, Enrico Rossi ha sottolineato l'impegno della Regione a fianco della Galileo: "La Regione ha creduto in questa azienda e vi ha riversato risorse importanti. Ci sono bandi importanti per l'utilizzo dei fondi comunitari, mi auguro che Selex Galileo voglia partecipare. C'è un bando nuovo di 50 milioni fatto dalla Regione Toscana assieme al ministero della ricerca. La Regione c'è - ha ribadito Rossi - e vuole stare al vostro fianco. Abbiamo annunciato una rivoluzione in sanità - ha detto a conclusione del suo intervento - Rivoluzione che può senz'altro avvalersi della tecnologia che qui si produce".