Salute
5 febbraio 2015
14:03

Marroni a Siena inaugura il primo master italiano in "Lean Healthcare Management"

FIRENZE - "Ringrazio l'Universit e l'Azienda ospedaliero universitaria di Siena, i professori che gestiscono il master e tutti gli operatori che hanno gi lavorato nell'ottica Lean. L'idea che l'AOU Senese si lanci in questo settore d valenza culturale e scientifica al progetto Lean". L'assessore al diritto alla salute Luigi Marroni ha inaugurato stamani all'ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena il primo master italiano in "Lean Healthcare Management". Con Marroni, erano presenti il rettore dell'Universit degli Studi di Siena Angelo Riccaboni, il direttore della AOU Senese Pierluigi Tosi, il coordinatore dell'Agenzia Regionale di Sanit Andrea Vannucci, il direttore del Dipartimento di ingegneria dell'informazione e scienze matematiche dell'Universit di Siena Santina Rocchi, il direttore del master in Lean Healthcare Management Alessandro Agnetis e i referenti della Takeda Italia spa.

Il "Lean Healthcare Management" un percorso formativo altamente specializzato che offrir , ai 24 partecipanti, conoscenze teoriche e pratiche per applicare il metodo Lean all'interno delle organizzazioni sanitarie, per migliorare l'efficienza lavorativa e ridurre gli sprechi, soprattutto in un momento in cui le risorse disponibili sono ridotte ed importante mantenere alta la qualit dei servizi sanitari.

"E' importante - ha sottolineato l'assessore Marroni - creare un gruppo di persone che, oltre a conoscere la materia, siano anche portatori di un titolo. Il metodo Lean diffuso soprattutto all'estero, in particolare nel mondo anglosassone, ma ora ha cominciato a diffondersi anche in Italia. Noi abbiamo scelto di investire energie e risorse in questo progetto. Il metodo Lean la base per dare qualit ed efficacia a tutti i nostri processi organizzativi. E' una metodologia che vede la partecipazione alle soluzioni di tutti quanti ci lavorano. Dove si riesce ad applicare questo procedimento virtuoso, si ottengono risultati clamorosi dal punto di vista dell'efficienza".

(Hanno collaborato Ines Ricciato e Claudia Barabesi, ufficio stampa AOU Senese)