Agricoltura e Alimentazione
6 novembre 2017
15:39

Remaschi a Grosseto: "Premieremo le migliori progettualità dell'agroalimentare"

GROSSETO - "La Regione premierà le migliori progettualità dell'agroalimentare. Al momento non abbiamo le risorse per accogliere tutte le 75 domande presentate, ma vogliamo comunque fare in modo da non lasciare indietro nessuno". Lo ha detto l'assessore regionale all'agricoltura, Marco Remaschi, nel corso del suo intervento all'iniziativa che si è tenuta presso la Camera di Commercio di Grosseto in occasione della costituzione del Comitato promotore del Distretto agroalimentare della Toscana del Sud.

"È con orgoglio - ha aggiunto l'assessore - che tocchiamo con mano l'interesse che il mondo imprenditoriale dimostra in questo settore e che ci permette di coltivare l'ambizione di fare di questo Distretto un progetto pilota prima per la Toscana e poi a livello nazionale. Oggi diamo concretezza ad un'idea nata a Follonica nel gennaio 2016 quando, insieme al ministro Martina, ci siamo chiesti cosa potevamo fare per questo territorio, per riconoscere la sua vocazione. E va sottolineato come non sia stato banale riuscire a mettere insieme quattro province, cioè tutta quella di Grosseto con la parte sud di quelle di Siena e Livorno e l'area cortonese di quella di Arezzo e spaziare praticamente in tutti i settori del comparto, da quello cerealicolo, alla zootecnia, al lattiero caseario, al florovivasimo, all'ortofrutta, all'itticoltura e altri. È quindi con fiducia che guardiamo avanti, alla scadenza del 27 novembre in cui inoltreremo al Ministero le proposte di contratto di Distretto".

La Regione dovrà presentare un progetto di Distretto per un massimo di 50 milioni di euro e guarderà dunque, come ha sottolineato Remaschi, "alla qualità  progettuale e alla sopportabilità economica dei progetti" e sta valutando "la possibilità di finanziare interventi a fondo perduto in conto capitale".

"Anche perché - ha concluso Remaschi - ci sono grandi attese e noi speriamo di essere all'altezza di rispondere ai desideri di questo territorio".